ESTATE A COURMAYEUR

Quest’estate causa limitazioni date dalla pandemia le vacanze per gli italiani si svolgeranno in gran parte in Italia, insomma poteva andare peggio, per fortuna il nostro paese è ricco di paesaggi e luoghi meravigliosi sia che amiate il mare, sia che siate più tipi da montagna.

Per questi ultimi che amano lo sport e che vogliono unire benessere a una vacanza estiva attiva senza dimenticare la cultura, il divertimento e una gastronomia da leccarsi i baffi, sicuramente Courmayeur, l’elegante cittadina ai piedi del gigantesco massiccio del Monte Bianco, fra abeti e larici, tra montagne e ghiacciai che la rendono incomparabile, con un‘organizzazione turistico-ricettiva di primaria importanza e di livello internazionale, è la meta ideale. E quest’anno si presenta con un ventaglio di eventi in grado sicuramente di accontentare anche l'ospite più esigente.

Si inizia con il Green weekend del 26 e 27 giugno: in quei giorni la Val Veny e la Val Ferret, le due stupende valli ai piedi del massiccio del Monte Bianco, magica e aspra la prima, dolce e luminosa la seconda, mete preferite per godere l'aria pura, la tranquillità e pace della montagna, del paesaggio, del rapporto con la natura, saranno aperte agli appassionati, che potranno muoversi a piedi, in bici, anche elettrica, o in navetta, tra sport, benessere, musica e sapori di montagna. Tante le sorprese in cartellone: dalle degustazioni coi sapori di montagna con un percorso gourmet di degustazioni in tredici tappe all’ atteso concerto dell’ex cestista italiano Carl Brave, ora rapper che ha conquistato la scena musicale, prima con Franco126, e poi collaborando con i migliori artisti italiani.

Nello stesso fine settimane è in programma, a Courmayeur, una delle quattro tappe previste in Valle d'Aosta degli Yoga mountain days, un ciclo di appuntamenti dedicato allo Yoga, alla pratica, alla meditazione e non solo, nel contesto naturale incontaminato delle Alpi valdostane.
Con Musicastelle ci saranno altre rassegne importanti come Da Aosta ai 4000 (31 luglio e 5, 12, 19, 26 agosto) e Vivo Verde (a luglio giorni 14 e 31 e ad agosto 6 e 21), in cui musica e prosa si fonderanno in un teatro naturale unico. Il direttore artistico di quest’ultima rassegna, Massimiliano Finazzer Flory, attore, regista e autore teatrale italiano, nonché ex Assessore alla Cultura del Comune di Milano, durante la conferenza stampa, ha giustamente definito il cartellone un “programma stellare. Non è una battuta, parliamo delle stelle di Dante, un rapporto tra arte, natura e spiritualità. Ci saranno tra gli altri Max Casacci, produttore e fondatore dei Subsonica, Matteo Fedeli, Mogol”.


Ma Courmayeur è anche notte con due interessanti eventi in notturna: salite in quota per ammirare i fuochi di San Pietro e Paolo (29 giugno) e le stelle cadenti con lo sciame delle Perseidi (9 e 16 agosto), oltre a escursioni e arrampicate e l’apertura, dall’ultimo weekend di luglio, di SkyWay fino al tramonto, regalando un’ulteriore esperienza unica e straordinaria.

Gli amanti della corsa in montagna ritroveranno quest’anno l'Ultra trail du Mont Blanc (23-29 agosto) e il Tor des Géants (9-12 settembre).

Courmayeur estate è anche rassegne culturali come gli incontri della Fondazione Courmayeur, aCourma, Orizzonti Verticali, Autori in Vetta. Sport e cultura si uniscono nel Courmayeur Feeling Mountain, testimonianze di uomini che vivono la montagna con passione il cui evento-clou sarà la presentazione in prima assoluta, il 28 agosto, del film Fratelli si diventa. Omaggio a Walter Bonatti, uomo del Monte Bianco”, realizzato da Sandro Filippini insieme a Reinhold Messner, presso il Courmayeur Cinema.
Ci saranno anche tante attività per bambini, a partire dal 5 giugno con l’evento conclusivo del Cactus Festival, senza dimenticare con il Courmayeur food market (20 e 27 luglio, 3, 10, 17 e 24 agosto), con le eccellenze della filiera valdostana, e Lo Matsòn (5 settembre), mercato contadino con una settantina di produttori.