Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Viaggi
Pubblicato 10 Novembre 2018
Stampa

 

Si narra che Ercole e i suoi compagni sfiancati, dopo aver ucciso il mostro triforme Gerione, trovarono ristoro in un luogo le cui acque miracolose erano in grado di lenire i dolori e dare sollievo dalle fatiche della lotta. Questo luogo fu chiamato “à ponos”, dal greco “togliere il dolore”, da cui deriva il nome Abano.
Non è un caso se da più di 2.000 anni Abano Terme è riconosciuta come una delle più rinomate stazioni di cure termali del mondo.

Ma la vera fortuna di queste acque termali ebbe inizio nel 49 a.c. quando Abano entrò nell'Impero Romano e i maggiori personaggi di Roma, come Plinio e Tito Livio, arrivavano qui, presso le terme, ormai divenute luoghi dedicati al culto della bellezza e del benessere del corpo e della mente con piscine, stanze per bagni secchi e umidi, parchi e biblioteche, ed elogiarono le proprietà benefiche di queste acque rendendole famose in tutto l'Impero. Dopo un periodo buio causa dominazioni e guerre, fu con l’Illuminismo, momento di interesse per tutti i saperi legati alla natura, che il termalismo, grazie a medici e studiosi che cominciarono ad apprezzarne le proprietà curative, che Abano prese nuovamente vita: vennero costruiti i primi stabilimenti termali mentre i nobili padovani e veneziani la sceglievano come meta delle loro vacanze edificando strutture prestigiose, veri e propri gioielli architettonici, che ancora oggi è possibile visitare e godere dal punto di vista artistico. Con l’avvento del novecento, il passaggio della ferrovia ed il collegamento tramviario con Padova aumentò assai l’afflusso turistico che, nel secondo dopoguerra, vide maturare anche una politica sanitaria di tipo assistenziale che portò un ulteriore incremento delle presenze agevolando la costruzione di nuovi stabilimenti.

Avete provato ad immergervi in una vasca d’acqua calda?

Proverete immediatamente una sensazione di rilassamento del corpo, di abbandono e torpore dei sensi. Il calore dell’acqua termale amplifica le sensazioni di un bagno caldo distendendo le tensioni muscolari e favorendo un rilassamento generale. In particolare, l'acqua salso-bromo-iodica di Abano, che parte dai Monti Lessini e dalle piccole Dolomiti e dopo un lungo viaggio, che raggiunge i 4000 metri di profondità, riaffiora, alla temperatura di 78-82 gradi centigradi, ai piedi dei Colli Euganei, è ricca di proprietà minerali che aiutano a lenire le patologie dolorose e ha effetti benefici pure sulla pelle che esfolia dalle impurità. A differenza di tante altre località termali qui l’acqua viene raffreddata per poter essere utilizzata ad una temperatura ideale nelle piscine termali (tra i 30° e i 35°), per i trattamenti di balneoterapia (36°-38°), per le terapie inalatorie, perfino per riscaldare gli alberghi durante i mesi freddi, metodologia che aiuta nella prevenzione dell’inquinamento dell’aria evitando di sprecare questa importante energia che andrebbe altrimenti dispersa. Abano Terme non è famosa solo per l’acqua termale, ma anche e soprattutto per il fango termale, una sapiente mescolanza di una componente solida (argilla), liquida (acqua salso-bromo-iodica) e biologica (biomateriali e micro-organismi). tanto da essere stata la prima località in Europa ad ottenere il brevetto DOC che dà al fango la qualifica di qualità superiore. Prelevato specificatamente da una località dei Colli Euganei, il fango raccolto viene fatto maturare in apposite vasche fino a 6 mesi in modo da favorire la naturale formazione sulla superficie dell’argilla di un microfilm di alghe e ciano-batteri endemici. Tali elementi favoriscono le proprietà micro-chimiche rendono il fango di Abano unico ed esclusivo, in grado di ottenere risultati sull’organismo impareggiabili sia dal punto di vista curativo sia estetico. Il fango può, infatti, essere usato non solo in ambito medico, riconosciuta come cura dal servizio sanitario, per intervenire su patologie dell’apparato osseo articolare e muscolare, ma anche in ambito beauty, per combattere le impurità della pelle, la cellulite e la ritenzione idrica.

Per ultimo, a differenza delle altre stazioni termali, dove si trova un unico stabilimento al quale tutti devono accedere per le cure, ogni struttura ricettiva di Abano possiede un reparto curativo al proprio interno che rende estremamente confortevole il soggiorno.

