MILANO, DA I LOVE POKÉ, L’HEALTHY FOOD HAWAIANO TROVA UN’ANIMA MEDITERRANEA

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Enogastronomia
Pubblicato 21 Novembre 2017
Stampa

Il primo fast-food dedicato al poké hawaiano apre a pochi passi dal Duomo alla conquista dei palati milanesi amanti di un pasto supersalutare e trendy.

Dall’idea imprenditoriale di una giovane ricercatrice newyorkese nasce, nell’affascinante cornice di p.zza Mercanti, I Love Poké, un fast-food improntato al take away dove deliziarsi con il piatto super healthy di origine hawaiana che sta letteralmente conquistando il mondo.

Una piccola vetrina dove ordinare e creare il proprio poké, un insieme di tanti ingredienti da inserire a piacimento in una scodella (bowl in inglese), per un pasto completo capace di soddisfare nelle sue infinite varianti proprio tutti: dagli sportivi a chi è a dieta, dai vegetariani più intransigenti ai celiaci e a chi soffre di allergie e intolleranze alimentari oltre ad essere un’alternativa alimentare davvero leggera e soddisfacente per chi dopo aver pranzato deve rimettersi a lavorare.

D’altro canto la giovane Rana Edwards, trasferita a Milano per lavorare ad un importante progetto farmaceutico internazionale per combattere il cancro, è sempre stata interessata al benessere in generale e quando viveva Oltreoceano ha sempre pensato che il cibo crudo (raw in inglese) fosse un’ottima scelta in termini di un’alimentazione corretta, ma del poké non sapeva nulla, fino a quando in luna di miele nell’assolata California, scopre un piatto dalle sfumature asiatiche, fresco, sano, leggero, proteico, delizioso e bilanciato che la conquista immediatamente diventando per lei un must irrinunciabile e gustoso. Un amore immediato da cui deriva il nome “I Love Poké” del nuovo locale a pochi passi dal Duomo.

Ma portare in Italia il poké hawaiano, nella sua ricetta originale a base di pesce fresco tagliato grossolanamente a cubetti con gli ingredienti tipici delle isole in mezzo al Pacifico, non era abbastanza. L’idea di Rana, vivendo a Milano, si è sviluppata fino a voler adattare il poké al gusto e alla tradizione culinaria italiana, fatta di ingredienti locali, come il polpo, la cipolla di Tropea, l’insalata mista o i pomodorini che nelle bowl americane sono decisamente introvabili, così come per i dressing, le salse che condiscono il poké, realizzate ad hoc come quella al prezzemolo fresco (una salsa verde che ricorda il bagnetto piemontese) o ancora per la cottura del riso che assolutamente per un italiano deve essere al dente e ancora, con l’aggiunta finale di un filo d’olio extravergine di oliva, firma imprescindibile di tanti piatti del Bel Paese.

I Love Poké propone quindi una bowl da comporre con una base a scelta fra riso bianco, integrale o insalata (o un mix fra due), da abbinare a due o tre proteine (a 9.90€ o 12.90€) a scelta tra salmone, tonno, branzino, polpo, pollo, angus beef e tofu, a cui si aggiungono “toppings” come la polpa di granchio, i pomodorini, i cetrioli, le carote, la cipolla rossa di Tropea, il mais, il cavolo, lo zenzero, il sesamo, le mandorle, l’edamame ed altri più esotici con un sovrapprezzo di 0.50€ cadauno come le alghe wakame, le alghe nori, il tobiko (uova di salmone), l’avocado, l’ananas e il mango, per finire con le immancabili salse per legare il tutto come la soya, la ponzu e la teriyaki o (con uno 0.50€ extra) la salsa di sesamo, la salsa di senape al miele, l’agrodolce jap, la barbabietola e zenzero, il pesto di prezzemolo o la mayonese di wasabi.

Insomma il poké permette di personalizzare il proprio piatto a seconda del proprio palato e offre la possibilità di poter in un certo senso giocare con il cibo, stimolando la creatività in ognuno nel momento di comporre il proprio mix, rimanendo nel sano e nel naturale senza compromettere il gusto nel suo insieme.

Negli USA, dove la ricerca di un’alimentazione più sana è diventata una necessità e uno stile di vita da perseguire con coscienza per molti, il poké è segnalato come uno dei cibi più trendy e in ascesa persino dalla blasonata rivista finanziaria Forbes, che sottolinea anche la praticità e l’economicità del business del pasto in una bowl. E in Italia, sottolinea Rana “dove siamo abituati al cibo fresco e a seguire culturalmente un’alimentazione, più bilanciata e salutare, grazie alla dieta mediterranea, il pokè non può che essere un nuovo intrigante e goloso diversivo che come il sushi o il ceviche saprà inserirsi nella nostra quotidianità”.

Le bowl di I Love Poké vengono consegnate a domicilio in tutta la città grazie ai servizi di food delivery Foodora, Deliveroo e UberEats.

 

I Love Poké

Piazza Mercanti ang. Passaggio degli Osii 2

20123 – Milano

Tel. 02.89770713

Sempre aperto

Orari cucina: 11.30 - 23

Prezzo medio 9.90€

Carte di credito: tutte

www.ilovepoke.it

FB Ilovepokemilano

Instagram ilovepoke.official

Tags: MILANODA I LOVE POKÉL’HEALTHY FOOD HAWAIANO TROVA UN’ANIMA MEDITERRANEA