Il nuovo

concetto

di attualità

Scarica la nuova App di PegasoNews!

TamTamNews
SCOPRIMILANO
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: FOCUS
Pubblicato 22 Dicembre 2017
Stampa

 

Il prossimo febbraio venite a scoprire uno dei più divertenti e colorati carnevali europei, tra streghe, Kurenti e altri personaggi tradizionali sloveni.

A febbraio, quando la natura inizia a dare i primi cenni di risveglio dal lungo sonno invernale, molte città slovene sono animate da vivaci “pust”, il nome locale del Carnevale, festival visitati da streghe, Kurenti e da altri personaggi locali che trovano le loro origini nelle antiche feste pagane… così si apre l’anno della Cultura in Slovenia!

IL PIÙ IMPORTANTE CARNEVALE SLOVENO:

IL KURENTOVANJE DI PTUJ (2-13 febbraio 2018)

A Ptuj, la città slovena più antica, le strade medievali correvano sopra il mondo sotterraneo, dove si nascondeva la cantina dei vini con la storia più lunga della Slovenia. Ptuj è una città allegra che ogni anno festeggia l’arrivo della primavera con l'aiuto dei Kurenti, la cui tradizione carnevalesca è stata inserita dallo scorso 7 dicembre nella lista dei patrimoni dell'Unesco.

La 58a edizione del Kurentovanje, il più importante carnevale culturale ed etnografico del paese si svolgerà tra 2 al 13 febbraio 2018. Il suo nome deriva dalla figura del Kurent, il popolare personaggio dal costume con campanacci sferraglianti legate a una pelle di pecora, la cui missione speciale è quella di scacciare l'inverno ed il male oscuro portando una primavera fortunata e dal ricco raccolto. La festa avrà inizio venerdì 2 febbraio, con il “First Jump of a Kurent”, quando i Kurenti suonano le campane e iniziano la loro particolare missione. Ogni anno il festival attrae oltre 120.000 visitatori, 5.000 partecipanti provenienti da diversi paesi europei e oltre 2.000 Kurenti. Per gli abitanti della città e dei suoi dintorni, infatti, il mascheramento è parte della loro identità, un legame mistico e una fuga dalla quotidianità. Qui tutta la vita si svolge attorno alle tradizionali maschere di carnevale e ai personaggi originali di fantasia. Venite a visitare questo evento unico nella città di Ptuj, dove le sfilate etnografiche e di carnevale, i concerti e le danze in maschera accenderanno i giorni e le notti al ritmo di musica dal vivo!

DOVE PERNOTTARE?

GRAND HOTEL PRIMUS****

Quota a partire da: € 54,00 a persona per notte in camera doppia

La quota pacchetto include: pernottamento con sistemazione in mezza pensione - ingresso illimitato alle piscine Vespasianus in hotel - buono nel valore di 50,00€ a camera per i servizi wellness e di ristorazione nei centri wellness e nei locali, secondo il regolamento - ingresso alle piscine e alle saune del Parco termale (2 volte al giorno) - drink di benvenuto - ingresso al complesso delle piscine dalle ore 11.00 il giorno d’arrivo e per tutto il giorno della partenza - uso dei bastoncini per la camminata nordica - programma di attività per tutte le età - asciugamani e accappatoio in camera - sedie a sdraio a bordo piscina - uso gratuito del fitness nel Parco termale (dopo le ore 16.00) - internet gratuito – parcheggio - menù "Restare in forma" (per sentirvi bene e avere energia tutto il giorno)

Info: www.sava-hotels-resorts.com

GLI ALTRI CARNEVALI:

IL “LAUFARIJA” DI CERKNO (10-13 febbraio 2018)

La "Laufarija" di Cerkno rappresenta un elemento forte dell'identità locale e per i suoi abitanti: si tratta di uno dei carnevali più riconoscibili in Slovenia. Il festival, che ha avuto luogo per secoli secondo regole non scritte, tramandate di generazione in generazione, ha rischiato di vedere la sua fine a causa della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, periodi in cui le celebrazioni sono state bruscamente interrotte. Grazie alla memoria degli anziani del luogo, però, il festival è tornato al suo antico splendore, entrando nel Registro dei beni culturali immateriali della Slovenia dal febbraio 2012 e vedendosi dichiarato Patrimonio Immateriale di importanza nazionale da un decreto del governo della Repubblica di Slovenia nel 2014. Questo carnevale conta 25 personaggi e 26 maschere (uno ne ha due) chiamate "larfe", scolpite in legno di tiglio. Alcuni dei vestiti sono cuciti con materiali naturali (edera, paglia, muschio, abete rosso, pelle animale) e rappresentano le caratteristiche e le debolezze del popolo. Il personaggio principale è Pust, il Carnevale appunto, che porta in mano un giovane albero di abete e che incarna la stagione invernale con tutte le relative negatività. Ogni anno, nella piazza di Cerkno, la maschera viene ritenuta colpevole per i suoi crimini e condannata a morte in occasione del Martedì grasso.

IL CARNEVALE DI DREŽNICA, NELLA VALLE DELL’ISONZO (10 febbraio 2018)

Anche il Carnevale di Drežnica, a cui partecipano i ragazzi celibi, è uno dei Carnevali più conosciuti in Slovenia. Si tratta di un Carnevale molto antico, di origine pagana. Le maschere di legno vengono intagliate dagli stessi ragazzi, tramandando così il vivace patrimonio culturale di generazione in generazione. Ta Lepi e Ta Grdi (i Belli e i Brutti) che attirano i locali ed i numerosi visitatori all’aperto, formano una processione con varie altre maschere, visitano ogni casa del villaggio e portano i migliori auguri ai locali danzando e facendo musica. In cambio, gli abitanti li ricompensano con regali e denaro. Le maschere più tipiche del Carnevale di Drežnica, i Ta Grdi, inseguono i bambini e li cospargono di cenere, un'usanza unica che può essere vista solo il Sabato Grasso a Drežnica ed una settimana prima a Drežniške Ravne.

IL CARNEVALE DI CERKNICA, LA CITTÀ DAL LAGO INTERMITTENTE

(8-14 febbraio 2018)

Dal giovedì grasso fino al mercoledì delle ceneri, Cerknica, famosa per il suo lago intermittente – un lago carsico a 545 metri di altezza, le cui acque vengono periodicamente inghiottite da voragini e imbuti trasformandolo in prato anche nel giro di poche ore - uno tra i più grandi d’Europa, ospita le celebrazioni del Carnevale, che ogni anno seguono un tema diverso. Dall’8 al 14 febbraio le strade della città saranno invase da streghe e stregoni, animali palustri e diavoli, che scendono dal monte Slivnica, condotti dalla regina Uršula e dai mitici Butalci, provenienti dal fiabesco paese di Butale. Per i bambini sono in programma animazioni, spettacoli di magia e musicali, mentre i grandi, ma solo i più coraggiosi, potranno socializzare con queste figure spaventose! Anche qui la fine delle feste vede "Pust" morire, bruciato sul rogo e poi gettato nella Cerkniščica (il torrente che scorre attraverso la città) per eliminare qualsiasi possibilità di vederlo tornare.

 

Ente Sloveno per il Turismo in Italia Tel: + 39 02 29511187 - 02 29514157

Galleria Buenos Aires, 1 – 20124 Milano

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.slovenia.info

Seguici su ...