STRUDEL DI MELE, IL CLASSICO DELL'INVERNO ALTOATESINO BY GRANPANORAMA HOTEL STEPHANSHOF

Il dolce che più di ogni altro è associato all’inverno in Alto Adige è lo strudel di mele! D’altra parte la mela, e in questo caso la varietà Golden Delicious è il fiore all’occhiello della frutticoltura altoatesina. Coltivata in quota e raccolta tra settembre e ottobre, raggiunge un’altissima qualità e un rapporto acido-zuccherino perfettamente equilibrato.
Ecco la ricetta del Granpanorama Hotel StephansHof**** di Villandro, della zona vinicola Valle Isarco. Con una premessa: a differenza dello strudel viennese, in Alto Adige si usa la pasta frolla invece della pasta tirata. La pasta frolla contiene forse più burro, ma il risultato è senza uguali!
Ingredienti per la pasta:
200 g di zucchero a velo
400 g di burro
600 g di farina
5 tuorli d'uovo
scorza di limone grattugiata
sale
zucchero vanigliato (preferibilmente fatto artigianalmente)
Ingredienti per il ripieno:
1200 g di mele (Golden Delicious, a seconda della grandezza ca. 4)
100 g di pane grattugiato abbrustolito nel burro
100 g di zucchero
60 g di uva sultanina
40 g di mandorle grattugiate
30 g di noci tritate
3 cucchiai di rum
zucchero vanigliato
scorza di limone grattugiata
Preparazione:
Impastare il burro, lo zucchero a velo, la scorza di limone e lo zucchero vanigliato. Aggiungere i tuorli e amalgamare bene. Aggiungere lentamente la farina, impastare il tutto fino ad ottenere una pasta liscia. Avvolgere la pasta in una pellicola trasparente e metterla per almeno un'ora in frigorifero.
Sbucciare le mele, eliminare i noccioli, tagliarle a fettine e mescolarle allo zucchero, al pane grattugiato, alle uve sultanine, alle noci, allo zucchero vanigliato e alla scorza di limone. Infine aggiungere il rum. Chi ama il dolce, può glassare prima le mele in zucchero caramellato.
Stendere la pasta su una spianatoia infarinata e deporla poi su una teglia imburrata o rivestita con della carta da forno. Mettere il ripieno centralmente sulla pasta e ripiegare lo strudel.
Decorare lo strudel a piacere con la pasta rimasta, spennellare la superficie con un uovo sbattuto e farlo cuocere per 40 minuti in forno a 180 gradi. Spolverare lo strudel con lo zucchero a velo e servirlo con panna montata.
Abbinamento vino:
Naturalmente non può mancare il vino, ad accompagnare un dolce così squisito. Il consiglio dei Vinum Hotels è di abbinare un Nectaris, vino da dessert nobile e dolce, dalla straordinaria armonia tra tenore zuccherino residuo e piacevole freschezza.