UNA RICETTA STUZZICANTE? CAVOLFIORE VAL VENOSTA ARROSTITO

Stampa
Ricette
Visite: 104

Il cavolfiore è un ortaggio non solo salutare, ma anche ottimo in mille preparazioni. Provatelo in questa ricetta ricca di gusto e bontà. Morbido e dal gusto delicato il Cavolfiore Val Venosta regala piatti sfiziosi e ricchi di gusto.

 

Ingredienti per 4-6 persone
cavolfiore medio (ca. 750 g)
3 spicchi aglio
50 ml olio extravergine di oliva
2 cucchiai senape
1 cucchiaino paprika dolce
1 cucchiaio origano
2 cucchiaio succo di limone
1 cucchiaino sale
½ cucchiaino pepe
q.b. peperoncino
50 ml vino bianco
50 ml brodo vegetale (anche di dado)
1 cucchiaio pinoli
q.b. prezzemolo tritato

 

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200 C° (ventilato). Lavate il cavolfiore, eliminate le foglie esterne e pareggiate il gambo, senza tagliarlo troppo altrimenti rischiate che le roselline si stacchino. Fatelo sgocciolare. Nel frattempo sbucciate e tritate finemente l’aglio e mettetelo in una ciotolina. Unite l’olio extravergine di oliva, la senape, la paprika, l’origano, il succo di limone, il sale, il pepe e il peperoncino a piacere. Mescolate.

Mettete il cavolfiore sgocciolato in un tegame adatto alla cottura in forno, che abbia anche un coperchio. Versate la salsa di senape e spezie sul cavolfiore e con l’aiuto delle mani spalmatela uniformemente su tutta la sua superficie. Versate il vino bianco e il brodo sul fondo della pentola, mettete il coperchio e infornate per ca. mezz’ora, o comunque fino a quando il cavolfiore risulterà morbido infilzandolo con una forchetta. A questo punto accendete la funzione grill del vostro forno, togliete il coperchio dalla pentola, cospargete il cavolfiore con i pinoli e infornate nuovamente nella parte alta del forno per ca. 5 minuti, prestando attenzione affinché non si bruci. Sfornate, cospargete con prezzemolo tritato e servite.

Suggerimento
Ovviamente siete liberi di variare le spezie a piacimento. Con il cavolfiore stanno benissimo anche il curry o la paprika affumicata ad esempio. Se volete evitare l’aggiunta di vino, al suo posto utilizzate semplicemente altro brodo.