Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 10 Novembre 2017
Stampa

Se questo dovesse essere il mio ultimo album di sempre, va benissimo così. ne sono orgoglioso”.

L'ex leader degli Oasis, la band simbolo degli anni Novanta, con un successo di critica e di pubblico che non si vedeva dai tempi dei Beatles, arriva a Milano per presentare il nuovo album, Who Built The Moon?, in uscita il 24 novembre, e il tour del 2018, ma parla anche di suo fratello, dei colleghi musicisti.........fino al coinvolgimento della regina Elisabetta nel caso Paradise Papers. Il tutto in modo pacato e gentile quasi a voler far dimenticare la fama dei fratelli Gallagher sempre imprevedibili, scostanti, aggressivi e senza peli sulla lingua.

Non ci resta che aspettare qualche giorno per l’uscita dell’album Who Built The Moon? e l’11 aprile 2018 al Fabrique di Milano per vederlo dal vivo in quello che al momento è l’unico concerto (ampiamente sold-out) previsto nel nostro Paese.

 

WHO BUILT THE MOON?”

Dopo due anni di silenzio i Noel Gallagher’s High Flying Birdssi preparano al ritorno sulle scene musicali con “WHO BUILT THE MOON?”, il nuovo album in uscita il 24 novembre nei negozi tradizionali e in digitale e  già disponibile per il preorder.

Il disco, anticipato dal singolo “

), segna l’inizio della collaborazione tra Noel Gallagher e il produttore e compositore David Holmes e apre un capitolo completamente nuovo nella carriera dei Noel Gallagher’s High Flying Birds, dopo il fortunato album multiplatino “Chasing Yesterday” del 2015.

“Questo disco sarà sorprendente – dichiara David Holmes, produttore dell’album. – Il pubblico è innamorato di Noel e impazzirà nel sentire una creatura così forte come quest’album, carico e up-tempo, diverso dalla musica suonata da Noel fino ad ora. Questa volta sarà davvero divertente.”

WHO BUILT THE MOON?” riunisce voci e musicisti ospiti da tutto il mondo, come Paul Weller e Johnny Marr, per dare vita a 11 tracce che riflettono un accurato equilibrio tra sperimentazione e un jukebox di influenze senza tempo, e che definiscono la set-list del prossimo tour mondiale della band previsto per il 2018.

Queste le parole di Gallagher su “Holy Mountain”, primo singolo e seconda traccia dell’album:

“È stata una delle prime cose che ho realizzato con David, durante la prima settimana della nostra collaborazione. Ho capito subito che sarebbe stato questo il primo singolo. C’è così tanta gioia in questa canzone. Rimarrà per sempre tra i miei lavori musicali preferiti. Dal vivo suona benissimo. I miei figli lo amano, i figli dei miei amici lo amano e sono sicuro che “i ragazzi” lo ameranno”.

Holy Mountain” è stata presentata da Gallagher e band al “Later… with Jools Holland” della BBC lo scorso 31 ottobre. La performance live è visibile al link

.

 

Di seguito la tracklist di “WHO BUILT THE MOON?”:

Fort Knox

Holy Mountain

Keep On Reaching

It's A Beautiful World

She Taught Me How To Fly

Be Careful What You Wish For

Black & White Sunshine

Interlude (Wednesday Part 1)

If Love Is The Law

The Man Who Built The Moon

End Credits (Wednesday Part 2)

 

La Deluxe Edition dell’album comprende anche la bonus track

Dead In The Water (Live at RTÉ 2FM Studios, Dublin)

 

“Dead In The Water” sorprende Gallagher e il tastierista Mike Rowe tra una registrazione e l’altra di una stazione radio di Dublino. È un momento musicale destinato a rimanere irripetibile: lo stesso Gallagher ha infatti dichiarato che non ci saranno in alcun modo ulteriori registrazioni di questa canzone, disponibile esclusivamente nella versione dal vivo inserita nella Deluxe Edition di “WHO BUILT THE MOON?”.

Gallagher tornerà in Italia accompagnato dai suoi High Flying Birds per un’unica data live, l’11 aprile 2018 al Fabrique di Milano. Il calendario completo con tutte le date dei concerti dei Noel Gallagher’s High Flying Birds è disponibile su www.noelgallagher.com.

 Twitter: https://twitter.com/NoelGallagher

Facebook: https://www.facebook.com/noelgallaghermusic

Instagram: https://www.instagram.com/themightyi/