Il nuovo

concetto

di attualità

SCOPRIMILANO
TamTamNews
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 01 Maggio 2018
Stampa

Molto più di una semplice destinazione estiva, l’Arcipelago rappresenta il perfetto connubio tra divertimento, natura e fermento culturale

 

Riconosciuta come il nuovo hub culturale d’Europa, Malta si apre alla stagione estiva in forma smagliante. Non dimentichiamo infatti che questo è l’anno di Valletta 2018 Capitale Europea della Cultura, opportunità che l’intero arcipelago mediterraneo ha saputo cogliere e per investire in una tale e ricca scelta di attività, eventi, appuntamenti da rendersi affascinante agli occhi di ogni genere di visitatore.

 


Con l’arrivo dell’estate Malta sarà la meta che tutti vorranno raggiungere: un mare tra i più puliti d’Europa, che lambisce spiagge e baie, tra cui molte Bandiere Blu, offrendo un contesto vacanziero ideale ad un’abbondante offerta di eventi disponibile a qualsiasi ora, letteralmente notte e giorno, per una combinazione irresistibile di mare e cultura.

 

 

 

La parte più intrigante dello strabiliante calendario eventi è il suo essere un totale work in progress: un laboratorio delle idee che continuerà per tutto l’anno ad essere in piena produzione. La Fondazione Valletta 2018 ha infatti offerto residenze artistiche a decine di artisti e performer internazionali permettendo loro di ritrovarsi a Malta per confrontarsi, discutere e dare insieme vita a nuove produzioni creative che verranno raccontate, allestite e messe in scena per tutto il 2018. Un workshop continuo che vuole lasciare il segno perché Valletta 2018 sia per Malta solo un assist ad un futuro creativo e sempre più vibrante.

 

 

 

Ne sono un esempio le grandi mostre come quella dal titolo Dal-Baħar Madwarha, una collettiva allestita fino al I luglio e curata da Maren Richter. I 25 artisti coinvolti, provengono da 15 differenti paesi e hanno realizzato opere visitabili in tutta Valletta che sono state collocate in luoghi più o meno tradizionalmente dedicati all’arte. Il tema cuore dell’operazione è quello dei confini, argomento attorno al quale gli artisti hanno rielaborato insieme un’idea di mare, inteso sia come fluido plasmabile, ma anche come barriera capace di imporsi tra persone, luoghi e culture.

 

 

 

Tra i numerosi festival che costellano il periodo estivo, il Malta Jazz Festival, è considerato uno dei principali in Europa tra gli amanti della musica: giunto alla sua 27ima edizione, avrà luogo in diverse location storiche della capitale dal 16 al 21 luglio ed ospiterà grandi nomi del jazz come Chick Corea, Christian McBride e Karim Ziad.

 

 

 

Nel folto delle offerte troviamo anche di progetti che attraverso una proposta ludica, vogliono sensibilizzare il pubblico sui temi di ecosostenibilità ed ambiente, come il Solar Cinema: un originale impianto di videoproiezione cinematografica alimentato ad energia solare che per tutto il 2018 verrà installato in differenti spot dell’arcipelago per offrire un ricco programma di cortometraggi, video e film d’animazione dedicati all’ambiente. Un intero calendario gratuito di film in lingua originale che sarà particolarmente gradito da chi si troverà a Malta per studiare l’Inglese.

 

 

Malta continua ad essere una meta ambita per il clima eccezionale, ma sempre di più saprà affermarsi come un luogo il cui tratto distintivo è una cultura radicata nel passato, ma in totale rinnovamento. Un patrimonio che pianta solide basi in antiche fondamenta, ma si erge svettante verso un radioso futuro ricco di stimoli e fermento.

Seguici su ...