Il nuovo

concetto

di attualità

Archivio 2011

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Sport
Pubblicato 09 Maggio 2011
Stampa

Si sono concluse oggi sul Lago di Garda le regate valide per l'assegnazione del titolo nazionale della classe Meteor, imbarcazione monotipo di sei metri progettata nel 1968 dall'architetto Van de Stadt. Trieste ancora una volta e' stata protagonista sui campi di regata, a Desenzano i meteoristi triestini hanno conquistato il titolo di Campioni Italiani di Flotta 2011.La delegazione ha visto primeggiare Serbidiola di Bojan Smrke con a bordo Andrea Micalli e Nicola Davanzo giunti terzi in classifica generale, a seguire in settima posizione Premuda di Diego Paoletti nel ruolo di armatore/timoniere coadiuvato da Adriano Condello e Antonio Scarpa ed in undicesima Nevio Momic al timone di Jaja in regata assieme al fratello Armando e Marco Vascotto nel ruolo di tailer. Da segnalare anche la trentaquattresima posizione di Mash, scafo triestino timonato dall'armatore Dean Bassi in barca con Maurizio Marinoni e Andrea Bernardi.Durante la settimana il Comitato di regata ha portato a termine nove prove, ad imporsi sul resto della flotta di 56 Meteor con un ottimo margine di punti Corto Maltese con a bordo i professionisti Niccolo' Bianchi, timoniere ed Enrico Fonda nel ruolo di tattico, secondo classificato 蠧iunto il riminese Matteo Para a bordo di Citta' di Viserba, terzo lo scafo portacolori della Societa' Velica Barcola Grignano Serdbidiola, vincitore di due prove durante la settimana. "E'stato un bellissimo Campionato - ha commentato Bojan Smrke, armatore e capoflotta giuliano - ci siamo impegnati per ottenere il massimo e le soddisfazioni non sono mancate. Il Campionato Italiano 蠰er noi l'appuntamento di punta della stagione e tutta la flotta ha lavorato per arrivare preparata all'appuntamento, torniamo a casa da vincitori."La veleria Ullman Sails assieme alla flotta triestina che naviga con l'ultima generazione di vele prodotta appositamente per quest'imbarcazione conquista un altro importante risultato in una classe molto rappresentata ed omogenea. "Le nostre vele si sono dimostrate molto performanti - ha dichiarato Diego Paoletti, referente classe Meteor per la veleria di Trieste - in tutte le condizioni di vento che abbiamo trovato sul Lago le barche da noi invelate si sono dimostrate sempre all'altezza".Il prossimo appuntamento nazionale per questa classe di monotipo 蠰revisto nel 2012 sul Lago Trasimeno.

Seguici su ...