Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 22 Febbraio 2018
Stampa

Linee pulite e mood decorativo creano un ponte ideale tra la couture di MARYLING e le sculture mobili di Alexander Calder, che escono dal circo per anticipare l’arte multimediale e cinetica sulla passerella di MARYLING .

 

Un viaggio a/r nell’arte moderna in cui forme, colori e linee sono le tappe ideali di un linguaggio di stile dall’esprit astratto, quello che scrive la collezione FW 2018 di MARYLING.

Sulla passerella sfila una femminilità moderna e sofisticata, ricca di elementi stilistici distintivi e unconventional, autentica signature del brand.

Linee pulite e mood decorativo creano un ponte ideale tra la couture di MARYLING e le sculture mobili di Alexander Calder, che escono dal circo per anticipare l’arte multimediale e cinetica con il loro bagaglio di forme e di colori unici: autentici chef d’oeuvre ante litteram che guidano un mood in continua evoluzione, analogo a quello del brand.

Così nascono formule geometriche che creano un’eleganza 3D data da forme solide e corpi morbidi: colori pantone e texture mosaico danno vita a un patchwork al quadrato che sa, intimamente, di stile.

Camicie accollate e abiti – shirt rigorosi; pantaloni over e un po’ maschili; gonne lunghe e a pieghe, coat dritti rimandano a un rigore molto sofisticato. I dettagli che mixano intarsi geometrici ed elaborate sfumature concettuali si concentrano su esclusivi tessuti italiani per sublimare l’astrattismo; gli abiti in seta si rifanno alla bellezza naturale delle eruzioni vulcaniche e alla trama distintiva dell’argilla cotta.
Un filtro speciale di arte moderna e trame di terra che unisce fonti di ispirazione e ambienti culturali apparentemente distanti in una couture unica.

I colori? Rosso, bordeaux, nero classico e bianco puro.