L’offerta è davvero ampia e spazia da hotel a 2 stelle fino a 5 stelle extra lusso. L'Ermitage Bel Air Medical Hotel, un’oasi termale incastonata nella parte nord-orientale del Parco naturale dei Colli Euganei, in località Monteortone, a due passi dal Santuario della Beata Vergine della Salute e a soli 5 minuti d'auto dal centro di Abano Terme, è il massimo che potrete desiderare per il vostro soggiorno. Da sempre fra i primi hotel termali della zona, la parte più antica del complesso alberghiero risale alla fine dell’Ottocento ed è riconoscibile nella scenografica architettura della sala ristorante, con balconata e travi e vista, che fa ritornare indietro nel tempo. Risalendo ancor più a ritroso, le cronache raccontano che già in età medioevale gli abitanti del luogo erano soliti immergersi nelle sorgenti naturali che bagnavano l’attuale proprietà. Dal 1972 l’hotel è gestito con passione e competenza dalla famiglia Maggia, dinastia di albergatori che da quattro generazioni si dedica alla qualità dell’accoglienza, che grazie ad un'intuizione di Marco Maggia, erede della dinastia e proprietario insieme alla sorella Silvia della struttura, creata dal bisnonno, ha saputo portare dentro l'Ermitage Bel Air la scienza, sviluppando, dal 2010, un concetto nuovo di vacanza termale, che offre al mercato quello che per molti anni è stato un anello mancante del sistema sanitario e turistico: un’unica destinazione, completamente accessibile a tutti, dalla doppia natura alberghiera e sanitaria, capace di coniugare i servizi di un albergo di prima categoria sia con l’universo dei servizi termali, sia con la medicina poli-specialistica a indirizzo preventivo e riabilitativo. Un'idea nuova che supera la vecchia filosofia che da sempre separa la medicina dalle terme, il turismo dalla salute, gli anziani dai giovani, gli ammalati dai sani. Il Centro Medico dell’Ermitage Bel Air si occupa di tutte le patologie che pregiudicano le capacità di movimento, siano esse croniche o temporanee, conseguenza dell’invecchiamento, di traumi o di interventi chirurgici grazie ad un servizio estremamente personalizzato realizzato dall’equipe medico-specialistica dell’hotel composta da un medico fisiatra, un chirurgo ortopedico, un reumatologo e un nutrizionista. Inoltre, da qualche anno, per offrire un servizio ancora più completo, l’Ermitage ha siglato accordi con i migliori centri di diagnostica e chirurgia del Veneto dando vita ai programmi Global Care che consentono di gestire con un unico referente sanitario la diagnostica, la chirurgia, la preparazione dell’intervento e la riabilitazione post operatoria. I servizi sanitari sono erogati in convenzione diretta con le principali assicurazioni italiane in regime esclusivamente privatistico. Inoltre, in collaborazione con l’Hospice Pediatrico di Padova, per non dimenticare chi ha più bisogno, uno specifico progetto, denominato "Il Sogno di Eleonora", è dedicato a bambini e ragazzi affetti da gravi patologie invalidanti al fine di garantire a loro e alle loro famiglie programmi riabilitativi intensivi e residenziali a titolo completamente gratuito.

Proprio per queste tante peculiarità, di recente l'hotel ha ottenuto, nel corso dell’Hospitality Day svoltosi al TTG di Rimini, il primo premio nella sezione “Mobility” del “Village for All Awards”, cioè l'hotel più accessibile d'Italia. Il "V4All" è il marchio di qualità italiano leader nella identificazione di strutture del settore turismo e ospitalità pienamente accessibili, capaci cioè di garantire un offerta ed una esperienza turistica davvero per tutti.

Anche la ristorazione è un punto di forza dell'hotel che, grazie alle collaborazioni intercorse negli anni con l’Istituto di Fisiologia Umana dell’Università degli studi di Milano e alla supervisione del personale medico dell’hotel, è in grado di elaborare menu salutistici personalizzati, esclusivamente stagionali, realizzati con ottimi prodotti a km. zero di piccole realtà dei colli euganei o del distretto Veneto, in grado di soddisfare il buongustaio più esigente, ma anche essere appaganti per coloro che hanno gravi problemi di sovrappeso o rischio cardio-vascolare.

