NOUVELLE-AQUITAINE, LA REGIONE DEL TURISMO SOSTENIBILE

La Nuova Aquitania, la più grande regione di Francia, è una delle destinazioni turistiche più diverse e attraenti del paese con proposte davvero per tutti i desideri di vacanza. E' la Francia del turismo lento e sostenibile, della natura autentica che si unisce ora all'arte, ora alla storia, ora alla gastronomia o allo sport......

Andiamo alla scoperta.....

- Bordeaux, dall’anima neoclassica e rock al tempo stesso, capitale dell’art-de-vivre con un centro storico abbastanza piccolo da essere esplorato a piedi, con calma, per potersi immergere totalmente nella rilassata quotidianità bordolese. E se non si avesse voglia di camminare, basta sedersi su uno dei tanti tram in servizio e godersi il panorama. Tra i tanti momenti imperdibili, per chi decide di visitarla durante il fine settimana, il Marché des Capucins, dove gustare o fare scorta dei migliori prodotti alimentari francesi, tra cui formaggi, i tipici dolcetti Canelés e naturalmente le ostriche provenienti dalla vicina baia di Arcachon, per tutti la piazza del Miroir d'eau, la piscina più grande che riflette il mondo, grande impatto scenico adatto a rinfrescare l’aria nelle giornate estive, che dà il miglior effetto se visitata di notte.

Ma non si può lasciare la capitale della Nuova Aquitania senza aver visitato il suo simbolo, la Cité du Vin, luogo interamente dedicato al vino inteso come patrimonio culturale universale, disegnato da Anouk Legendre e Nicolas Desmazières, dove si possono degustare i migliori vini del mondo, scoprendone la ricchezza e la varietà, cenare in uno dei tre ristoranti o fare shopping nel suo concept store.

- Lascaux, la grotta rupestre più famosa del mondo, un capolavoro dell’arte preistorica tra verdi colline e villaggi tipici della campagna nei dintorni di Montignac, nella valle del Vézère. La storia racconta che furono scoperte per caso nel 1940 da un ragazzo che si aggirava da quelle parti insieme al proprio cane. Sono talmente spettacolari, da essere considerate la Cappella Sistina della preistoria

- città gioiello come Sarlat, gioiello di architettura, sviluppatosi intorno ad una importante abbazia benedettina del XII secolo con un centro storico con gli edifici in pietra gialla, da tempo location per numerosi film storici dove sarà un vero piacere andarne alla scoperta, passeggiando tra i suoi viottoli acciottolati dove il tempo sembra essersi fermato e Biarritz, la città balneare dove andava a soggiornare Napoleone III, famosa per il suo mix di spiagge tranquille, cultura del surf, elegante architettura ed eccellenti ristoranti.

- Poitiers, la "città dai cento campanili" meta ideale per chi vuole rilassarsi e divertirsi, conosciuta soprattutto per il suo parco divertimenti il celebre Parc du Futuroscope, attrazione dedicata al mondo della tecnologia e che piace a grandi e piccini talmente noto da aver vinto il premio per la migliore attrazione al mondo per due delle sue attività: La macchina del tempo dei Lapins crétins e Arthur, l'avventura in 4D.

- Limoges, una città dalle due anime una più antica, che si sviluppa intorno alla Cattedrale e racconta di secoli di storia e l’altra più giovane e moderna, che emana cultura e gioia di vivere, famosa in tutto il mondo per la sua porcellana raffinata, una tradizione celebrata in tutta la città e tenuta in vita dagli artigiani contemporanei, riconosciuta come "Città Creativa dell'UNESCO" e tappa obbligata lungo il celebre Cammino di Santiago.

- e naturalmente le spiagge: 750 km di costa di sabbia con i porti da Bayonne a La Rochelle, 51 spot di surf, la Duna del Pilat, 110 metri a dominare il bacino di Arcachon, le isole appena al largo dell’Atlantico: Ré, Oléron, Aix.

Ma la natura con un parco nazionale e ben cinque parchi naturali regionali, garanzia di una ricchissima biodiversità, oltre alla Valle della Dordogne, riserva mondiale della biosfera dell’Unesco, resta la priorità assoluta.

Uno scenario ideale per il turismo slow, dagli itinerari in bicicletta alle crociere fluviali, i fari, il magico scenario del Marais Poitevin.

La regione ideale per un obiettivo oggi decisivo: diventare la prima destinazione turistica sostenibile in Francia.

www.france.fr 

www.nouvelle-Aquitaine.fr