Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 03 Gennaio 2019
Stampa

 

L’8 gennaio verrà emesso il tributo per Pitti immagine. Contemporaneamente, la fortezza da Basso di Firenze ospiterà, all’interno del salone “Pitti immagine uomo”, la mostra “The fashion mailbox”. Non è finita…

Non solo l’emissione del francobollo per Pitti immagine, fissata all’8 gennaio con l’avvio, a Firenze presso la fortezza da Basso, di “Pitti immagine uomo”. In collaborazione con il Centro italiano filatelia tematica, per i quattro giorni (quindi fino all’11 compreso) di apertura del salone, i visitatori troveranno la mostra “The fashion mailbox”, dedicata ai rapporti che il mondo della moda ha avuto ed ha con quello delle cartevalori postali. Sarà allestita nella stessa sede, per la precisione in sala stampa.

Il percorso potrà essere esaminato pure durante gli appuntamenti successivi: “Pitti bimbo” (in svolgimento dal 17 al 19 gennaio) e “Pitti filati” (dal 23 al 25). L’ingresso, ad invito, è possibile dalle ore 9 alle 18; l’ultimo giorno di ogni manifestazione chiude alle 16.

 “L’iniziativa -commenta il presidente del Cift, Paolo Guglielminetti, che con il consigliere Fabrizio Fabrini ha seguito personalmente il progetto- rientra tra i nostri sforzi tesi a portare la filatelia, in particolare quella tematica, in ambienti diversi, così da farla conoscere e farne apprezzare le potenzialità. Con francobolli, foglietti, libretti ed annulli mostreremo appunto i non pochi collegamenti attraverso tre sezioni: Italia, Europa, resto del mondo”. Il progetto di allestimento è dovuto ad Alessandro Moradei, la grafica ad Alessandro Gori.

Il francobollo

Nel 2019 Pitti immagine compie trent’anni. Nel gennaio del 1989 fu proprio “Pitti immagine uomo” ad inaugurare la nuova denominazione del gruppo, seguita poi a ruota dalle altre rassegne: “Pitti immagine bimbo”, “Pitti immagine filati” e “Pitti immagine casa”.

Per festeggiare il giro di boa, debutterà il francobollo autoadesivo di taglio “B”: dal costo di 1,10 euro, è utile per spedire lettere ordinarie entro i venti grammi di peso all’interno dell’Italia. Tirato in due milioni di esemplari, figura inserito nella serie di lungo corso “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”. Propone un bozzetto del designer Italo Lupi. Offre la scritta “Pitti immagine” rappresentata con un carattere tridimensionale nero su fondo grigio ed avvolta in fili colorati: imita l’andamento di una cucitura sartoriale, a indicare la molteplicità degli interessi culturali e materiali dell’azienda: arte, design, moda, architettura, cultura.

L’immagine sarà rivelata soltanto con il giorno di emissione. La cerimonia di lancio si svolgerà alle ore 10.30 in palazzo Vecchio e contemporaneamente alla fortezza da Basso, cioè alla sede del salone, dove in sala stampa -all’interno di un’edicola- saranno riprodotti in grande formato il francobollo e le varie fasi del lavoro che ha portato alla sua realizzazione.

Il cift oggi

Con i suoi 420 soci, rappresenta una tra le associazioni italiane del settore più importanti. A tutto tondo gli argomenti affrontati, anche se quelli preferiti sono storia, sport in genere (con particolare riguardo al calcio), musica, scienza, ecologia-ambiente, arte.

Pubblica il periodico “Notiziario tematico”, che ormai ha superato il numero 200.

L’iscrizione annuale costa 40,00 euro, da versare sul conto corrente postale 22.57.95.02, intestato ad Alviero Batistini, via Tavanti 8, 50134 Firenze.