L’UNGHERIA DEL VINO: I 5 LUOGHI ALLA RICERCA DELLO SCATTO PERFETTO

0a228

Da Budapest alle grandi regioni vinicole, l’autunno è il periodo migliore per esplorare il territorio a portata di clic

L’autunno, oltre ai colori caldi e spettacolari, porta con sé la stagione della vendemmia e delle degustazioni in cantina. In Ungheria, non si può non pensare al tesoro inestimabile del territorio che fa parte della cultura del paese conosciuta a pochi:il vino.

L’ambiente caratteristico, il suolo vulcanico, l’eredità architettonica e la forte passione delle persone, rendono unica la cultura enogastronomica ungherese.

Inoltre, i territori sono talmente magici da volerli immortalare e sfoggiare nel proprio profilo come sfondo perfetto per le foto sui social. Ecco qualche suggerimento.

I 5 luoghi perfetti per un brindisi a prova di Like

1. La terra di Lo Hobbit

La cittadina diTokaj, patrimonio mondiale dell'UNESCO, celebra il secolare legame culturale dell'uomo con il paesaggio. Una terra da fiaba che affascina gli appassionati di vino e di foto-ricordo: lelunghe passeggiate tra le unichecantine a più livelli che sorgono ai margini del villaggio di Hercegkút, sono infatti la soluzione ideale per degustare un ottimo bicchiere di vino e scoprire la cornice perfetta per i propri scatti. Le cantine, di proprietà degli abitanti del villaggio, una per ogni casa del paese, presentano i caratteristici ingressi triangolari, scavati nelle colline e ricoperti d'erba, e fanno immergere il turista in una scena diLo Hobbit.

2. Camminare sul Basalto nero

Il Badacsony, il vulcano spento degli Altipiani del Balaton, ha smesso di produrre lava milioni di anni fa, ma ha lasciato in eredità alcune delle più spettacolari formazioni rocciose. Le colonne di lava ghiacciata degli "organi di basalto" sul Badacsony e sulla collina SzentGyörgy creano uno splendido sfondo nero e particolare per le proprie foto. Percorrendo il sentiero collinare, inoltre, si può ammirare la vista panoramica sul verde smeraldo del lago Balaton.

3. L’abbazia benedettina con vista lago

Nella scenografica Tihany, si trova l'abbazia benedettina arroccata sulla cima della penisola collinare che, oltre ad affacciarsi ad alcune delle migliori viste sul lago Balaton, delinea uno sfondo da cartolina naturale per le foto da postare sui social. In alcuni periodi dell’anno, Tihany vanta anche incantevoli campi di lavanda.

4. Un villaggio di sole cantine

La città di Hajóspuò vantare al suo interno un villaggio di sole cantine, o "pincefalu": un paese a sé stante, con 24 strade fiancheggiate da cantine e torchi tradizionali. Le proprietà vinicole sono circa 1.200 e costituisconola più grande "fila di cantine" dell'Ungheria. Splendidamente adornate di piante e fiori, una passeggiata lungo queste strade con le strutture bianche che si accavallano l'una con l'altra offre numerose opportunità fotografiche.

5. Sorseggiare un buon vino ammirando lo skyline della capitale

Sui tetti di Budapest sono sorti numerosi bar che offrono viste mozzafiato sull'iconico skyline della città. Un esempio è il St Andrea Wine and Sky Bar, gestito da una delle principali aziende vinicole di Eger. I locali sui rooftop accolgono i visitatori in un’atmosfera elettrica e confortevole, offrendo l’occasione di fotografare la capitale e le sue luci dai punti più alti e spettacolari. L’esperienza si arricchisce se vissuta con un bicchiere di vino ungherese in mano, sorseggiandolo con vista sulla Basilica di Santo Stefano o sul Ponte delle Catene.

Per maggiori informazioni consultare https://visithungary.com/it

facebooktwitterinsta

gloria

Il nuovo
concetto
di attualità

scopri