Il nuovo

concetto

di attualità

SCOPRIMILANO
TamTamNews
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 02 Febbraio 2018
Stampa

 

Continuano gli appuntamenti allo SPIRIT DE MILAN, la cattedrale in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”. Lo Spirit De Milan nasce nella gloriosa struttura delle Cristallerie Fratelli Livellara (via Bovisasca, 59, Milano) e conta più di 1500 mq con aree adibite al ballo, alla ristorazione, ai concerti, tutto custodito in una magica atmosfera vintage.

I primi appuntamenti confermati del mese di febbraio della “cattedrale” dove ballare, bere, mangiare e ridere:

oggi, venerdì 2 febbraio in concerto The Beat Barons,  gruppo musicale che ripercorre i brani dei gruppi più famosi: the Beatles, the Searchers, Gerry & The Pacemakers e the Swinging Blue Jeans. Un’autentica macchina del tempo per nostalgici, ma anche per chi vuole divertirsi al suono del Beat anni Sessanta;

sabato 3 febbraio si comincia con Alfredo Ferrario Swing Quartet per poi finire a ballare tutta la notte con il dj set di Fabio Rutigliano;

domenica 4 febbraio Spirit in Blues con Max Lugli e Monkey Flyers feat Umberto Porcaro che presentano in anteprima il nuovo lavoro discografico "El Camino Stomp". Dodici brani di cui cinque originali e sette cover completamente riarrangiate in stile Monkey Flyers. A seguire il dj set di Fabio Rutigliano;

martedì 6 febbraio Tacchi Dadi e Datteri, spettacolo di arte varie semiseria;

mercoledì 7 febbraio serata Cristal/Milonga Al Aire Libr

giovedì 8 febbraio in concerto i Ciapa No, un repertorio che spazia dalla tradizione popolare d’osteria alla canzone d’autore milanese

venerdì 9 febbraio appuntamento con lo “swing da trattoria” de Gli Imbroglioni e i brani da Conte a Buscaglione, da Jannacci a Capossela, il meglio del peggio della musica swing all’italiana;

sabato 10 febbraio la formazione milanese Swing Faces capeggiata dal trombettista Giancarlo Mariani che farà ballare al ritmo dei migliori successi dello Swing Jazz!

domenica 11 febbraio Spirit in Blues con The Hipshakers che pescano a piene mani nel mare di cover poco note del periodo d’oro del Blues e del Rhythm and Blues, dal ’40 ai primi anni ’60;

martedì 13 febbraio

mercoledì 14 febbraio Rock Files live! di LifeGate

giovedì 15 febbraio i Teka P alternano canzoni di loro produzione e brani classici di artisti quali Enzo Jannacci, Cochi e Renato, Giorgio Gaber, Walter Valdi, Dario Fo;

venerdì 16 febbraio le Dance Angels, trio al femminile con un repertorio interamente improntato sulla Dance che ha contaminato il mondo musicale degli anni ‘70 e ’80;

sabato 17 febbraio sul palco gli Swing Leekers con i capolavori dello scenario Swing degli anni ’30 e ’40;

venerdì 23 febbraio gli amici dell'Associazione JAM BURRASCA riuniscono tanti artisti e grandi protagonisti del panorama della musica italiana anni ‘70 e ‘80, per una serata di divertimento che sarà al tempo stesso occasione per una raccolta fondi a sostegno delle cure per i bambini del Centro TOG;

sabato 24 febbraio sul palco la band The Indians;

mercoledì 28 febbraio Rock Files live! di LifeGate.

Dal martedì alla domenica, infatti, allo SPIRIT DE MILAN si alternano 6 serate tutte all’insegna della buona musica - sempre rigorosamente dal vivo - e del divertimento, mentre tanti ospiti raccontano i segreti della Milano nascosta e dimenticata: si comincia il martedì con il cabaret della serata “TACCHI, DADI E DATTERI”; mercoledì è dedicato agli amanti del tango con la serata “CRISTAL/MILONGA AL AIRE LIBRE”; il giovedì è la volta dell’appuntamento milanese “BARBERA & CHAMPAGNE”, alla riscoperta della Milano in bianco e nero fissate nelle istantanee; venerdì spazio al meglio della musica anni 60/70/80, italiana e non solo con la serata “BANDIERA GIALLA”; sabato l’atmosfera cambia con la “HOLY SWING NIGHT”, che conferma lo Spirit de Milan come punto di riferimento in Italia della comunità swing internazionale; domenica, infine, via libera al jazz, al blues e all’improvvisazione con “SPIRIT IN BLUES” o “JAZZ ‘N’ SPIRIT”.

Oltre all’ottima musica dal vivo, alle risate e al ballo, allo SPIRIT DE MILAN vengono accontentati anche gli amanti della buona tavola: dall’orario dell’aperitivo a notte fonda, è possibile gustare il meglio dei piatti della cucina milanese “della nonna” circondati dall’atmosfera sincera da “vecchia Milano”.

Spirit de Milan apre le porte a partner che vogliano contribuire attivamente al progetto, consentendo una crescita della qualità nei prodotti e nella realizzazione degli eventi. Il Birrificio Angelo Poretti è stato il primo con cui Spirit de Milan abbia stipulato un accordo annuale: due brand che dialogano nella condivisione di valori, concetti chiave e sogni.

Spirit de Milan è un’associazione di promozione sociale; la tessera annuale non obbligatoria (valida fino al 31 dicembre) prevede un contributo di 15 euro e consente di avere riduzioni sulle serate a pagamento, oltre a dare la possibilità di partecipare ad eventi organizzati ad hoc per i soci.

Le porte aprono alle 19.30, i concerti iniziano intorno alle 22.00, se non specificate eccezioni.

Tutti i sabati l’ingresso per i tesserati è di 5€ entro le 21.30/10€ consumazione compresa; per i non tesserati è di 7€ entro le 21.30/15€ consumazione compresa.

Il progetto SPIRIT DE MILAN è un’idea di KLAXON srl, società nata nel 2000 come studio di progettazione che opera nel campo dell’exhibition design e già ideatrice del festival SWING’N’MILAN. Tra i suoi obiettivi principali c’è quello di creare eventi tematici che coinvolgano i partecipanti a 360°.

Per info e dettagli sugli eventi http://spiritdemilan.com/

https://www.facebook.com/spiritdemilan/