Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 15 Febbraio 2018
Stampa

 

 

Un pacchetto per grandi e piccini e la proposta di una gita nel cuore della fantasia alla scoperta del Parco di Pinocchio

A Pasqua anche i grandi tornano bambini: con il primo sole caldo e le giornate oramai più lunghe arriva anche la voglia di viaggiare con il corpo e, perché no, anche con la fantasia. Il Grand Hotel Principe di Piemonte propone ai suoi ospiti un pacchetto dedicato ai grandi, che comprende un gustoso Pranzo di Pasqua, ma che non dimentica i più piccoli con un laboratorio di attività dedicate a loro proprio la domenica di festa. Ma c’è di più! A poca distanza, nell’entroterra, si trova il pittoresco paesino di Collodi, dove vide la luce il capolavoro di Carlo Lorenzini e che oggi ospita Il Parco di Pinocchio, un luogo unico dove anche i grandi torneranno ad essere bambini.

Il Pacchetto di Pasqua del Grand Hotel Principe di Piemonte include: due o più pernottamenti in camera

o suite (da scegliere al momento della prenotazione); colazione a buffet; benvenuto pasquale per la famiglia;

accesso gratuito alla piscina panoramica con acqua riscaldata a 36°C; accesso alla SPA (Sauna, Bagno Turco, Percorso Kneipp, Docce Emozionali e Zona Relax), su prenotazione e per un massimo di 50

minuti; intrattenimento per bambini (maggiori di 3 anni) la domenica mattina dalle 10:00 alle 13:00 con

giochi pasquali e regalo; menù di Pasqua al Ristorante Regina per domenica 1° aprile 2018; accesso gratuito

all’area fitness; Wifi gratuito per l’intero soggiorno.

Prezzo a partire da 180.00 Euro a persona.

Valido per soggiorni dal 29/03 al 02/04

Il menu di Pasqua del Ristorante Regina: benvenuto con un flûte di Prosecco Valdo Extra Dry DOC e

uovo alla coque, varie consistenze di patate e guanciale affumicato. A seguire Tartare di manzo, olio al

carbone, maionese di nocciole, pane fritto ed erbe amare; Maccheroncini di pasta fresca serviti con verdure

primaverili, crema di mozzarella affumicata e tartufo nero; Agnello alle erbette, salsa alla pizzaiola, asparagi

e topinambur. Per finire, Cremoso di fragole, salsa al pistacchio, fragoline di bosco e menta piperita e

Colomba Pasquale.

Il tutto accompagnato da Vino Rosso Villa Antinori DOCG - Marchese Antinori; Moscato dolce D'Asti -

Gianni Dogna; acqua e caffè. Menu goloso riservato ai bambini.

La storia del Parco di Pinocchio

Non poteva che trovarsi a Collodi il Parco magico dedicato al burattino più famoso del mondo: il paese,

rimasto come secoli fa una cascata di casette che termina a ridosso di Villa Garzoni e del suo scenografico

Giardino, diede l’ispirazione ed il nome allo scrittore e giornalista Carlo Lorenzini ed oggi accoglie

nostalgici e appassionati per un viaggio artistico alla scoperta di Pinocchio.

All’apparenza sembrerebbe un parco divertimenti, eppure Il Parco di Pinocchio è ben altro. Si tratta,

infatti, del risultato della preziosa opera collettiva di grandi artisti, costruita negli anni come un viaggio

all’interno della favola. L’idea del complesso fu del Sindaco di Pescia, il professor Rolando Anzilotti, che,

volendo creare un monumento a Pinocchio, indisse un concorso fra i più grandi artisti dell’epoca.

Fu così che nacquero Pinocchio e la Fata, l’opera bronzea ad opera di Emilio Greco, e la Piazzetta dei

Mosaici, concepita da Venturino Venturi, inaugurati entrambi nel 1956. Da quel momento in poi la storia

del Parco fu un avvicendarsi di eccellenze: l’apertura dell’Osteria del Gambero Rosso del 1963,

l’ampliamento con il Paese dei Balocchi progettato da Pietro Porcinai nel ’72. Infine, nel 1987, arrivò anche

il Museo-Biblioteca “Laboratorio delle Parole e delle Figure”, progettato e realizzato da Carlo Anzilotti

su un’idea di Giovanni Michelucci.

