FISH&CHIPS DI PAGRO MAGGIORE CON SALSA TARTARA E PATATE BY FISH FROM GREECE

Il Carnevale è arrivato e con esso lo spirito della festa, dello scherzo, dei travestimenti,dell'allegra compagnia e dell'irresistibile sapore dei cibi fritti!

È antica, infatti, la tradizione di attribuire paste fritte, dolci e ripiene a questa ricorrenza che non risparmia calorie in vista del Martedì Grasso, giorno che chiude la settimana degli eccessi culinari e festaioli.

E se a essere fritto fosse un alimento salato, genuino e di ottima qualità come il pesce fresco?! Ecco una ricetta sfiziosa.

Ingredienti per 4 persone:

800g pagro maggiore Fish from Greece

600g di patate a pasta gialla

2 spicchi di aglio

2 rametti di rosmarino

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio EVO q.b.

Olio di girasole q.b.

 

Per la pastella:

50g farina bianca tipo "00"

25g amido di mais o maizena

¼ cucchiaino di lievito in polvere

1 cucchiaino di paprika affumicata

1 cucchiaino di succo di limone

150ml di birra o soda

 

 

Per la salsa tartara:

75g di maionese

1 cucchiaino di senape

1 cucchiaio di cetrioli e capperi sottaceto tritati

1 cucchiaio di erba cipollina tritata

1 cucchiaino di succo di limone

 

Procedimento:

Pulire ed eliminare le squamedel pagro maggiore partendo dalla coda verso la testa; sciacquare bene il pagro sotto l'acqua corrente fredda e, a questo punto, tagliare il pesce in pezzi di 4-5 cm circa.

 

Per ottenere delle patate al forno croccanti all'esterno e morbide all’interno, lavare e sbucciare con un pelaverdure le patate e tagliarle in quattro spicchi ciascuna. In una pentola portare a ebollizione abbondante acqua e poi lessare le patate tagliate, trasferirle in una ciotola e condirle con gli aromi a piacere, con l’olio extravergine di oliva, sale e pepe. Preriscaldare il forno in modalità ventilata a 200°, nel mentre predisporre la teglia per la cottura: versare un filo di olio EVO sul fondo, disporre le patate e aggiungere i rametti di rosmarino e i due spicchi di aglio interi, senza sbucciarli. Cuocere le patate in forno per 40 minuti circa fino a che non risulteranno croccanti e dorate, girandole di tanto in tanto per una cottura uniforme.

 

Per la pastella,unire in una ciotola la farina, l'amido di mais o maizena, un cucchiaino di paprika affumicata e ¼ cucchiaino di lievito in polvere, mescolare. Al mix di polveri aggiungere poi la birra fredda di frigorifero, versarla lentamente e mescolare il tutto con cura e con l'aiuto di una frusta per circa 3-4 minuti, fino a ottenere una pastella omogenea.

Per la frittura: condire i pezzi di pesce con sale e pepe, cospargerli di farina e immergerli immediatamente nella pastella. Far sgocciolare la pastella in eccesso e friggerli, uno per uno, per 3-4 minuti a fuoco medio in abbondante olio di girasole a 160°, senza sovrapporli. Girare e controllare la cottura. Quando il pesce risulterà ben dorato e croccante, rimuoverlo dall’olio e farlo asciugare su carta assorbente mentre si continua con la frittura dei pezzi restanti.

 

Per la preparazione della salsa tartara, sciacquare e scolare i capperi se sotto sale o i cetrioli; tritare finemente tutte le verdure: erba cipollina e capperi (o cetrioli). In una ciotola, unire la maionese già pronta alle verdure, aggiungere un cucchiaino di senape e un cucchiaino di succo di limone, mescolare accuratamente. Se occorre, aggiungere a piacere del pepe fresco macinato. Prima di servire, lasciare raffreddare la salsa in frigorifero.

 

Unire le patate al pesce fritto e regolare di sale solo poco prima di servire, aggiungere una ciotolina di salsa tartara vicino al piatto e servire ben caldo.

 

 

Fish from Greece è il nuovo sigillo di fiducia per i retailers e i consumatori di pesce fresco di tutto il mondo. Fish from Greece è supportato da un severo protocollo di certificazione privata.