Il nuovo

concetto

di attualità

Archivio 2011

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Sport
Pubblicato 29 Settembre 2011
Stampa

Il grande golf femminile torna in Italia per la disputa del Sicilian Ladies Italian Open, un evento voluto dalla Regione Sicilia che ha di recente ospitato la prestigiosa tappa dell'European Tour al Donnafugata Golf Resort. Lappuntamento e' per venerdi' 7 ottobre fino a domenica 9 sul percorso del Picciolo Golf Club a Castiglione di Sicilia, nei pressi di Catania e Taormina. Il torneo sara' anticipato giovedi' 6 ottobre dalla tradizionale pro-am alla quale parteciperanno i personaggi del mondo dello sport e dellimprenditoriale locale e nazionale. Levento e' stato presentato nel corso di una conferenza stampa, organizzata nella sede di RCS a Milano, con gli interventi di: Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf; Antonio Belcuore, funzionario delegato della Regione Siciliana; Giacomo Catano, amministratore delegato di RCS Sport; Giuseppe Leonardi, presidente Il Picciolo Golf Club; Donato Di Ponziano, presidente Comitato Organizzatore Tornei dei Professionisti FIG e la proette Diana Luna. In campo 108 concorrenti provenienti da 23 nazioni tra le quali spiccano i nomi delle italiane Diana Luna, due titoli in stagione, cinque in totale e prima azzurra a entrare nella compagine europea di Solheim Cup (2009), Giulia Sergas, da anni nel LPGA Tour statunitense e apparsa in ottima forma nelle ultime settimane, Stefania Croce, che nella sua lunga e bella carriera 蠳tata seconda in un major dopo playoff (2000, LPGA Championship), Veronica Zorzi, due vittorie nel LET, e Sophie Sandolo, tornata allattivita' dopo un periodo di stop. E unottima occasione per le giocatrici italiane che non sono mai riuscite a vincere un torneo femminile europeo svoltosi in casa, ma naturalmente avranno di fronte una agguerrita concorrenza. Tra le straniere piu' accreditate ricordiamo due vincitrici dellOpen femminile, linglese Trish Johnson (2007), 18 successi nel curriculum, e la norvegese Marianne Skarpnord (2009), e altre avversarie di livello quali laustraliana Karen Lunn (9 titoli), la danese Malene Jorgensen, laltra inglese Melissa Reid (3 titoli), seconda nellordine di merito e con molte chances di passare al comando, la spagnola Tania Elosegui, ex giocatrice di Solheim Cup, le francesi Virginie Lagoutte (3 titoli), Anne-Lise Caudal (1 titolo) e Caroline Afonso, la tedesca Caroline Masson, la gallese Becky Brewerton (3 vittorie e una presenza in Solheim Cup) e la sudafricana Lee-Anne Pace, lo scorso anno prima nella money list e in cinque tornei. Da seguire anche la 16enne ceca Klara Spilkova, di cui si dice un gran bene e testimone piu' eloquente di un Est europeo che cresce golfisticamente. Media partner del Sicilian Ladies Italian Open 蠇azzetta dello Sport e le sintesi delle tre giornate di gara saranno mandate in onda da Sky Sport, oltre ad highlights nelle rubriche sportive. La Regione Siciliana ha deciso di puntare sullambizioso progetto di posizionare lisola come area di sviluppo golfistico in quanto volano di attrazione turistica e, nel contempo, opportunita' per nuovi campi da golf al fine di consentire una scelta in grado di competere con aree gia' consolidate nel Mediterraneo. A questo proposito il progetto Sicilian Open finanziato nellambito del POR 2010-2013 e con intervento di capitali privati, ha lo scopo di rafforzare la competitivitࠤel sistema turistico siciliano attraverso lampliamento, la riqualificazione e la diversificazione dellofferta daccoglienza ed il potenziamento di investimenti produttivi. Nel 2012 la Sicilia raggiungerࠬobiettivo di avere operanti nel proprio territorio 9 campi da golf. Insieme al Picciolo sono attivi il Madonia Resort, il Verdura Resort di Sciacca (45 buche) e il Donnafugata Golf Resort. Infine nel messinese, lungo le gole dellAlcantara, sta sorgendo il Taormina Golf Resort, disegnato da Costantino Rocca, mentre nella provincia di Siracusa sono in completamento due campi a 18 buche, il San Leonardo Golf Resort a Carlentini e il Monasteri Golf Resort di Floridia.

Seguici su ...