Il nuovo

concetto

di attualità

Scarica la nuova App di PegasoNews!

TamTamNews
SCOPRIMILANO
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 03 Ottobre 2017
Stampa

Dalle rigeneranti passeggiate nei boschi dei Bagni di Bormio ai trattamenti estetici integrati di Bormio Terme, e poi massaggi, fanghi e rituali a base di materie prime di montagna: la località dell’Alta Valtellina è la destinazione giusta per chi, in questa stagione, vuole rigenerare corpo e spirito

 

Wellness e termalismo, un’accoppiata che piace sempre di più. Specialmente a chi, nei momenti di cambio di stagione, vuole dare una sferzata a corpo e spirito. Gli obiettivi statisticamente più perseguiti? Ritrovare la giusta forma fisica, ma anche disintossicarsi da smog, stress e ambienti poco sani: tutte richieste a cui la località di Bormio, in Alta Valtellina, riesce a dare delle risposte specifiche. Merito, innanzitutto, delle sue preziosissime acque: chimicamente classificabili tra quelle solfato, alcalino, terrose, le acque termali di Bormio hanno proprietà tonificanti, rilassanti e antinfiammatorie. Inoltre stimolano il funzionamento del metabolismo e del sistema circolatorio, un toccasana per chi ha una vita sedentaria, oltre a depurare l’organismo dalle tossine. Il loro calore ha infine benefici effetti miorilassanti ed è un ottimo alleato per ritrovare l’armonia fra corpo e spirito, nonché per riparare i danni provocati dallo stress. Ma anche l’ambiente circostante gioca un ruolo importante, rendendo il soggiorno termale a Bormio particolarmente efficace: aria pura, quasi priva di allergeni, e tanti itinerari perfetti per lunghe passeggiate nei boschi.

 

 

Forestbathing: ai Bagni di Bormio il benessere è più green che mai

Diverse ricerche hanno evidenziato come percorrere sentieri nei boschi possa favorire l’aumento della capacità creativa delle persone, oltre a combattere in modo naturale stress e depressione: niente di meglio che il Parco Nazionale dello Stelvio, magnifico scrigno di natura da dove sgorgano le acque termali di Bormio, per mettere alla prova queste teorie. E proprio all’interno del parco si trovano i due stabilimenti di QC Terme Bagni Nuovi e Bagni Vecchi (www.qcterme.com/it/bormio), oasi verdi dove è possibile concedersi una vacanza a contatto con la natura. Per chi vuole poi rendere il soggiorno ancora più rigenerante ed efficace, tanti i trattamenti proposti nelle spa dei due hotel: come “Detox 29 essences”, rituale polisensoriale dall’effetto depurativo, che si basa su un mix di oli essenziali ed estratti vegetali capaci di riequilibrare, ossigenare e purificare la pelle, stimolando l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso. O ancora lo “Stelvio ForestRitual”, che combina l’esfoliazione a base di miele di rododendro a un massaggio con essenze del fiore di Nigritella – fiore delle montagne valtellinesi, con un aroma molto simile a quello del cioccolato – in grado di favorire la stimolazione delle endorfine e il rilassamento del sistema nervoso (il trattamento ha proprietà purificanti, mineralizzanti, rilassanti, leviganti e antiage). Gli antichi saperi delle popolazioni di montagna si ritrovano anche nell’“Alpine MindRebalance”,rituale per il corpo dalla potente azione decontratturante e purificante: il segreto sta in preziosi potali di lino (fagottini) che racchiudono al loro interno un’esclusiva miscela di sale e pietre himalayane. Il sale, a contatto con un pregiato olio aromatizzato alle essenze alpine, si scioglie rilasciando le sue proprietà detossinanti e leviganti ed esfolia la pelle in sinergia con il calore riequilibrante delle pietre. Senza dimenticare naturalmente il “mondo delle acque” dei Bagni di Bormio, che spazia dalle magnifiche vasche all’aperto (tra cui la rinnovata vasca panoramica dei Bagni Vecchi) al percorso indoor dei Bagni di Giove, rivitalizzante e drenante. Utilissime anche le applicazioni di fanghi sulfurei.

 

Bormio Terme: remise en forme integrata

Per chi cerca un rimodellamento delle forme mirato, Bormio Terme –centro termale e curativo nel cuore della cittadina, alimentato dalle acque della fonte Cinglaccia – sfrutta invece la compresenza al suo interno del reparto medico e di quello estetico. Ad esempio, chi soffre di cellulite, può combinare la pressoterapia e il percorso vascolare con alternanza caldo-freddo (prescritte dal medico presente nella struttura) a specifici massaggi. Il medico, dopo la consulenza, può anche suggerire un ciclo di cure con fanghi, idromassaggio termale e sessioni di hydrobike. Su richiesta, si può prenotare inoltre la consulenza di un nutrizionista. Tra i trattamenti estetici da provare “in sinergia” c’è ad esempio il classico linfodrenaggio, eseguito secondo il metodo originale del dott. Vodder. Per chi invece ha bisogno di rigenerare pelle e tessuti dopo gli “strapazzi” dei mesi estivi (sole, salsedine, sudore) c’è il trattamento corpo “Sacred Nature”: nutriente e protettivo, è indicato per tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili. Comprende un gommage delicato, che rinnova il colorito eliminando le cellule morte, e un rilassante massaggio finale. Per il viso, il collo e il decolleté invece c’è “Hydramemory”, trattamento profondamente idratante e antiossidante. È adatto a tutte le età, ideale anche come prevenzione dell'invecchiamento precoce, garantisce un’idratazione immediata e a lungo termine, stimolando l’acido ialuronico che aiuta a distendere e riempire i tratti del viso (25 o 50 minuti). Per ulteriori informazioni: www.bormioterme.it

www.bormio.eu

Seguici su ...