TUCANO PRESENTA LONTRA, LO ZAINO ECOLOGICO GALLEGGIANTE

Ideato per gli ambienti marini ma perfetto anche per il trekking acquatico, Lontra è uno zaino ecologico galleggiante che funge da boa segnaletica, da salvagente e da contenitore a tenuta stagna. Unico nel suo genere, grazie al doppio involucro di cui la parte esterna protegge la sacca stagna da strappi o urti, Lontra è comodo in barca, indispensabile per le escursioni acquaticheprotettivo in mare. La borsa esterna, di colore safetyorange, ben visibile in tutte le situazioni di emergenza, è realizzata in tessuto ottenuto dalle bottiglie in plastica riciclate che, grazie a un processo di rilavorazione, vengono sminuzzate, fuse e trasformate in filato.  Per il modello grande si sottraggono all’ambiente 33 bottiglie in plastica, per il modello piccolo, 21. Grazie alla sua veste ecologica, Lontra è un accessorio utile per tutti coloro che vivono la natura intensamente ma con grande rispetto e amore.

Le due sacche interne, una grande e una piccola, sono perfette per non bagnare accessori tecnologici, libri, cibo o indumenti. Lo zaino esterno, invece, permette di agganciare o di inserire strumenti e oggetti che possono stare a contatto con l’acqua. I fori, collocati in alcuni punti della borsa arancione, garantiscono un’ottima fuoriuscita dell’acqua introdotta durante le differenti attività. Lo zaino Lontra, concepito per galleggiare e segnalare, grazie anche a una bandierina in dotazione, è il prodotto ideale per chi desidera vivere il mare in libertà ma con pochi rischi.

Lontra è disponibile in due diversi formati, 70L e 30L.

Il design originale e innovativo e le caratteristiche tecniche dello zaino, hanno prodotto interessanti collaborazioni con associazioni nautiche, parchi marini protetti e realtà legate agli sport acquatici.

Ma come nasce Lontra?

Dall’incontro tra Franco Luini, CEO di Tucano, e Angelo Falletta, presidente dell’Associazione di Trekking Acquatico, ATA e convinto ambientalista. Angelo aveva realizzato uno zaino simile diversi anni prima, lasciando però il progetto incompiuto perché troppo innovativo per quel periodo. Circa un anno fa, Tucano lo ha rielaborato per poterlo presentare oggi in una veste tecnologicamente nuovae originale.