Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 19 Febbraio 2018
Stampa

Dopo Non sposate le mie figlie, grande successo al botteghino nel 2014, Philippe De Chauveron torna al cinema con un’altra esilarante commedia, Benvenuti a casa mia. Come nel film precedente, anche questa volta il regista ha deciso di collaborare con Christian Clavier e Ary Abittant. Un nuovo film ricco di risate, che giocherà nuovamente sullo scambio di identità, le differenza e il razzismo.

Clavier interpreta infatti Jean-Etienne Fougerole, autore di successo, impegnato nella presentazione del suo ultimo libro, Benvenuti a casa mia. Durante un dibattito televisivo, Fougerole invita i benestanti francesi ad ospitare i più bisognosi nelle loro case, come suggerisce il suo stesso libro. Ma quando il suo avversario propone al ricco scrittore di fare lo stesso, Jean dovrà affrontare una nuova sfida: ospitare nella sua lussuosa dimora dei poveri in cerca di un alloggio.

Come reagirà Fougerole?