Il nuovo

concetto

di attualità

Archivio 2011

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Sport
Pubblicato 10 Ottobre 2011
Stampa

La statunitense Christina Kim ha vinto con 209 colpi (70 69 70), sette sotto par, il Sicilian Ladies Italian Open che si e' concluso sull'impegnativo percorso de Il Picciolo Golf Club a Castiglione di Sicilia (CT), evento voluto dalla Regione Siciliana. E stato un successo di forza della 27enne californiana, una delle favorite alla vigilia, che nella seconda parte del giro finale ha innestato una marcia in piu' e ha reso vano ogni tentativo delle avversarie, ma vanno ampiamente lodate Giulia Sergas e Stefania Croce che non hanno lasciato nulla di intentato per cogliere la prima vittoria azzurra in un torneo internazionale femminile giocato in Italia. La triestina si e' classificata al secondo posto con 213 colpi (71 69 73, -3) e la Croce al terzo con 214 (68 73 73, -2) a testimonianza di un ottimo momento di tutto il golf azzurro, compreso il movimento femminile. Subito dietro con 215 (-1) la statunitense Beth Allen, la francese Gwladys Nocera e la svedese Louise Stahle e al settimo posto con il 216 del par linglese Kim Larratt, la tedesca Anja Monke e la svedese Pernilla Lindberg. Non hanno avuto guizzi laustraliana Karen Lunn, 13 con 218 (+2) e la spagnola Tania Elosegui, 18 con 219 (+3), mentre dopo un ottimo primo giro con leadership linglese Trish Johnson e' scivolata al 22 posto con 220 (+4). Media graduatoria per laltra stella statunitense della gara, Laura Diaz, 34 con 222 (+6) alla pari con linglese Melissa Reid. E terminata in retrovia Margherita Rigon, 51 con 227 (75 72 60, +11) mentre sono uscite al taglio, caduto a 149 colpi (+5) e che ha lasciato in gara 53 concorrenti: la dilettante Bianca Maria Fabrizio, 54 con 150 (+6), la cui prova 蠳tata sicuramente buona, Sophie Sandolo, 57 con 151 (+7), Anna Rossi ed Eugenia Ferrero (am), 81.e con 155 (+11), Vittoria Valvassori, 86 con 156 (+12), Matia Maffiuletti, 93 con 158 (+14), Alessandra Averna (am), 97 con 159 (+15) e Stefania Avanzo, 100 con 163 (+19). Si sono ritirate Federica Piovano, Veronica Zorzi e Roberta Liti (am). Non ha preso il via Diana Luna che 蠳tata costretta al forfait per motivi famigliari. La Regione Siciliana ha deciso di puntare sullambizioso progetto di posizionare lisola come area di sviluppo golfistico in quanto volano di attrazione turistica e, nel contempo, opportunita' per nuovi campi da golf al fine di consentire una scelta in grado di competere con aree gia' consolidate nel Mediterraneo. A questo proposito il progetto Sicilian Open finanziato nell'ambito del POR 2010-2013 e con intervento di capitali privati, ha lo scopo di rafforzare la competitivita' del sistema turistico siciliano attraverso l'ampliamento, la riqualificazione e la diversificazione dell'offerta d'accoglienza ed il potenziamento di investimenti produttivi. Hanno sostenuto levento anche: CartaSI, Acqua Eva, Kilokal, Mgkvis, Staminaline, Consorzio di Tutela dell'olio extravergine di oliva D.O.P. "Val Di Mazara", Consorzio per la tutela del formaggio Vastedda della valle del Beli'ce,Consorzio di tutela della IGP Pomodoro di Pachino, Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP, Consorzio volontario per la tutela del vino Marsala e Ministero delle Politiche Agricole. Media partner: Gazzetta dello Sport. La Kim, 70 (-2) di giornata, ha infilato inizialmente una serie di buche in par che hanno avuto il pregio di fare prendere la vetta. Dopo un bogey alla buca 7 ha chiuso il conto con cinque birdie in sette buche a partire dalla 9. Nel finale, a risultato acquisito, ha mollato un po e sono arrivati due bogey ininfluenti. Per il titolo ha ricevuto un assegno di 30.000 euro su un montepremi di 200.000 euro. Giulia Sergas, che era giunta seconda anche nel New Zealand Open dinizio stagione, ha girato in 73 colpi (+1) con tre birdie e quattro bogey: Sono molto contenta ha detto - del risultato di oggi soprattutto