IL TOUR DE FRANCE DEI BUONGUSTAI: STUZZICA L’APPETITO LUNGO IL PERCORSO DELLA FAMOSA CORSA CICLISTICA

Scopri le migliori esperienze gastronomiche lungo il tratto danese del Tour de France di quest’anno, anche i ciclisti più appassionati faranno una deviazione.

 

Dal 1 al 3 luglio 2022la Danimarca ospiterà il Grand Départ della più importante corsa ciclistica del mondo: il Tour de France. E guarda caso è consigliato indossare un indumento di lycra, e non solo per andare in bicicletta - con così tante delizie gastronomiche ti sarà utile avere indumenti elasticizzati. Segui il percorso e scopri le tavole imbandite di torte, i ristoranti migliori del mondo, le distillerie e tanto altro ancora.

Prendi il tuo appetito, salta in sella e si parte!

 

1o  tappa: cucina raffinata, sostenibilità e dolci a Copenaghen

 

Il nostro Tour de France per i buongustai inizia, proprio come la gara, a Copenaghen. Quando la migliore corsa ciclistica arriva nella città più bike-friendly del mondo, gli atleti non faranno fatica a trovare ristoranti che diano energia alla loro pedalata – e nemmeno chi viaggia.

 

  • Cena nei due ristoranti migliori del mondo: Geranium e Noma. Il Noma ha ottenuto il primo posto nella prestigiosa classifica dei 50 migliori ristoranti del mondo nel 2021, seguito dal Geranium, che si è guadagnato il secondo posto. Entrambi i ristoranti hanno 3 stelle Michelin.
  • Abbina questa esperienza a qualcosa di più semplice e in un’atmosfera più rilassata. Esplora il Reffen, uno dei più grandi mercati di street food d'Europa, fai un viaggio gastronomico attraverso sette diverse cucine al ToldbodenSeasideo prova l'hamburger del Noma al POPL. Tutti questi ristoranti si trovano sul lungomare di Copenaghen, proprio lungo il percorso del Grand Départ.
  • La sostenibilità fa parte del DNA di Copenhagen anche quando si tratta di gastronomia. Ristoranti come Amass,ØensHave, Lola e Bistro Lupa si trovano lungo il percorso del Grand Départ e sono diventati celebri per la loro attenzione alla sostenibilità e alla responsabilità sociale.
  • Alcuni brand di cibi e bevande di Copenaghen– Mikkeller, Coffee CollectiveeVin Supernaturel – hannoil proprio club ciclistico in cui combinano birra, caffè e vino con la bicicletta, in modo che i viaggiatori possano unire le cose.
  • All’ultima curva della tappa di Copenaghen, non perderti le panetterie. Con l’apertura di Umiddelbar e HartBrød + Bar lungo il percorso del Tour de France, perché non prendere un dolce da portare via?

 

2otappa: cibo vichingo, snack di classe e una locanda storica nel Fjord-landete Fionia

 

La seconda tappa fa vivere ai viaggiatori un'avventura gustosa con partenza da Roskilde, a 22 minuti di treno da Copenaghen.

 

  • Mangia come un Vichingo al Café Knarr e assaggia il cibo preparato solo con le materie prime conosciute dai vichinghi. Scopri altre opzioni gastronomiche naturali all’Herthadalen un ristorante in una foresta appena fuori Roskilde dove servono cibo di produzione locale con erbe e fiori provenienti dal loro orto e dalla foresta circostante.
  • Dimentica le barrette proteiche e fai il pieno di energia con un gelato all'HansensIce Cream Café, noto in tutta la Danimarca per il suo gelato cremoso e biologico, e per la tavoletta di cioccolato pluripremiata alla fabbrica di cioccolato Friis-Holm, che ha vinto il titolo di 'Miglior cioccolato del mondo' negli ultimi sette anni. Dissetati da Herslev Brewery, il birrificio che si trova accanto; le sue birre locali sono prodotte da vigneti tradizionali che utilizzano ingredienti che rispettano il paesaggio e il ciclo delle stagioni.
  • La corsa continua attraverso il Great Belt Bridge fino alla Fionia, e la seconda tappa termina a Nyborg, proprio dall'altra parte. Non lasciare che la tua avventura gastronomica finisca qui - dopo tutto, la Fionia è soprannominata "il giardino della Danimarca"! A meno di un'ora di distanza, a FalsledKro, puoi trovare una locanda storica in cui vedere crescere i prodotti dell'orto.
  • A 30 minuti di macchina dal traguardo, a Odense, città natale di Hans Christian Andersen, si trova il Deilig, una caffetteria nel cuore del nuovo museo che celebra le opere dello scrittore H C Andersens Hus. Il StormsPakhus Street Foodè un'altra attrazione per i buongustai, un mercato alimentare internazionale in un vecchio magazzino industriale.

 

3o tappa: torte, Stelle Michelin e ostriche fresche a Vejle &Sønderjyl-land

 

Il traguardo è in vista ma non avere fretta durante la terza tappa, perché ci sono molte delizie gastronomiche da scoprire lungo la strada.

 

  • La terza e ultima tappa inizia a Vejle, dove l'iconico Fjordenhus, progettato da Olafur Eliasson, attira l’attenzione. All'interno si trova il Lyst, il ristorante con una stella Michelin che serve un menu unico che rispecchia il tempo e le stagioni. Un altro ristorante stellato Michelin è il Ristorante Me|Mu.
  • La guida gastronomica di Vejle segnala ai viaggiatori tutte le sue numerose proposte, tra cui l'irresistibile Jacobsen, i pasti stagionali da Remouladen cucinati con prodotti freschi di fattoria, preferibilmente provenienti dalla Danimarca, e la distilleria di whisky danese FaryLochan. Ti permette anche di assaggiare i prodotti tipici danesi nel piccolo negozio della fattoria Gårdbutikken Ravnsminde dove puoi comprare miele locale, un eccellente caffè, vino e succo di mela da portare con te.
  • Proseguendo verso lo Jutland del Sud, detto Sønderjylland in danese, non puoi farti sfuggire il tavolo dei dolci SønderjyskKaffebord, provalo al Castello di Gram o Hohenwarte, dove i viaggiatori possono assaggiare 21 tipi di dolci e biscotti diversi in una festa tradizionale nata durante l’occupazione tedesca.
  • Altre tradizioni culinarie locali includono il solæg, un piatto tradizionale di uova in salamoia servito nei pub con schnapps e birra, e la pesca delle ostriche sulle spiagge del Parco Nazionale del Mare dei Wadden.
  • L’arrivo della terza tappa è a Sønderborg; festeggia la fine del percorso in Danimarca nell'accogliente ristorante Huset Blom, o nel ristorante stellato MichelinSyttende.