Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 31 Gennaio 2018
Stampa

 

Otto chilometri di lunghezza per tre di larghezza,interamente ricoperti da mirti, pini marittimi, macchia mediterranea, campi coltivati a piante da frutto e viti; clima dolcissimo; poche decine di abitanti; casette dai colori pastello ornate da bouganville; una graziosa chiesetta, sulla piazza un campetto di pétanque, le nostre bocce, espressione tipica della cultura provenzale; qualche bar all’aperto per gustare un calice di rosé Côtes de Provence, un mini market e, un po' più in su, la farmacia. Tutto intorno tantissimi noleggi di biciclette, ottimo mezzo per scoprire un'isola dove non circolano le auto. E poi selvagge e isolate spiagge di sabbia bianca o avorio che diventano di un rosa acceso lungo il bagnasciuga; 70 chilometri di sentieri e percorsi segnalati.......

E’ l’isola di Porquerolles, nel sud della Provenza, a poche miglia marine da Hyères, tra Tolone e St.Tropez, un eden a forma di croissant, un tempo un rifugio letterario e il luogo d’ispirazione di scrittori quali Eugene-Melchior de Voguè, Jean Paulhan, Paul Velery, Colette, Giraudoux, Andrè Malraux e George Simenon, oggi meta ambita sia dagli amanti della vita attiva sia dagli estimatori del turismo lento e della mobilità sostenibile, ma anche da tutti coloro che vogliono trascorrere le loro giornate in pieno relax sdraiati come lucertole al sole.

E da giugno 2018 anche da tutti gli amanti della cultura.

Sarà inaugurato, in quella data, un centro culturale, gestito dalla Fondazione Carmignac, fondata nel 2000 da Edouard Carmignac, uno degli uomini più ricchi di Francia, tra i principali protagonisti europei nel settore della gestione degli asset finanziari. Per realizzarlo è stata trasformata la tenuta di famiglia, una splendida fattoria in stile provenzale, in uno spazio espositivo di oltre 1500 metri quadri, pensato come un dialogo costante tra l’interno e l’esterno. La tenuta è infatti circondata da un magnifico parco pronto ad ospitare diverse sculture d’arte contemporanea. Cuore del progetto la collezione d’arte del magnate che vanta opere di Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat, Roy Lichtenstein, Gerhard Richter, Andreas Gursky, Keith Haring e Martial Raysse, oltre ad un consistente numero di lavori di artisti delle ultime generazioni. Un lavoro di acquisizione minuzioso durato 27 anni e focalizzato in particolare sulla Pop Art americana e sulla pittura tedesca. Non una collezione immobile, ma destinata a crescere nel tempo con opere site-specific, mostre temporanee e workshop d’artista.

www.fondation-carmignac.com

www.hyeres-tourisme.com

www.france.fr