Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Enogastronomia
Pubblicato 18 Gennaio 2018
Stampa

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo ha dato il via ad un programma

di eventi a scala nazionale per celebrare mezzo secolo dall’istituzione

della denominazione più rappresentativa della regione

E’ iniziato da Milano il fitto cartellone di eventi ed iniziative promosse dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo e volte a celebrare l’istituzione della denominazione del Montepulciano d’Abruzzo, che da solo rappresenta oltre l’80% dei vini a denominazione prodotti nella regione ed è tra i primi tre vini doc prodotti in Italia.

Un’occasione per parlare di un territorio di grande ricchezza e potenzialità che merita di essere raccontato grazie a un piano di promozione tale da dare nuova visibilità all’enologia regionale.

Inaugurato con una degustazione e un seminario curato da AIS Milano e tenutosi il 15 gennaio scorso alla presenza di 44 produttori ed circa 90 etichette, “il programma degli eventi – come afferma il Presidente del Consorzio, Valentino Di Campli – proseguirà con altri appuntamenti a scala nazionale e locale oltre che naturalmente a Prowein e a Vinitaly. Il cinquantesimo della doc Montepulciano d’Abruzzo è l’occasione per far conoscere all’Italia e al mondo un territorio che non ha ancora avuto un riconoscimento pari alle sue potenzialità”.

Medesimo fil rouge anche per la V edizione di Words of Wine il premio giornalistico promosso dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo e dedicato al territorio enologico abruzzese, incastonato tra l’Adriatico e le montagne del Gran Sasso e della Maiella, nel più grande sistema di aree protette d’Europa,  che si terrà come ogni anno verso metà maggio a Pescara.

Nell’attesa, il prossimo appuntamento celebrativo sarà a Roma, il 16 febbraio presso il Rome Cavalieri Waldorf Astoria dalle 16 alle 21, con un’altra giornata di degustazioni organizzata in collaborazione con Bibenda dove il Montepulciano d’Abruzzo Doc sarà nuovamente protagonista.