PUTIZZA CIPOLLE E NOCI E LA SLOVENIA È A CASA TUA

La Slovenia – già Regione Gastronomica Europea nel 2021 – lancia la sua “Green Gourmet Route”: un itinerario lungo undici giorni tra le destinazioni sostenibili e il meglio dell’enogastronomia a km zero del Paese.

Un viaggio dei sensi in bicicletta durante il quale assaporerete sicuramente la putizza cipolle e noci, un dolce arrotolato tipico del Paese ben noto anche nella zona del Carso, tra Gorizia e Trieste, considerato la vera “regina dei piatti delle festività” e l’unico e solo ambasciatore del food sloveno.

La putizza affonda le sue radici nella cultura carsica e addirittura nel Medioevo. Ma la sua ricetta venne messa nero su bianco per la prima volta nel 1575 dal pastore luterano sloveno Primož Trubar, per poi essere riportata in seguito nei ricettari viennesi nel XVIII secolo.

La prima versione degna di nota, però, giunge nel 1864 quando la prima putizza venne presentata nel 1864 agli arciduchi austroungarici Massimiliano I del Messico e Carlotta del Belgio durante una festa organizzata al castello di Miramare di Trieste.

In attesa di viaggiare e degustare, ecco la ricetta dei mignon di putizza cipolle e noci riportata dall’Ente sloveno per il turismo.

INGREDIENTI
Pasta lievitata

1 kg di farina bianca
30 gr di lievito
1 cucchiaino di zucchero

Ripieno di noci e cipolla
100 g di noci tritate
2 cipolle
5 cucchiai di olio
2 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaino di sale
pepe nero in grani

PREPARAZIONE
Unire gli ingredienti per preparare l’impasto e lasciarlo lievitare in un ambiente tiepido per almeno tre ore.

Nel frattempo, sbucciare le cipolle e tagliarle a fettine. Scaldare l’olio in una padella e soffriggere la cipolla a fuoco lento finché non diventi dorata e i liquidi evaporino. Aggiungere la cipolla soffritta alle noci tritate, mescolare bene e insaporire con sale e pepe.

Quando l’impasto è pronto, stenderlo a spessore desiderato, cospargerlo con il ripieno e arrotolarlo ben stretto. Tagliare il rotolo in fette dello spessore di 2-3 centimetri e distribuirle su una teglia imburrata. Infornare per circa 30 minuti a 160-170 °C.