Il nuovo

concetto

di attualità

Articoli

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Shopping
Pubblicato 26 Marzo 2019
Stampa

La collezione Les Interdites di Ex Nihilo Paris si arricchisce di una interessante novità, Lust in Paradise. Una fragranza concepita per essere inequivocabilmente femminile, ma che, come vedremo dopo, non è esclusivamente per le donne.

La creatrice, Louise Turner, ha preso il meglio degli elementi associati alla Riviera Francese: il sole intenso, il mare calmo, l’atmosfera rilassata, la mediterraneità nella sua versione più easy e luminosa, la pelle tiepida dopo una giornata in spiaggia. Dev’esserci anche un ricordo del mercato dei fiori, perché Lust in Paradise ha un’opulenta anima floreale al cui centro troviamo una meravigliosa e trasparente peonia.

L’esordio è vivace e sorridente, dominato dal pepe rosa, che ti fa dire “oooh che buono!” appena annusi Lust in Paradise. Ma il meglio deve ancora arrivare, c’è l’accordo di peonia, reso succoso e ancora più generoso da un accento di lychee. Sul fondo, una delicata nota di legno di cedro bianco, ma soprattutto un musk speciale, quasi ambrato: “Questo musk particolare, che tra l’altro non tutti i nasi percepiscono, agisce come sostantivante e dona longevità alla fragranza, ma non ha soltanto un ruolo funzionale, serve infatti a dare quel cocooning feel che resta sulla pelle per molte ore e che dà un senso di benessere”, ha spiegato Sylvie Loday, fondatrice di Ex Nihilo Paris insieme a Benoit Verdier e Olivier Royere.

In effetti, è proprio così: Lust in Paradise è una fragranza easy, se fosse un abito sarebbe qualcosa di prêt-à-porter, di certo non impegnativo come l’haute couture. Diventa perciò compagna ideale nel weekend, nei momenti di relax. Ma si può scegliere anche come signature scent personale, perché emana positività e invita a gioire di ogni momento.

La traccia del fondo, tra l’altro, resta a lungo sulla pelle e diventa piacevolmente powdery, fa venire in mente l’immagine di una cipria floreale, quasi con un delicato sentore di rose fresche. Lust in Paradise diventa dunque uno ‘skin scent’, si fonde bene con la pelle; in altre parole, fa piacere annusarsi il polso, a fine giornata, e rifugiarsi in questo profumo.

Una curiosità: ci siamo fermati insieme a Sylvie Loday a scambiare le nostre impressioni e le abbiamo chiesto come vedrebbe Lust in Paradise su un uomo. “Perché no?”, ha risposto, “le note floreali appartengono all’universo femminile soltanto qui in Occidente, in Oriente invece è tutta un’altra storia”.

Dato che Lust significa ‘desiderio sessuale’, non fatevi trarre in inganno dal nome. Non aspettatevi il classico ‘profumo per sedurre’. No. Lust in Paradise è stato concepito, soprattutto per chi lo indossa, per trasmettere serenità e armonia, per vivere un momento di gioia.

Piramide olfattiva Lust in Paradise – Ex Nihilo Paris
Note di testa: pepe rosa
Note di cuore: peonia bianca, lychee
Note di fondo: legno di cedro bianco, muschio, ambra

Concentrazione e formato Lust in Paradise – Ex Nihilo Paris
Eau de Parfum – 50 ml e 100 ml

Seguici su ...