per aver giocato con un simile tempo, sotto la pioggia e con un freddo pungente. E stato anche bello essere in campo insieme a Stefania Croce, ci siamo divertite e ci rispettiamo a vicenda. Ora sono in partenza per la Cina, per il Sanya Ladies Open e per il Suzhou Open, e poi concludero' lannata con il CME Group Titleholders nel LPGA Tour a Orlando, negli Stati Uniti. Cammino regolare per la Croce con un birdie e due bogey (73). Molto soddisfatto Giuseppe Leonardi, presidente de Il Picciolo GC, che si 蠳offermato sui risvolti futuri del golf nellisola: "La manifetsaione ha avuto il successo che ci attendevamo. Il risultato odierno, pero', 蠵n punto di partenza e non la conclusione di un percorso che dovra' portarci, insieme agli altri campi di golf della Sicilia, a diventare una delle mete principali del turismo golstistico nel Mediterraneo. Abbiamo dimostrato che la Sicilia puo', anche grazie alla sua offerta culturale, enogastronomia e artistica, offrire qualcosa di piu' rispetto a tutti gli altri comprensori del golf internazionali". Il Picciolo Golf Club 蠳tato preparato al meglio ed 蠳tato, come gia' in passato, un ottimo e severo test per le concorrenti che lo hanno tutte incondizionatamente elogiato. E situato in un anfiteatro naturale nel Parco dellEtna. Disegnato da Luigi Rota Caremoli allinterno della scura pietra lavica, residuo delleruzione del 1916, si estende su circa 44 ettari in collina e in un contesto probabilmente unico. Il campo segue le ondulazioni del terreno: le prime buche attraversano un vecchio noccioleto, poi si procede tra gruppi di ginestre, forsizie e ciuffi di margherite fino ad entrare nella zona dove il terreno vulcanico diventa protagonista. SFIDA GASTRONOMICA EUROPA-USA - Una gara insolita, organizzata dall'Ufficio Stampa del Ladies European Tour al termine del secondo giro del Siclia Ladies Italian Open, ha portato fra i fornelli del Ristorante Boccaperta di Linguaglossa due squadre composte da Melissa Reid e Giulia Sergas in rappresentanza dell'Europa, che hanno preparato un risotto tipico di Linguaglossa, con zafferano e salsiccia, e da Laura Diaz e Vikki Laing, in rappresentanza degli Stati Uniti, che hanno cucinato spaghetti alla carbonara. Aiutate dallo chef e proprietario del Boccaperta Rosario Vitale, le ragazze hanno preparato due ottimi piatti, giudicati poi dalla giuria composta da giornalisti e fotografi. La "Solheim Cup" della cucina tricolore 蠡ndata a Reid-Sergas e al loro risotto. Tanto divertimento e ottimo Etna Rosso servito dalla titolare e sommelier del Boccaperta, Concetta Costiglione, per una sarata particolare, ripresa dalle telecamere di Sky Sport. IL TORNEO SU SKY - Le sintesi dellultima giornata di gara andra' in onda sulla piattaforma satellitare Sky domani, lunedi' 10 ottobre, con inizio alle ore 22,15 sui canali Sky Sport 3 e Sky Sport 3 HD. Repliche nei giorni successivi e passaggi anche nella rubrica Momenti di Golf. INTERNET - Informazioni dettagliate sul torneo e live scoring durante la manifestazione sui siti: www.sicilianladiesopen.com e www.ladieseuropeantour.com. CHRISTINA KIM 蠮ata il 15 marzo 1984 a San Jose', in California, e vive a Orlando in Florida. E passata al professionismo nel 2002 ed 蠥ntrata un anno dopo nel LPGA Tour, dopo essersi messa in mostra nel Futures Tour con un successo nel Summer Classic. Personaggio piuttosto singolare, che richiama comunque lattenzione sul campo, ha vinto due tornei nel circuito, il Longs Drugs Challenge (2004) e il Tournament of Champions (2005). Nei major ha ottenuto sei piazzamenti tra le top ten con miglior risultato il terzo posto nel British Womens Open del 2009. Ha fatto parte della squadra statunitense di Solheim Cup per tre volte, lultima nello scorso settembre. Nel 2009 ha preso parte al CartaSi Ladies Italian Open (11). E stata la prima giocatrice ad aver vinto un milione di dollari di premi prima del compimento dei venti anni, primato che ora appartiene anche a Paula Creamer.

Seguici su ...