PANZANELLA: PIATTO POVERO TOSCANO RICCO DI SAPORI E COLORI

Come tutti i piatti poveri, è davvero ricco e porta con sé i sapori (e i colori) della terra da cui proviene. Parliamo della panzanella, ricetta a base di pane raffermo bagnato e pomodori. 

Tipico della Toscana, questo piatto della tradizione contadina prevede alcune rigide regole di base: il pane deve essere raffermo e senza sale, proprio come quello impiegato nella sua regione d’origine.

Di fatto, si tratta di un’insalata ricca ideale come antipastoaperitivo o vero e proprio piatto unico nei mesi estivi. Se la porzione è troppo abbondante? Nessun problema, l’indomani la panzanella sarà ancora più saporita.

INGREDIENTI
200 g di pane toscano (senza sale) raffermo
200 g di pomodori rossi
1 cipolla di Tropea
1 cetriolo
basilico qb
acqua qb
aceto qb
olio extravergine di oliva qb
sale
pepe

PREPARAZIONE
Tagliate il pane in pezzi grossolani e riporlo in una ciotola capiente. Aggiungere l’acqua e, volendo, un po’ di aceto, lasciando il pane in ammollo per una mezz’oretta.

Nel frattempo, mondate le verdure e tagliate la cipolla a fette sottili, il cetriolo e il pomodoro a tocchetti.

Strizzate bene il pane e unitelo, in un’insalatiera, a pomodori, cetriolo, cipolla e basilico spezzettato.

Condite con olio, aceto, sale e pepe a piacimento.

Mescolate e lasciate riposare la panzanella per un paio d’ore prima di servirla.

.