Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 04 Dicembre 2018
Stampa

3 dicembre 2018 – 13 gennaio 2019

@ Bistrò96

Cafè, vin et mirabilia

Corso Magenta, 96 – Milano

La parola latina “mirabilia” (meraviglie) fa riferimento al fenomeno collezionistico della Wunderkammer (“camera delle meraviglie”), sviluppatosi in Europa tra XVI e XVII secolo.

Queste collezioni comprendevano oggetti rari e bizzarri provenienti dal mondo naturale, i cosiddetti “naturalia”, oltre che manufatti curiosi e ingegnosi creati dall'uomo, chiamati “artificialia”. Collezioni di farfalle, animali esotici imbalsamati (come pesci tropicali e pappagalli), conchiglie, minerali, erbari e artefatti straordinari, nati da un’esecuzione virtuosistica, erano alcuni dei reperti più tipici, tutti accomunati dalla capacità di stupire. La “camera delle meraviglie” era dunque un grande reliquiario che custodiva “mirabilia”.

La mostra si propone di ricreare l’atmosfera di quei mondi racchiusi in una stanza con diorami popolati da pesci di carta, origami in miniatura, da Re, Regine, donne e cavalieri delle carte da gioco, con collezioni illusionistiche di finte farfalle, trafitte da veri spilli e catalogate secondo la vera nomenclatura scientifica, con rebus oggettuali da risolvere, mnemotecniche da decifrare e nature morte contemplative azzurre da contemplare. Un libro illeggibile, attraversato da uno spioncino panoramico per porta, invita a guardare l’esposizione di “mirabilia” attraverso un “occhio magico”.

 

Sito: http://www.simonacozzupoli.wixsite.com/simonacozzupoli

Facebook: http://www.facebook.com/simona.cozzupoli

Instagram: http://www.instagram.com/simona_cozzupoli/