Il nuovo

concetto

di attualità

SCOPRIMILANO
TamTamNews
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 19 Marzo 2018
Stampa

Siete mai stati a Lugano? Se la risposta è no, basta un weekend per conoscerla. La città del Canton Ticino, dal fascino mediterraneo, è a soli 77 km di distanza da Milano, raggiungibile in un'ora di auto o treno. Tuffata nel bel mezzo delle montagne e circondata dall'omonimo lago, enorme distesa d’acqua che vi farà compagnia per tutto il soggiorno, la cittadina vanta panorami di straordinaria bellezza oltre che una vicinanza strategica a diversi altri siti di interesse turistico. E se di giorno il paesaggio è quello tipico di una cartolina ricordo, di sera le luci della città sembrano conferire al tutto un che di veramente magico!

Non c'è un periodo migliore per visitarla.......ma magari un evento, tra i tanti che si svolgono nella "capitale" del Ticino, chepuò destare il vostro interesse più di un altro.

Vi segnaliamo alcune esperienze che sapranno sicuramente convincervi a vivere qualche giorno in terra elvetica.

 

Gabbani, il piacere delle cose buone.

Gabbani è un’impresa famigliare dalla lunga tradizione. Il progetto è nato il 23 dicembre 1937 da Domenico Gabbani. Nei locali di allora, adibiti a magazzino di una vecchia casa di via Pessina, il macellaio apriva la sua macelleria di specialità gastronomiche. La conduzione era semplice: la moglie Giulietta Beltrami della Val di Blenio alla cassa, marito e cognata al banco e un garzone per recapitare le ordinazioni.

Anche se i tempi non erano maturi, la piccola azienda familiare già allora puntava sulla gastronomia. Gli anni della guerra erano molto difficili per tutti, ma con l'inizio del boom economico il successo arrivò. Gabbani si sviluppò e diventò, nel mercato luganese, un marchio di prestigio con specialità ricercate, raffinatezza e qualità dei prodotti, che si mantiene tutt’oggi.Accanto alla macelleria si uniscono presto anche la Bottega del formaggio, il Frutteto, una panetteria, il Campo dei fiori e la Bottega del vino. Allestiti con efficienza commerciale e gusto, sono la versione aggiornata del negozietto di una volta e contribuiscono a creare un’atmosfera di vivacità e di curiosità nel centro storico di Lugano.Il fiorente commercio è un elemento del tessuto urbano di fondamentale importanza e l’impresa familiare Gabbani l’ha sviluppato con molto coraggio e perseveranza.

https://www.gabbani.com/

 

Fattoria Moncucchetto, la magia di un viaggio.

Nel cuore di Lugano, ma lontana dalla frenesia e dal traffico, una cantina ricca di storia e  proiettata nel futuro con idee creative si sviluppa nella fantastica struttura su tre livelli realizzata dall’architetto ticinese Mario Botta.

Azienda a conduzione famigliare, la Fattoria Moncucchetto è ricca di delizie che soddisfano tut­ti e cinque i sensi, grazie a una filiera particolare basata sull’amore per la propria terra, passando dal vigneto alla cantina, e dall’orto alla tavola: la vista con i colori dei fiori e le linee armoniose dei vigneti; l’olfatto con i profumi intensi di ogni stagione; il tatto con la freschezza degli alberi e delle foglie; il gusto con i frut­ti sempre presenti e l’udito con lo scorrere del buon vino.Sensibilità e impegno sono gli ingredienti della Fattoria Moncucchetto che affonda le radici nel passato e continua a svilupparsi grazie a una giusta miscela di idee e passione.Nel 1919 gli antenati della famiglia Lucchini acquisiscono un podere collinare, l’unico nel cuore di Lugano. In dote una stalla, una casa colonica e un roccolo venuti alla luce ben due secoli prima. L’avventura enologica parte agli inizi degli anni Settanta, quando Lisetta e suo marito Niccolò sono 2 giovani studenti a Zurigo.

Nasce così il primo Merlot prodotto in azienda con 1’000 bottiglie.La svolta avviene nel 2009 con il progetto di una cantina nuova di Mario Botta, un gioiello che incorpora la vecchia masseria e le sue cantine. Nelle cantine moderne, l’aspetto d’immagine è ritenuto importante quanto l’aspetto funzionale e tecnologico. Il prodotto “vino” è una sintesi fra la terra e il lavoro dell’uomo. L’architettura della cantina deve quindi testimoniare questo aspetto ed essere segno dell’attenzione posta nella ricerca di un equilibrio fra l’uomo ed il territorio che diventa parte della nostra storia e della nostra identità.Il progetto dell’architetto ticinese Mario Botta ha richiesto un ridisegno dei raccordi con l’orografia esistente che una volta realizzato, si è presentato equilibrato nei rapporti spaziali fra le parti costruite e il paesaggio. Guardando alle esigenze architettoniche dei luoghi e alla ricerca di una soluzione costruttiva che le esprimesse al meglio, ha creato un nuovo insieme paesaggistico dando plasticità, eleganza e prospettiva.

http://moncucchetto.ch/

 

Food& Wine Tour

Una visita guidata attraverso il centro storico di Lugano, durante la quale sono programmate diverse fermate per gustare varie specialità ticinesi e di altri cantoni, compreso il delizioso Merlot del Ticino.

