Il nuovo

concetto

di attualità

Scarica la nuova App di PegasoNews!

SCOPRIMILANO
TamTamNews
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: FOCUS
Pubblicato 13 Ottobre 2017
Stampa

 I viaggi del Sipario Musicale, tour operator specializzato nel turismo musicale, aprono le porte dei teatri e dei festival più prestigiosi, in Italia e nel mondo.

Il Sipario Musicale organizza oltre 20 viaggi all’anno tra i quali, dal 2001, anche i viaggi musicali in esclusiva per il FAI, Fondo Ambiente Italiano.

Sipario collabora con illustri istituzioni in tutto il mondo per confezionare un’offerta turistica di alto profilo che ha il suo perno nella musica classica, opera e balletto.

Tra i progetti più importanti del 2018 di cui Sipario è partner, “Bergamo Terra di Donizetti”.

www.ilsipariomusicale.com

Sono circa 7.000 gli italiani che ogni anno scelgono il turismo musicale, un settore in costante crescita. I dati sono quelli forniti dal Sipario Musicale, tour operator specializzato e leader assoluto nel panorama nazionale, che dal 1995 apre le porte dei teatri e dei festival più prestigiosi in Italia e nel mondo, selezionando i migliori alberghi e i ristoranti più esclusivi per realizzare su misura un’offerta turistica che ha il suo perno nella musica, in particolare classica, opera e balletto. Un ricco ventaglio di proposte che si articola attraverso eventi personalizzati di alto profilo e itinerari culturali a tutto tondo che contemplano anche visite guidate a monumenti, musei e capolavori racchiusi in chiese, palazzi e mostre.

A riconoscimento della qualità della sua proposta artistica e culturale, dal 2001 Il Sipario Musicale – primo e unico tour operator in Italia – ha avviato una partnership con il Fondo Ambiente Italiano, grazie alla quale organizza in tutto il mondo i viaggi musicali in esclusiva per il FAI: itinerari di grande fascino e spessore culturale che si declinano in un ricco calendario di visite, escursioni e appuntamenti esclusivi alla scoperta dei tesori dell'arte, della natura e della grande musica.

“Da oltre 15 anni il FAI, in collaborazione col Sipario Musicale – ha commentato Ilaria Lenzi del FAI – propone brevi soggiorni in città d’arte per importanti appuntamenti operistici e concertistici nei più prestigiosi teatri italiani e stranieri. Insieme a noi hanno viaggiato migliaia di persone. Ci unisce il desiderio di promuovere un turismo culturale di qualità, ideando viaggi inediti in Italia e all’estero per assistere a spettacoli teatrali di alto livello. In un’epoca di particolare aggressione al patrimonio artistico e culturale del Paese, il FAI per proseguire la propria opera di tutela e salvaguardia ha sempre maggiore bisogno del sostegno di persone che condividono un senso alto dell’identità nazionale”.

A tale collaborazione privilegiata si sono affiancate nel tempo quelle con illustri istituzioni come l'Accademia di Santa Cecilia di Roma, la Filarmonica della Scala, l'Orchestra Verdi di Milano e, in particolare, la Fondazione Donizetti di Bergamo. Proprio la città orobica sarà la protagonista di “Bergamo Terra di Donizetti”, progetto vincitore dell’Avviso pubblico di Regione Lombardia “per lo sviluppo di prodotti e servizi integrati per la valorizzazione degli attrattori turistico-culturali e naturali della Lombardia – Unesco o patrimonio lirico lombardo”.

L’ambiziosa iniziativa, descritta da Michela Stancheris di Paprika, capofila del progetto, vede tra i main partner Il Sipario Musicale. Il progetto, di valorizzazione del patrimonio lirico e culturale della città di Bergamo e l’identificazione con il proprio compositore Donizetti, consente al Sipario di alzare ancora una volta l’asticella del proprio lavoro di promotore culturale italiano. Il rapporto tra il Sipario Musicale e Bergamo infatti consente non solo di promuovere eventi già presenti sul territorio, ma di realizzare proposte e itinerari completamente nuovi, volti alla valorizzazione culturale della ricca città lombarda. Bergamo e Il Sipario hanno deciso infatti di intraprendere questo cammino comune per ampliare l’attrattiva della città grazie al richiamo internazionale di Gaetano Donizetti e di organizzare un tavolo internazionale per mettere a sistema tutte le città dei compositori come Salisburgo, Bayreuth, Parma e condividere attività e informazioni turistiche.

Nel corso degli anni Il Sipario Musicale ha sempre avuto modo di arricchire la sua proposta, aumentando il numero di viaggiatori e di destinazioni raggiunte. Oggi registra un fatturato di 4 milioni di euro, è capillarmente radicato sul territorio italiano, lavora ogni anno con oltre 400 tra associazioni e tour operator stranieri e più di 8.000 clienti (di cui 6.000 clienti privati italiani).

I cataloghi quadrimestrali sono pubblicati con una tiratura di 12 mila copie e distribuiti anche presso le più prestigiose istituzioni musicali del nostro Paese.

