TREKKING A LUNGA TRATTA PER DIMENTICARSI DELLA QUOTIDIANITÀ: LA NUOVA ALTA VIA KARWENDEL-HÖHENWEG E IL SENTIERO PANORAMICO STARKENBERGER PANORAMAWEG

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 20 Febbraio 2018
Stampa

La solitudine della montagna, il cammino e le notti trascorse in baita: a partire dall’estate 2018 la nuova alta via Karwendel Höhenweg offre agli appassionati ambiziosi degli itinerari a lunga percorrenza tutto ciò che cercano. Nel corso di sei tappe giornaliere, infatti, potranno attraversare il parco naturale più esteso di tutta l’Austria per un totale di 60 chilometri, superando quasi 7.000 metri di dislivello e pernottando in cinque rifugi diversi. Con spettacolari scorci verso valle, l’itinerario parte da Seefeld e porta a toccare le baite Nördlingerhütte, Solsteinhaus, Pfeishütte, Bettelwurfhütte e Hallerangerhaus fino a raggiungere la località di arrivo di Scharnitz. Il punto di partenza e quello d’arrivo sono facilmente raggiungibili in treno da Innsbruck. Il nuovo sito internet www.karwendel-hoehenweg.at (ted.) riporta la descrizione degli itinerari da stampare e i dati GPX per navigatori.

Nel corso del nuovo tour delle malghe di 3 giornate (ingl.) nella valle Alpbachtal, gli escursionisti scoprono in tre giorni i luoghi più suggestivi tra Reith, Alpbach e Inneralpbach. Le attrattive del tour sono senza dubbio le tante malghe che si trovano lungo il percorso e che conquistano con il loro tipico stile della Alpbachtal. In alcune di esse è anche possibile fare una sosta come, per esempio, presso la malga Holzalm. Per le famiglie con bambini consigliamo il tour di 3 giornate, per gli escursionisti più ambiziosi quello di 4 giornate (ingl.) che attraversa le Alpi di Brandenberg e il massiccio del Rofan.

Sempre nell’estate 2018 è in programma l’apertura del nuovo Starkenberger Panoramaweg, un sentiero escursionistico a lunga percorrenza che parte dal valico del Fernpass e arriva al castello di Landeck. Questo percorso di 52 chilometri, adatto alle famiglie, si snoda senza particolari difficoltà ad un’altitudine tra gli 800 e i 1.200 metri e può essere affrontato in 4-5 tappe giornaliere. Conduce dal Fernpass a Landeck passando per Nassereith, Obtarrenz, Starkenberg, Hochimst, Imsterberg e Kronburg. Castelli, fortezze, laghetti, torrenti, ma anche località di interesse storico, contraddistinguono il percorso e trasmettono un interessante spaccato della storia e della cultura della regione. Maggiori informazioni su Imst Tourismus (ted.).

Nella Tannheimer Tal sono stati installati 1.600 nuovi cartelli segnaletici che indicano il percorso agli escursionisti per un tratto di 350 chilometri. Grazie a questa iniziativa, la regione è stata insignita del sigillo di qualità tirolese dei sentieri di montagna. Numerazione e pittogrammi omogenei assicurano ancora maggior sicurezza e informano su lunghezza del percorso, grado di difficoltà, punti di ristoro, impianti di risalita e collegamenti.  Ma c’è anche un’altra novità che arriva dalla Tannheimer Tal: il Drei-Seen-Tour, il tour dei tre laghi, è nuovamente e completamente accessibile a partire dal 2018. Questo tour, che anni fa fu eletto escursione preferita di tutta l’Austria, era stato bloccato a causa di una frana. Ora, la discesa al lago Vilsalpsee è nuovamente agibile senza problemi.

Nuovi sentieri e trail per ciclisti, MTBiker e downhiller

Nel cuore del territorio alpino e accanto alla stazione a monte degli impianti Flimjochbahn, nella regione di Paznaun-Ischgl, il divertimento sulle due ruote inizia sul nuovo Flimjochtrail, di media difficoltà, che sarà inaugurato presumibilmente nell’estate del 2018. Chi preferisce riscaldarsi un po’, prima di affrontare questo trail, può pedalare lungo una ripida strada carrozzabile che parte dalla Idalp. Un’impresa ardua, se si considera che il punto di partenza del trail si trova a 2.757 metri di quota, dove l’aria è più rarefatta. Per i professionisti del downhill non manca una variante più rocciosa, che sbocca più in basso nel normale Flimjochtrail.

Gli appassionati del singletrail dovranno mettere in programma per l’estate del 2018 un viaggio in Osttirol. Lì, con il nuovo Lakata Trail (ted.) sull’Hochstein presso Lienz e i Glockner Trails (it.) di Kals am Großglockner ci sono, in totale, quattro nuovi percorsi di singletrail ad attenderli.

Un tour di più giornate in mountain bike, incluso trasporto bagagli: questo è il servizio offerto da KAT Bike (ted.) agli ospiti in vacanza nelle Alpi di Kitzbühel. Nel corso di quattro tappe giornaliere, gli appassionati di tour in MTB e in e-bike potranno scoprire la regione e i suoi tracciati mountain bike più belli. È possibile effettuare la discesa anche su singletrail, ma non è obbligatorio.

Al Bikepark Serfaus-Fiss-Ladis c’è il nuovo trail “Supernatural” (ingl.) che aspetta i downhiller, mentre a Nauders, sul Passo Resia, c'è una novità per i mountain biker enduro: il Bergkasteltrail (ted.). Per il 2018 sono in programma vari trail nella Axamer Lizum vicino a Innsbruck.

Nell’estate del 2018, nella Wipptal, verrà inaugurato un tracciato appositamente allestito per mountain biker, che porta da Schmirn in salita al Tuxer Joch. Con esso ci sarà per la prima volta un tracciato ufficiale accessibile ai mountain biker tra Hintertux im Zillertal e la Schmirntal.

Gli appassionati di cicloturismo e di bici da corsa potranno, invece, pedalare sulla nuova ciclopista asfaltata Gurgltalradweg tra Tarrenz e Nassereith. L’inizio dei lavori è fissato per la primavera del 2018.

Maggiori informazioni sulle escursioni e il ciclismo in Tirolo: www.tirolo.com/escursionismo e www.tirolo.com/mountainbike