Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 31 Ottobre 2018
Stampa

Non tutti conoscono la storia di Giò Stajano, il primo transessuale d'Italia che fece scandalo all'epoca in cui divenne famoso.

E allora Giovanni Ciacci, che ha anche affermato di essersi spesso ispirato a questo fenomeno del nostro passato, ha deciso di scrivere un libro e raccontarlo.

"La Contessa"è il titolo, ed è già disponibile nelle librerie. Un personaggio particolareStajano, che ha fatto della libertà la sua bandiera.

Nipote del gerarca fascista Achille Starace, è stato trans, suora e ha ispirato alcune icone della Dolce Vita.

Ciaccilo dice senza se e senza ma: se due persone dello stesso oggi possono tranquillamente baciarsi per la strada, il merito è di Giò.

Alla notizia dell'uscita del primo romanzo, perchè è bene sottolineare che non si tratta di una biografia, decine di personaggi del mondo dello spettacolo hanno voluto una copia del volume e si sono complimentati con lo stilista.

<<Questo libero è un inno alla libertà e io sono sempre stato una persona libera- dichiara Giovanni CiacciE visto che sono innamorato folle di un politico di estrema destra, vorrei che questo libro fosse un manifesto di libertà e che arrivasse alla sua attenzione>.

Un messaggio altamente provocatorio, che però resta nel mistero poiché non si conosce il nome del parlamentare a cui Ciaccifa riferimento.

Giò Stajano nella sua esistenza ha dato molto scandalo, e nei racconti di Ciacci c'è dovizia di particolari. Anche lui, per esempio, nel suo passato ha avuto la possibilità di "scandalizzare" il pubblico. Nel 1994 Moana Pozzilo avrebbe voluto nel suo entourage, ma purtroppo partita per quel famoso viaggio in Francia non è più tornata.

il suo amico/nemoci Cristiano Malgiolio, ha detto la sua e sembra che abbia accusato Ciaccidi non essere lui il vero autore di questo romanzo. Ma la rivelazione di Ballando con le Stellenon gliele ha modanate a dire: <<cavolate... quella pensasse a cantare, al posto di pensare a me, che c'è davvero tanto da cantare>>.

Tra le soddisfazioni più grandi c'è quella che "La Contessa - La scandalosa vita di Giò Stajano>> sarà anche la sceneggiatura di uno sceneggiato in tv in 8 puntate.