Il sito web, aggiornato in tempo reale, registra oltre 2.500 visite mensili (il 44% delle quali dall’Italia).

Il Catalogo ottobre 2017 – febbraio 2018 del Sipario Musicale è consultabile online (Catalogo Online) e scaricabile nella versione pdf (Catalogo Pdf).

 

Il Sipario Musicale: inverno tra le sette note

 

Da novembre 2017 a febbraio 2018 ecco i viaggi più esclusivi e gli appuntamenti da non perdere selezionati dal Sipario Musicale.

A novembre a Roma La traviata di Verdi perla regia di Sofia Coppola e i costumi di Valentino. A dicembre, Emirati Arabi con Buchbindere Sir Bryn Terfel

Speciale Capodanno: Torino con Roberto Bolle & Friends, Berlino, Budapest e Vienna, il capodanno per eccellenza, con i Wiener Philharmoniker al Musikverein diretti da Riccardo Muti.

A febbraio 2018, a Parigi, Anna Netrebko vestirà i panni di Violetta Valéry per l’ultima volta, al fianco di Plácido Domingo, in una superba Traviata

La Traviata di Verdi secondo Sofia Coppola con i costumi di Valentino e le più belle pagine di musica sacra nelle più suggestive basiliche romane (San Pietro, Sant’Ignazio di Loyola, San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura). Completa il viaggio un ricco programma di visite guidate, con l’apertura di alcuni siti monumentali normalmente chiusi al pubblico (Archivio Segreto Vaticano).

La particolarità: pranzo sulla terrazza della residenza Paolo VI, con vista sulla Basilica di San Pietro.

 

Durante l’inverno della penisola arabica, un viaggio da sogno all’insegna del lusso alla scoperta delle fantastiche architetture di Dubai, Abu Dhabi e Al Ain, in occasione dell’integrale dei Concerti per pianoforte di Beethoven eseguiti da Rudolf Buchbinder, uno dei suoi più grandi interpreti, e il recital del baritono Sir Bryn Terfel, una delle più belle voci baritonali del panorama lirico internazionale. Completano il viaggio alcune visite guidate, tra cui quelle al Museo di Dubai, al Centro per la comprensione culturale Sheikh Mohammed, sito in una casa tradizionale con torre del vento, al Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, e a Masdar City, la città ecologica progettata da Norman Foster.

La particolarità: Visita all’Alserkal Avenue Arts District, il più importante distretto artistico di Dubai e degli Emirati Arabi.

 

Jonas Kaufmann protagonista assoluto del ponte dell’Immacolata a Monaco di Baviera. Quando la città è vestita a festa con i suoi celeberrimi mercatini di Natale, uno dei tenori più richiesti del momento è protagonista del capolavoro lirico di Umberto Giordano, Andrea Chènier.

SPECIALE CAPODANNO

 

In una delle capitali italiane del Barocco, torna la stella del balletto italiano, Roberto Bolle, con il suo avvincente spettacolo di danza al Teatro Regio. Una sfida amichevole nel nome della danza, in uno straordinario confronto di tecniche, scuole e stili.

La particolarità: Cenone di San Silvestro presso il ristorante Il Dolce Stil Novo (1 stella Michelin).

 

Il capodanno per eccellenza: il concerto dei Wiener Philharmoniker al Musikverein diretto da Riccardo Muti o, in alternativa, la tradizionale Nona sinfonia di Beethoven alla Konzerthouse.

La particolarità: Visita alla prima mostra monografica in Austria su Raffaello, all’Albertina.

 

Nella rinata Staatsoper Unter den Linden, un cast strepitoso con Angela Gheorghiu, Anna Samuil e Piotr Beczała per l’opera di Puccini più amata (La bohéme), Daniel Barenboim nella Nona sinfonia di Beethoven e i Berliner Philharmoniker diretti da Sir Simon Rattle. Farà da cornice un ricco programma di visite guidate da Angelo Pirrera, ricercatore della Fondazione SPSG per la cura e la conservazione del patrimonio culturale UNESCO di Potsdam Sanssouci, Berlino-Grunewald e Charlottenburg. Un viaggio improntato sui forti cambiamenti politici, economici e sociali tra Otto e Novecento.

La particolarità: Cena di benvenuto al Ristorante Käfer, situato nella cupola del Parlamento tedesco.

 

In una delle capitali europee più suggestive, due eventi musicali d’eccezione: Andrea Chènier con Anna Netrebko e La creazione di Haydn con Adam Fischer sul podio. Completano il viaggio alcune visite guidate nei luoghi più significativi della capitale ungherese

 

All’Opéra BastilleAnna Netrebko vestirà i panni di Violetta Valery per l’ultima volta, ne La Traviata di Giuseppe Verdi, al fianco di Plácido Domingo.

La particolarità: La visita ad alcune rare sale della Banca di Francia.

 

 

Il Catalogo dei Viaggi Musicali ottobre 2017 – febbraio 2018 è disponibile sul sito del Sipario Musicale nella versione sfogliabile e in formato pdf.

 

Seguici su ...