Il Basil Menù (i cui piatti sono preparati con i prodotti migliori e con i più avanzati metodi di cottura per una cucina naturale, gustosa e sana) accompagna l’ospite secondo i suoi bisogni e desideri grazie a tre diversi percorsi nutrizionali: Enjoy, Balanced e Veggie. Nel Menù Enjoy rientrano i piatti della tradizione italiana in cui l’unico obiettivo sono gusto e piacere: tali piatti sono consigliati agli ospiti sani di giovane età, che pratichino una costante attività fisica. Nel Menù Balanced rientrano tutti gli ingredienti della tradizione mediterranea cucinati con gusto e con un’attenzione specifica alla prevenzione del rischio cardio-vascolare: tale menù è leggermente ipocalorico (circa 1600 calorie al giorno) e utilizza in modo sapientemente equilibrato carboidrati proteine e fibre nel rispetto dei parametri fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il Menù Veggie garantisce a chi ha esigenze sia di salutesia eventualmente etiche la totale assenza di prodotti di origine animale. L’assistenza di personal trainer e la possibile integrazione con le acque termali, fa dei programmi di Ermitage un’occasione ideale per migliorare la forma fisica senza rinunciare al piacere di una gustosa vacanza. Infine, già presente in alcuni pacchetti, dedicato ai bisogni dell’anziano, dell’obeso, del paziente ortopedico, neurologico o linfologico, non poteva mancare il Basil Plus, il menu personalizzato sulla base delle esigenze specifiche di ogni cliente.

La vacanza è anche scoperta del territorio. E questo è un territorio veramente interessante. A pochi passi dalla struttura c'è il Santuario della Madonna della salute, un luogo di culto mariano, a pochi chilometri si può visitare il Castello del Catajo, composto da ambienti interni ed esterni di rara bellezza, oppure il borgo medievale di Arquà Petrarca dove il poeta decise di stabilirsi dopo aver curato la scabbia ad Abano, nel 1364. Un po' più lontano, ma non di tanto, la bella Padova con la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto, la Basilica del Santo, il mitico Caffè Pedrocchi, per un piacevole momento di pausa e relax, l'Osservatorio Astronomico........

 

Programma inverno 2018

DAL 23 Dicembre 2018 al 13 Gennaio 2019

Le piscine coperta e scoperta, Tutti i servizi termali e tutti i reparti di Salute, Benessere e Medicina Specialistica saranno aperti ad uso esclusivo degli ospiti dell’Hotel!

EVENTI –  INTRATTENIMENTO & SERATE SPECIALI DELLA STAGIONE INVERNALE

a Dicembre

  • 23 Domenica, Aperitivo di Benvenuto – con il Sax e Piano di Lorenzo
  • 24 Lunedì, Cena della Vigilia con menù degustazione della nostra Tradizione – segue il Concerto Gospel della notte di Natale Live
  • 25 Martedì, Il pranzo di Natale con la famiglia Maggia – dopo cena Concerto di musica da Camera con il Trio Malipiero
  • 26      Mercoledì, Jazz & Wine Contest
  • 27 Giovedì, Gala Dinner  – con Angelo e Lori duo piano e voce
  • 28 Venerdì, Serata karaoke –  per i più timidi piscine aperte dopo cena fino alle 23.30
  • 29 Sabato, concerto classico – solo Pianoforte con il Maestro Kirschner
  • 30 Domenica Tradizionale Lotteria delle Feste – in palio soggiorni omaggio – per il Sostegno dell’Hospice Pediatrico di Padova
  • 31 Lunedì, Gran Galà di San Silvestro – Aperitivo con il Grand Buffet degli antipasti presso il salone Blu segue la cena di Gala al ristorante – segue Aspettando la Mezzanotte – Disco Vintage anni 70 con Angelo e Lori

…e a Gennaio

  • 01 Martedì, serata Pop – con I Bubble Live e le cover di Robbie Williams
  • 02      Mercoledì, 26 Mercoledì, Jazz & Choccolate Contest
  • 03 Giovedì, Gala Dinner – con Angelo e Lori duo piano e voce
  • 04 Venerdì, Serata karaoke –  per i più timidi piscine aperte dopo cena fino alle 23.30
  • 05 Sabato concerto classico – solo Pianoforte con il Maestro Kirschner
  • 06 Domenica dell’Epifania…risveglio con la Befana serata Pop con I Bubble Live e le cover di Robbie      Williams

 

Ermitage Bel Air – Medical Hotel
Via Monteortone, 50 - 35031 Abano - Teolo
Tel +39 049 8668111 - Fax +39 049 8630166
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - www.ermitageterme.it

Ermitage Medical Hotel: www.medicalhotel.it
Blog: www.ricettedelbenessere.it
Responsabilità sociale: www.ilsognodieleonora.it.