Il nuovo

concetto

di attualità

Scarica la nuova App di PegasoNews!

TamTamNews
SCOPRIMILANO
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Salute & Bellezza
Pubblicato 06 Dicembre 2017
Stampa

Oltre cento farmacisti, lo scorso 2 Dicembre, hanno partecipato ad Arezzo alla tappa di  Cosmofarma on the road,  il Road Show formativo per rafforzare direttamente sul territorio il legame tra farmacie e aziende del settore, e promosso da Cosmofarma e Federfarma.  Strategie del futuro, management e nuove collaborazioni tra gli attori del mondo salute,  farmacia e comunicazione i temi  sul tavolo di confronto della nuova tappa Toscana che ha approfondito spunti tematici rilevanti, a preludio  di Cosmofarma Exhibition in programma  a Bologna dal 20 al 22 Aprile 2018.

A giocare un ruolo strategico nel programma della giornata  la tanto discussa legge124/2017.  Erika Mallarini docente SDA Bocconi,  ha invitato i presenti  ad una riflessione sul tema dei farmaci bio. Il 50% dei 10 farmaci top seller sono biologici.  Rappresentano, in Italia,  il 18% della spesa dei farmaci rimborsabili (oltre 4 miliardi di euro).; ma solo il 6%, passa dalla farmacia. E unicamente  il 26% sono ospedalieri. Se i farmaci non passano dalla farmacia vuol dire che non ci passa nemmeno il paziente – ha concluso la dottoressa Mallarini-  è pertanto opportuno specializzarsi  in ciò che il mercato richiede. Damiano Marinelli, consulente indipendente,  ha aggiunto che  la legge 214/2017 suggerisce  al farmacista di tenere ben presente il proprio ruolo imprenditoriale, avendo il coraggio di fare le scelte opportune in merito a collaboratori,  metodologia  e risultati.

Da Gennaio a Settembre  2017,  il mercato Toscano è cresciuto maggiormente rispetto alla media Italiana- ha illustrato  Giorgio Cenciarelli di IQUVIA-  con incidenza massiva della distribuzione diretta rispetto ai dati nazionali.

 Chiara Libreri di GFK ha focalizzato l’attenzione della platea su quanto i  consumatori oggi cerchino  informazioni online, ove tuttavia languono  scientificità, competenza ed autorevolezza.  E’ necessario  che i farmacisti si appropriano di canali autorevoli anche in rete, ove preparazione e rilevanza di ruolo possono fare la differenza.

Il Direttore Generale Ausl Toscana sud est Enrico Desideri ha esposto alcune best practices di eccellenza sanitaria toscana come la gestione della criticità  dei malati cronici.  La ricetta di successo è data dalla capacità  di superare la frammentazione della risposta sanitaria e socio-sanitaria e garantire piani di cura personalizzati grazie ad  una concentrazione dei saperi ed  alla creazione di team multiprofessionali.

Il direttore Roberto Valente,  ha invitato i professionisti presenti ad essere creativi, soprattutto in un momento storico che sta affrontando radicali evoluzioni.  Per essere innovatori- ha ricordato il Dr Valente-  è necessario studio, programmazione e impegno, per questa ragione la platea  ha affrontato anche il tema dell’utilizzo dei social network e delle tecnologie al servizio della nuova farmacia dei servizi del futuro.

(Le aziende sponsor della tappa aretina sono state LP Computer, SILC, CSF, FASET, PHITO GARDA, BIOCHEMICAL SYSTEM, HTN, BD ROWA, CORMAN, COROFAR, LONGLIFE, TEVA, MYLAN, RIF RAF, DIFA COOPER, FARMACENTRO-AFM).