Il nuovo

concetto

di attualità

SCOPRIMILANO
TamTamNews

Archivio 2008

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Eventi
Pubblicato 30 Dicembre 2008
Stampa

In occasione del bicentenario, la Pinacoteca e' oggetto di una serie di interventi di restyling volti a migliorare l'accoglienza del pubblico, la fruizione delle opere e in generale per rendere piu' piacevole la visita. Conclusa la ritinteggiatura della maggior parte delle sale espositive (come ad esempio le sale XXXV e XXXVI dedicate alla pittura veneta del XVIII secolo, la sala I con affreschi lombardi del XV secolo), e' stato anche realizzato il riallestimento di alcune delle sale secondo un nuovo progetto che prevede lesposizione di una parte di opere finora nei depositi. Particolarmente significativo il riallestimento della sala XIX, dedicata alla pittura lombarda del XV e XVI secolo, con alcuni dipinti particolarmente importanti come la Presentazione al tempio di Vincenzo Foppa e Lebbrezza di No di Bernardino Luini. Con loccasione sono state anche ripensate le sale XXXVII e XXXVIII, dedicate alla pittura dellOttocento. Lanno 2009 si preannuncia denso di mostre, tutte dalle dimensioni contenute che non interferiranno con il normale percorso di visita, ma che accompagneranno il pubblico per piu' di dodici mesi, invitandolo a ritornare pi volte in Pinacoteca e a ripercorrere alcuni episodi della storia espositiva del museo. GENNAIO 2009. Brera ospita: Caravaggio Il bicentenario si apre a gennaio con la rassegna di tre dipinti di Caravaggio gentilmente prestati per loccasione da tre musei con cui da sempre la Pinacoteca di Brera ha stretto rapporti di amicizia e collaborazione: opere giovanili come Il ragazzo con canestro di frutta della Galleria Borghese, i Musici del Metropolitan Museum di New York e la versione della Cena in Emmaus oggi alla National Gallery di Londra. Questultima sara' posta a confronto con la redazione dello stesso soggetto realizzata dallartista intorno al 1606 e giunta a Brera come munifico dono dellAssociazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi. APRILE 2009. Raffaello, Lo sposalizio della Vergine. Presentazione del restauro Gia' da mesi i visitatori della Pinacoteca di Brera possono assistere in diretta al restauro della pala di Raffaello, nel box allestito nella sala XVIII, e consultando il sito ufficiale del museo (www.brera.beniculturali.it) avere informazioni sia storico artistiche (la storia della celebre pala, i suoi allestimenti in Pinacoteca, i restauri cui stata sottoposta dallarrivo in Pinacoteca) sia informazioni sulle indagini e sulle fasi essenziali del restauro in corso. OTTOBRE 2009. I Crivelli che arrivarono a Brera Non tutte le opere, giunte a Milano con le requisizioni napoleoniche, restarono a Brera. Alcune furono oggetto di scambi con altri musei o antiquari in vista dellarricchimento delle sale della Pinacoteca anche con esemplari testimonianze delle scuole straniere. Scambi che oggi possono sembrare iniqui o azzardati, ma che documentano le precise direttive della Direzione dellAccademia di Brera. La mostra dedicata a Crivelli intende testimoniare la dispersione di alcune delle dodici tavole arrivate a Brera con le requisizioni effettuate nelle Marche nel 1811 e ricostruire due dei complessi pi importanti tra quelli eseguiti dallartista nellultimo decennio del Quattrocento: il Trittico di San Domenico, i cui scomparti braidensi sono stati recentemente restaurati grazie al contributo di Intesa San Paolo, e lancona del Duomo, entrambi provenienti da Camerino. Una ricostruzione che, dopo oltre due secoli, riproporra', con risultati emozionanti, le due opere nella loro interezza.

Seguici su ...