FRANCIA, SCATTA L’OBBLIGO DI TAMPONE ANCHE PER GLI EUROPEI

Si stringono le misure di accesso in Francia per tutti i viaggiatori, anche gli europei. Dalla prossima domenica 24 gennaio, infatti, scatta l’obbligo del tampone molecolare per i viaggiatori europei che entrano nel territorio francese.

Il certificato di negatività al Covid-19 dovrà fare riferimento a un test svolto nelle 72 ore precedenti la partenza. L’annuncio è stato fatto direttamente dallo staff del presidente, Emmanuel Macron, specificando che saranno esentati da questa norma solo i lavoratori frontalieri e quelli dei trasporti via terra, oltre a chi viaggi per “necessità” (le fonti transalpine, però, non hanno specificato al momento quali spostamenti appartengano a questa ultima categoria).

La scelta di Macron è un’estensione, quindi, della stessa norma entrata in vigore la settimana scorsa che era valida solo per i viaggiatori provenienti da Paesi extra-Ue.

La situazione epidemiologica, intanto, resta molto critica: il totale dei morti ha raggiunto quota 72mila da inizio pandemia e giovedì scorso il Paese ha registrato oltre 20mila contagi in un solo giorno. Per questo motivo il governo transalpino ha annunciato  la chiusura delle stazioni di sci anche dopo il primo febbraio e ha slittato la riapertura di bar e ristoranti a metà marzo.

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti è possibile consultare il sito della Farnesina alla scheda Paese Francia.