Il nuovo

concetto

di attualità

TamTamNews
SCOPRIMILANO
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: FOCUS
Pubblicato 06 Agosto 2018
Stampa

 

Dopo l’appuntamento di agosto con il Moto GP a Brno, si spengono i motori ma non la voglia di far festa in Repubblica Ceca. La fine estate e l’autunno, tra vendemmia e festival culturali, portano nuove occasioni per divertirsi.

Campagne in festa

Sul finire dell’estate è la campagna a “scatenarsi”. In particolare le colline ammantate di vigneti, dove è tempo di vendemmia. Un rituale antico, cui sono legate longeve tradizioni, celebrate con le tante feste del vino che mescolano cultura e folklore. Non solo bottiglie stappate e bicchieri colmi, ma anche grandiosi cortei storici, danze popolari, mercatini artigianali e ottima gastronomia caratterizzano le sagre popolari dedicate al nettare di Bacco in autunno, soprattutto in Moravia ma anche nella capitale. Protagonista assoluto è il mosto, né più succo né ancora vino, ma bevanda gradevole e unica che si può gustare solo per pochi giorni. Con il giovane nettare si brinda ai vini, eccellenti, che verranno: Cabernet Moravia, Frankovka, Pálava, Neronet ecc.

Luci d’autore su Praga

Praga al calar del sole, quando cala il buio e si accendono le luci della città a esaltarne gli splendidi monumenti, è uno spettacolo già di per sé commovente ma, credeteci, c’è persino di meglio… A ottobre, quando le giornate cominciano già ad accorciarsi, al crepuscolo si alza un immaginario sipario su uno show diffuso per tutta la capitale. Il Signal Festival, in calendario quest’anno dall’11 al 14 ottobre, è a ragion veduta uno degli appuntamenti artistici e culturali più apprezzato della Repubblica Ceca. Un festival di luci, che accende letteralmente la capitale –dai suoi monumenti-simbolo ad angoli sconosciuti- con installazioni luminose d’autore. Designer della luce cechi ma non solo mettono per quattro serate davvero luccicanti la propria firma sulla città, riuscendo nella sfida quasi impossibile di renderla ancora più magica…

Seguici su ...