Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Teatro
Pubblicato 13 Dicembre 2018
Stampa

 

 

Sul palco del Martinitt arrivano le tragicomiche di tre amici, vittime -più o meno dichiarate- della singletudine. Che, in un modo o nell’altro, fa sempre rima con solitudine… Un cult della risata alla francese, scritto a quattro mani dai giovani autori Rodolphe Sand e David Talbot, viene riproposto in salsa italiana, con tutti i nostri luoghi comuni. Divertimento garantito, anche grazie all’interpretazione scanzonata di un trio di veri fuoriclasse. In scena dal 20 dicembre all’8 gennaio. REPLICA SPECIALE A CAPODANNO. 

Di passaggio o di ritorno, per scelta personale o altrui, siamo stati tutti single prima o poi… Un tema ancora una volta attualissimo, trattato con sapiente ironia, arriva sotto i riflettori del Martinitt. Un cast di professionisti della risata, che il nostro pubblico ha già avuto modo in più occasioni di apprezzare e applaudire, porta in scena le aspirazioni spesso tradite, le disavventure, le riflessioni e le solitudini di tre amici, single non tropo convinti, in cerca del grande amore. Tre pianeti diversissimi, che inseguono la stessa orbita ma paiono girare a vuoto. Dopo una divertente collana di gag dallo humor pungente, cliché mai sorpassati, citazioni dolci-amare dal mondo dei cuori solitari e complicati intrecci sentimentali, il finale è a sorpresa. IL 31 DICEMBRE SPETTACOLO ANTICIPATO ALLE 20 E BRINDISI A SEGUIRE (45 euro)

 

SINGLES  Categoria Fuoriclasse

di Rodolphe Sand e David Talbot, diretto da Rodolphe Sand. Con Marco Cavallaro (Antonio), Antonio Grosso (Bruno), Claudia Ferri (Giuliana) e con la voce di Paola Cortellesi. Produzione La Bilancia.

In collaborazione con Claire Lemaréchal, traduzione e adattamento di Giulia Bernardini, Alexia Murray, Nick Nicolosi. Scene Rossella Inzillo, Costumi Giusy Nicoletti, Luci Stefano Valentini, Aiuto Regia Lilla Vancheri, Foto Patrizio Cocco.  

Amici da anni e single da troppo, Giuliana, Antonio e Bruno, stanchi di ritrovarsi ai matrimoni dei loro ex compagni di scuola, decidono di dare una svolta alla propria esistenza, iniziando a frequentare locali per single, club sportivi e imbattendosi in improbabili incontri al buio. Giuliana è una bibliotecaria alla spasmodica ricerca dell’amore; Bruno un uomo in carriera che puntualmente viene lasciato; Antonio un timido studente impacciato, segretamente innamorato di Giuliana, a sua volta non troppo segretamente infatuata di Bruno. Come si spezzerà questo circolo vizioso?

 

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10  - Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 24 euro spettacoli Fuoriclasse, 26 euro spettacoli Campioni. Abbonamenti a partire da 62 euro.

 

Il Martinitt - Un teatro entusiasta, dai grandi numeri (oltre 40.000 spettatori lo scorso anno e oltre 2200 abbonamenti in 9 stagioni), che crede davvero nei talenti –consolidati o emergenti- della moderna drammaturgia di casa nostra. Riflettori sempre puntati però anche sulla danza. Al quartiere, infine, il Martinitt ha regalato anche il cinema che mancava.

Seguici su ...