Il Parco oggi

Oggi il Parco gode ancora di una meritata fama e riscuote successo sia fra i piccini, che si ritrovano in un

mondo a misura della loro fantasia, sia fra i grandi, che riscoprono la perduta arte della meraviglia e tornano

a loro volta bambini.

Nel 2015 il Parco si è arricchito di una nuova, emozionante, attrazione: la Pinocchio Adventure. Compresa

nel prezzo del biglietto, quest’attrazione altro non è che un Parco avventura in cui i bambini possono mettere

alla prova il loro coraggio in tutta sicurezza attraversando il ponte tibetano, saltando da un albero all’altro

su assi di equilibrio, passando attraverso botti, tronchi e camminando su tavole in un crescendo di

adrenalina e difficoltà che culmina con l’emozionante volo sopra il fiume verso la Nave Corsara. I

percorsi sono due ed entrambi fruibili dai bambini al di sopra dei 5 anni in tutta sicurezza, imbragati e tenuti

da un cavo d’acciaio che elimina ogni possibilità di rischio.

Il Parco di Pinocchio, il Paese dei Balocchi e il Museo-Biblioteca ‘Laboratorio delle Parole e delle Figure’

sono aperti al pubblico tutti i giorni dalle ore 9:00 al tramonto, ininterrottamente.

Adiacenti al parco, meritano una visita il Giardino di Villa Garzoni, incantevole e annoverato come uno fra

i più bei giardini d’Italia, ricco di fontane, statue, grotte e piante, e la Butterfly House, una serra in pietracristallo

all’interno della quale, in un giardino esotico, è possibile ammirare un migliaio tra le più belle

farfalle del mondo.

Il Grand Hotel Principe di Piemonte

Sorto nei primissimi anni Venti, si dimostra subito dimora favorita di aristocratici, intellettuali ed artisti. La

sua eleganza seduce la fantasia di numerosi registi diventando teatro di prestigiose produzioni

cinematografiche. Tornato all'apice del suo incanto nel 2004, dopo 19 mesi di restauro, oggi il Principe si

pone indiscutibilmente tra gli Hotel storici più esclusivi e raffinati esistenti al mondo. I cinque piani,

arredati in stili differenti, compiono un percorso ideale attraverso l’elegante ospitalità di ogni epoca, fino

alla luminosità contemporanea della piscina sul tetto con jacuzzi e solarium, uno spazio azzurro proteso sul

mare, che fonde edificio e orizzonte agli occhi dello spettatore.

I ristoranti “Piccolo Principe” e "Regina" hanno certamente reso celebre nel tempo il Grand Hotel

Principe di Piemonte di Viareggio. Gli ambienti intimi ed accoglienti, dai quali ammirare lo splendido

panorama delle Alpi Apuane e del Lungomare di Viareggio, attraggono durante tutto l'anno turisti e amanti

della buona cucina. La cucina del Piccolo Principe, curata dallo chef Giuseppe Mancino e premiata con 2

stelle Michelin, propone un menu in cui si fondono creatività, raffinatezza, buona tecnica e ottime

presentazioni.

La Spa propone giochi d’acqua, sauna, centro fitness, massaggi, trattamenti estetici: un relax totale e

assoluto, in un ambiente elegante e raffinato, per rigenerarsi nel benessere. Trascorrere qualche ora nella SPA del Grand Hotel Principe di Piemonte, è un’esperienza polisensoriale che rigenera i sensi e distende la

mente.

Grand Hotel Principe di Piemonte

Piazza Giacomo Puccini, 1, 55049 Viareggio (LU)

Telefono:0584 4011 – Fax 0584 401803

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. –- www.principedipiemonte.com

Seguici su ...