MILANO, TEATRO FRANCO PARENTI: L’INFERNO E LA FANCIULLA

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Teatro2018
Pubblicato 07 Dicembre 2017
Stampa

Sala 3

Scene essenziali, parola, poesia, invenzione, humanitas: questi gli ingredienti che la compagnia pugliese mette in campo per raccontare la realtà. 
E lo fa con tre spettacoli: 
Esilio, tra surrealismo e umorismo, ci racconta di un uomo che perde il lavoro e con esso la sua anima e la sua identità sociale. 
Ne L’inferno e la fanciulla una bambina, nel suo viaggio nel mondo dei grandi scopre il potere di essere cattiva, il “per sé”, l’egoismo. 
La buona educazione si interroga sul processo di trasmissione dei valori e degli ideali, e sul suo significato oggi. Chi trasmette? Cosa? A cosa servirà?

Dal 15 al 17 dicembre
L’INFERNO E LA FANCIULLA

ideazione e drammaturgia Mariano Dammacco, Serena Balivo
con Serena Balivo
regia Mariano Dammacco
immagine di locandina Stella Monesi
produzione Piccola Compagnia Dammacco

Allegoria, umorismo e poesia, sono i linguaggi scelti da Mariano Dammacco in questo spettacolo interpretato da Serena Balivo (seconda classificata al Premio Ubu 2016 nella categoria “Nuovo attore o attrice under 35”). In scena, l’attrice interpreta una surreale bambina, la fanciulla, e conduce gli spettatori in un suo personale viaggio all’inferno, non l’inferno delle anime dannate, bensì l’inferno che a volte ci sembra di vivere nella nostra quotidianità. Si tratta di un viaggio alla ricerca di una propria dimensione di adulto. Gli spettatori assistono al confronto della fanciulla con le aspettative e le speranze sulla sua vita, con le difficoltà e le delusioni legate alla ricerca di qualcuno che le sia affine. E ancora, la fanciulla conoscerà la paura e l’insofferenza per l’autorità e scoprirà di essere capace di sentimenti negativi quali la rabbia o la misantropia. Infine, lo spettacolo svelerà che il vero e proprio inferno sulla terra della protagonista, o forse di molti di noi, sta nel rischio di non raggiungere mai una condizione di adulto, di restare imprigionati in una proiezione mentale di se stessi adulti senza che questa si concretizzi mai in realtà.

 

ORARI

mar h 20.30
mer, sab h 21.00
gio h 19.00
ven h 19.30
dom h 15.45

 

PREZZO

intero platea 15€

convenzioni 12,50€

over 65/ under 26 12,50€

+ diritti di prevendita

 

INFO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 02 59995206
Fb : http://www.facebook.com/teatrofrancoparenti  Tw: http://www.twitter.com/teatrofparenti
Sito : http://www.teatrofrancoparenti.it  App: Teatro Franco Parenti