Il nuovo

concetto

di attualità

SCOPRIMILANO
TamTamNews
Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 07 Settembre 2018
Stampa

Oltre 50 dipinti di grande formato, realizzati dal 1978 fino alle opere più recenti, di uno dei protagonisti assoluti della Transavanguardia, per la prima volta in un museo svizzero.

 

La Pinacoteca Comunale Casa Rusca, una costruzione del settecento, restaurata e inaugurata nel 1987 come sede della Pinacoteca comunale di Locarno, divenuta in breve tempo il ritrovo degli amanti dell’arte contemporanea, non solo del Cantone, ma dell'intera Svizzera,ospiterà, dal 9 settembre 2018 al 6 gennaio 2019, una vasta retrospettiva dell'artista toscano Sandro Chia, uno dei più importanti membri del movimento della Transavanguardia italiana, le cui opere sono conosciute e apprezzate in tutto il mondo.

Un’occasione unica per scoprire, un’accurata selezione di oltre 50 dipinti di grande formato, "da cui emerge l’universo dell’artista: piccole narrazioni quotidiane e visioni oniriche, raccontate con teatralità, sempre animate da personaggi dall’aspetto monumentale alle prese con problematiche del presente come incomunicabilità, solitudine, difficoltà dei rapporti umani, materialismo. Un mondo di immagini forti, talvolta provocatorie, spesso poetiche e toccanti, che ruota intorno ad alcune tematiche ricorrenti come il viandante, il pittore, il padre e il figlio, l’angelo, il naufrago, la vicinanza della natura alla vita dell’uomo, la sensualità del corpo, l’ispirazione, la melanconia"........e di colore: dirompente, variopinto, tendente a repentini mutamenti.

 

Ma anche l’occasione per riflettere sul movimento artistico italiano, nato verso la seconda metà degli anni settanta del XX secolo su progetto del critico Achille Bonito Oliva, attraverso le opere di Chia e di altri suoi esponenti: Mimmo Paladino, Nicola De Maria, Francesco Clemente ed Enzo Cucchi cui è dedicata una sala. Un movimento, in apparenza di riflusso rispetto al concettualismo dell’arte povera, che trovò in Achille Bonito Oliva la propria autorevole guida nel recupero degli stimoli che avevano alimentato alcune delle avanguardie storiche come l’espressionismo, il fauvismo e la metafisica.

La mostra è accompagnata da un catalogo corredato da immagini a colori di tutte le opere esposte, unitamente a contributi critici di Rudy Chiappini e di Marco Pierini.

 

Sandro Chia nasce a Firenze il 20 aprile 1946. Frequenta l’Istituto d’Arte e si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 1969. Visita l’India, la Turchia e gran parte dell’Europa prima di stabilirsi a Roma; nel 1971 ha luogo la sua prima personale alla Galleria La Salita. Durante gli anni Settanta il suo lavoro si distanzia gradualmente dalle sperimentazioni concettuali a favore di uno stile più figurativo, attirando l’attenzione della critica italiana e internazionale. Nel 1980 ottiene una borsa di studio dalla città di Mönchengladbach (Germania) e vi lavora per un anno, per poi trasferirsi a New York dove vive per i successivi due decenni, pur continuando a spostarsi frequentemente tra questa città e l’Italia. Negli anni Ottanta diventa uno dei protagonisti della Transavanguardia, movimento artistico che lo coinvolge, unitamente a Mimmo Paladino, Nicola De Maria, Francesco Clemente ed Enzo Cucchi, alle Biennali di Parigi e San Paolo, e più volte alla Biennale di Venezia. I suoi lavori sono stati esposti in prestigiose mostre in alcuni dei maggiori musei del mondo. Attualmente vive e lavora tra Miami, Roma e Montalcino dove, nel Castello Romitorio di sua proprietà, si occupa anche della produzione di pregiati vini tra cui il rinomato Brunello.

Info:

SEDE Pinacoteca Comunale Casa Rusca

Piazza Sant’Antonio, 6600 Locarno

ORARI Martedì - Domenica 10.00-12.00 / 14.00-17.00

Lunedì chiuso

INGRESSO Intero CHF 12.-

Ridotto AVS/AI e

gruppi (minimo 10 persone) CHF 10.-

Studenti dai 16 anni e

gruppi AVS/AI (minimo 10 persone) CHF 6.-

Ingresso gratuito per le scuole

e per gli studenti fino ai 16 anni

PRENOTAZIONI +41 (0)91 756 31 85

CONTATTI Dicastero Cultura Città di Locarno

Piazzetta de’ Capitani 2, 6600 Locarno

+41 (0)91 756 31 70 ⏐Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.museocasarusca.ch

www.locarno.ch

www.facebook.com/Pinacotecacasarusca

www.instagram.com/casarusca

Pinacoteca Comunale Casa Rusca, 144 pp.,

ill. a colori, ISBN 978-88-943679-0-4 CHF 35.-