LA THUILE: IN TAVOLA I SAPORI DELLA TRADIZIONE

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Enogastronomia
Pubblicato 10 Novembre 2017
Stampa

L’amore per il territorio, il culto dei prodotti della terra e dell’allevamento, il rispetto per la tradizione culinaria e una forte vena creativa trovano espressione nella proposta enogastronomica di La Thuile.

Nei caldi e accoglienti locali tipici, in paese e sulle piste, si possono gustare le specialita del luogo: il Boudin, salume con patate bollite, cubetti di lardo, barbabietole rosse, spezie, aromi naturali, vino e sangue bovino o suino; la Motzetta, carne essiccata di bovino, camoscio, cervo o cinghiale e la più nota Fontina DOP.

I menu più classici propongono sostanziose pietanze a base di selvaggina o carne in umido rigorosamente accompagnate da polenta concia, mentre i palati più fini trovano soddisfazione con l’alta cucina dei ristoranti gourmet, le cui ricette creative rivisitano i piatti tradizionali con innovativa raffinatezza culinaria.

Di grande carattere, l’offerta ampelografica valdostana si compone di etichette prodotte ad altitudini che variano dai 300 m fino ai 1.200 m delle viticolture di Morgex, le piu alte d’Europa.

I bianchi Vin Blanc de Morgex et de La Salle e Petit Arvine, i rossi Petit Rouge, Fumin e Mayolet, e il passito Chaudelune, vin de glace prodotto in quantità limitata, accompagnano con caratteristiche note aromatiche ogni portata.

Per i palati gourmet, vengono organizzate interessanti escursioni guidate, a piedi o con le ciaspole, alla Grotta delle fontine, un’esperienza che unisce il piacere del passeggio a quello del palato. Il percorso parte dal paese e arriva fino

alla grotta in frazione Buic, dove, in un antico tunnel scavato nella roccia, sono stivate per la stagionatura oltre 6.000 forme di fontina, tipico formaggio valdostano. La visita permette diconoscere i processi di produzione e stagionatura della fontina, e prevede appetitosi momenti di degustazione.

DOLCEZZE DA GUSTARE

Nelle caffetterie e nelle pasticcerie, tante “chicche”da scoprire. La Tometta di La Thuile e un classico entrato a pieno titolo tra i prodotti tipici di La Thuile, 350 grammi di dolcezza con la forma del tradizionale formaggio d’alpeggio, un tortino brevettato e prodotto dalla Pasticceria Cioccolateria Chocolat. Cioccolato al latte,

gianduja e nocciole del Piemonte IGP sono gli ingredienti di questa delizia, grazie alla quale La Thuile, nel 2009, si e guadagnata il titolo di Città del Cioccolato. E poi c’è la Torta 1441 de La Cremerie, un delicato pan di spagna al cioccolato farcito con mousse al cioccolato intitolata all’altitudine di La Thuile. Da non perdere anche gli squisiti cioccolatini, gli ottimi gelati artigianali e l’irrinunciabile fondue au chocolat servita con la frutta fresca.

BAITE SULLA NEVE

Distribuite nel versante italiano del comprensorio sciistico di La Thuile, otto locali in quota regalano piacevoli pause durante le giornate e consentono di pranzare sulle piste, nel calore del tipico arredamento valdostano. I dehors con tavolini e sedie a sdraio sono il luogo ideale per ricaricare le energie e riempirsi gli occhi dei fantastici panorami circostanti.

I rifugi sono tutti raggiungibili grazie agli impianti di risalita e alcuni sono accessibili anche ai non sciatori. Gli amanti della cucina francofona, invece, potranno puntare gli sci verso la Francia e raggiungere le numerose baite distribuite nella parte francese dell’Espace San Bernardo.

Tre locali sulle piste (Rifugio Lo Riondet, Maison Carrel e Maison Blanche) sono aperti anche la sera per suggestive cene in baita.

I clienti sono trasportati in quota con il gatto delle nevi o le motoslitte e hanno cosi la possibilità di godersi un inconsueto viaggio notturno attraverso incantevoli percorsi innevati, immersi nei boschi e illuminati dallo straordinario gioco di luci della luna e delle stelle. La cena, permette di assaporare fino in fondo i piatti tipici della tradizione valdostana, realizzati secondo antiche ricette. La magia finale e riservata a coloro che decidono di rientrare in paese con gli sci ai piedi e le fiaccole in mano.

#FOODEXPERIENCE

Tags: LA THUILE: IN TAVOLA I SAPORI DELLA TRADIZIONE