Più che una passeggiata di assaggi, il tour consiste in un vero e proprio menu…itinerante. Le varie tappe che compongono la passeggiata permetteranno ai partecipanti di conoscere aneddoti e curiosità su molti dei locali, bar e ristoranti più caratteristici della perla del Ceresio.

https://www.myswitzerland.com/it-ch/st-dev/season-switch-campaign-landingpages/i-10-blockbuster-dell-arte/amazing-experiences/food-tour-lugano.html

 

Picasso. Uno sguardo differente, MASI Lugano - Museo d’arte della Svizzera italiana (fino al 17 giugno 2018)

Il Museo d’arte della Svizzera italiana di Lugano rende omaggio al grande maestro spagnolo con la mostra Picasso. Uno sguardo differente, realizzata in collaborazione con il Musée National Picasso di Parigi e a cura di Carmen Giménez, una delle massime esperte dell’artista.

Attraverso il rapporto tra disegno e scultura, l’esposizione mostra in maniera inedita l’evoluzione del linguaggio di Pablo Picasso.

http://www.masilugano.ch/it/mostra-picasso-lugano

 

BalthasarBurkhard, MASI Lugano - Museo d’arte della Svizzera italiana (10 giugno – 30 settembre 2018)

L’ampia retrospettiva dedicata al fotografo svizzero BalthasarBurkhard è organizzata in collaborazione con il MuseumFolkwang di Essen e il Fotomuseum e la Fotostiftung di Winterthur. La mostra presenta circa 200 fotografie di grande formato, numerosi video e libri che testimoniano l’opera e il percorso creativo di quest’artista che ha interpretato il corpo come un oggetto scultoreo e l’immagine fotografica come un dipinto. L’esposizione intende ripercorrere la sua produzione artistica evidenziandone l’aspetto di ritrattista e testimone dell’arte contemporanea della sua epocae la riflessione estetica.

http://www.masilugano.ch/it/762/balthasar-burkhard

 

Street Food Festival Lugano (31 marzo - 02 aprile 2018)

Il cibo di strada, in inglese “Street Food”, è soprattutto famoso negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Asia. In città come New York, Londra, Bangkok e Tokyo, stand gastronomici vengono allestiti nelle strade, dove numerosissimi visitatori possono gustare svariate prelibatezze in totale libertà.

È un modo di consumare il cibo molto dinamico e piacevole, ma anche una saporita conseguenza della condizione di costante mobilità che la vita in città impone. Le specialità di tutto il mondo sono spesso cibi molto originali, poco costosi, ma preparati con amore.Il lungolago della città elvetica è lo scenario perfetto per un festival così variegato e multiculturale. Ancora una volta si potranno apprezzare le differenze tra le culture di tutto il mondo, che si riflettono nella varietà e nella molteplicità di piatti e ricette proposti.

 

Street FoodVillageCaslano (14 aprile 2018)

Lo Street foodVillage a Caslano sul Lungolago il 14 aprile. Per questo evento abbiamo riunito più di 40 ristoratori e produttori con sede in Ticino che vi proporranno le loro sfiziose specialità gastronomiche. Lo StreetfoodVillage, sarà un'accogliente piazza culinaria dove il pubblico potrà piacevolmente sedersi ad assaggiare moltissime specialità dal Ticino e dal mondo intero!

 

Cantine Aperte (19 - 20 maggio 2018)

L’evento permette al grande pubblico di conoscere i produttori vitivinicoli, i loro segreti e la loro passione per la produzione di vini di qualità. Degustare le etichette che elevano il Canton Ticino a terra di eccellenza enologica.

 

Estival Jazz Lugano (12 – 14 luglio 2018)

Estival propone un programma entusiasmante e particolarmente sorprendente che, oltre a soddisfare tutti gli appassionati del jazz, torna ad esplorare il ricchissimo mondo della musica contemporanea con i suoi ritmi, colori e melodie con lo spirito di sempre, orientato alla conoscenza di culture diverse, alla tolleranza e alla convivenza.Tutti i concerti sono open air, gratuiti e si svolgono nella splendida cornice di Piazza della Riforma, nel cuore di Lugano.Estival Jazz da sempre punta sulla qualità degli artisti ai quali deve il suo prestigio e la sua grande popolarità. Alcuni dei grandissimi talenti che hanno partecipato al Festival: Miles Davis, Keith Jarrett, Ray Charles, Bobby McFerrin, BB King, Khaled, Miriam Makeba e molti altri.

http://www.estivaljazz.ch/home_e.asp?img=img_home&menuon=home

 

Blues to Bop (30 agosto – 2 settembre 2018)

Blues to Bop si presenta puntualmente a fine estate nel centro città di Lugano e a Morcote, il più bel villaggio della Svizzera, con una diversificata e notevole offerta artistica. L'entrata alla manifestazione è libera.In particolare le piazze di Lugano (Piazza della Riforma, Piazza Dante, Piazzetta San Rocco) ospitano 3 palchi. Oltre 60 ore di concerti gratuiti si susseguono con i più disparati gruppi in una varietà di stili e suoni che vanno dal Blues al Bop con proposte originali, fra tradizione e innovazione. Il pubblico può così scegliere tra diverse proposte musicali. Migliaia di persone ballano e si divertono in luoghi suggestivi, caratteristici e ricchi di storia della città.

http://www.bluestobop.ch

 

Settimana del Gusto (13 – 23 settembre 2018)

Un ricco programma vedrà, dal 13 al 23 settembre 2018, l’intero territorio della città e del suo distretto protagonista del mondo enogastronomico rossocrociato.

Il Padiglione Conza ospiterà il quartier generale della manifestazione, il Villaggio del Gusto, dove ogni giorno, oltre a degustare tante specialità locali, si terranno incontri, degustazioni, workshop e molto altro. Sarà l’intera regione a mettersi sotto i riflettori nazionali, poiché Lugano e il suo distretto saranno il centro nevralgico dove si raccoglieranno tutte le eccellenze del Cantone.

http://www.gout.ch/it/

 

Info: N. verde 00800 100 200 30 (non eliminare “00” iniziale)

www.svizzera.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su ...