REDE: UN 2019 CHE PARTE DA MOLTE NOVITÀ 80 ANNI DI STORIA, DI CREAZIONI, MADE IN ITALY E SUCCESSI

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 04 Gennaio 2019
Stampa

 

È nel 1938 che Mario Re Depaolini decide di fondare a Parabiago il Calzificio Re Deapolini, storicamente noto come Rede.

Nel 2018  il Leader della calzetteria italiana ha celebrato il suo 80esimo anniversario, confermando lasua continua espansione e costante aggiornamento a livello di Company, tecniche produttive e collezioni.Il Calzificio ha saputo nei decenni conquistare il mercato italiano e internazionale, diventando leader autorevole nel settore della calzetteria.

Il Calzificio Re Depaolini ha vestitomilioni di persone a cavallo e due secoli, offrendo un prodotto di alta gamma e accessibile a vaste fasce di mercato, rispecchiando sempre i gusti del suo pubblico con un occhio di riguardo ai dettagli di stile e alle esigenze moda degli italiani, sviluppando negli anni diverse linee dedicate a soddisfare al meglio le richieste dei suoi clienti.

Fondato nel 1938, insieme all’azienda, il marchio Rede rappresenta il brand storico del calzificio, leader autorevole del mercato grazie all'alta qualità Made in Italy e ottant’anni di esperienza nel settore. Il marchio proposto a prezzi accessibili, vanta una vasta offerta di taglie e colori.

Nel 2010 il Calzificio di Parabiagosi preparava ad una nuova sfida: il lancio sul mercato del marchio RED, una nuova linea più ricercata, con uno stile distintivo, in grado di riflettere le tendenze del prêt-a-porter così come dello urban style.Il marchio raggiunge in pochi anni ottimi risultati, imponendosi sul mercato con una forte identità, parlando a un pubblico di alto livello grazie alla forza della sua grande tradizione storica. La distribuzione è ormai attiva in circa 500 punti vendita italiani e 150 esteri.

“Abbiamo ottenuto dei risultati sopra le attese. Sapevamo che il prodotto sarebbe andato bene, forte del know-how storico del calzificio, sinonimo di alta qualità e prodotti interamente Made in Italy. Ma i numeri registrati sono stati superiori alle attese e siamo molto felici che il pubblico abbia apprezzato così ampiamente le nostre proposte, che vantano un’identità ben precisa, grazie ai colori forti e alle fantasie stravaganti.” afferma Giovanni Marazzini, Sales Manager del Calzificio.

Un anno dopo, nel 2011, nasce la linea Rede1938, dedicata al dettaglio tradizionale, con un assortimento classico e senza tempo. Questa linea rappresenta la storicità della produzione Rede con modelli che, da decenni, vengono realizzati solo ed esclusivamente in Italia, elemento fondamentale del successo dell’azienda.

Alla crescita dei marchi RED e Rede1938, si aggiunge la partnership con Calvin Klein, nata nel 2013 con una collaborazione a tutto campo che prevede anche la produzione di calze in Italia, oltre che alla distribuzione sul territorio nazionale.

Quest’anno l’azienda ha annunciato a giugno, in occasione di Pitti Uomo, il suo debutto nel mondo del beachwear, che avverrà definitivamente con l’arrivo della prossima estate. La linea di costumi per la prossima P/E 2019 propone un modello di boxer in tessuto fast dry, declinato in 21 stampe diverse con fantasie e pattern che riprendono quelle della collezione calze della stessa stagione. A rendere il progetto “RED UNDERWATER” completo, anche proposte in tinta unita sviluppate in versione boxer, t-shirt e telo mare.“La brand extension parte dalla necessità di offrire una maggior offerta al cliente durante la stagione estiva, un’idea per fidelizzare maggiormente chi apprezza inostri prodotti anche d’estate, stagione in cui il brand è meno visibile.” dichiara Giovanni Marazzini.

“Negli anni l’azienda ha messo in atto un processo di re-styling totale, che ha saputo innovare e abbracciare nuovi mezzi di comunicazione e di distribuzione in maniera disinvolta e attuale, riuscendo ad affermarsi come una delle poche eccellenze produttive ancora interamente localizzate in Italia. Siamo molto orgogliosi di questo traguardo, il nostro grazie va a tutti i dipendenti, agenti e clienti che ci hanno seguito in questo magnifico percorso.” Conclude Giovanni Marazzini.

Per quanto riguarda la prossima stagione invernale 2019-2020, che verrà presentata in occasione di Pitti Uomo 95, RED ha deciso di ispirarsi alle buone abitudini di stile dei gentiluomini inglesi. Il prossimo inverno l’uomo RED è una rivisitazione anarchica e post moderna a metà fra Oscar Wild, Cary Grant e Sean Connery: abito in tweed sartoriale, ventiquattr’ore in pelle, l’ultimo accessorio high tech sempre con sé e orgoglioso del tocco di stile portato alla caviglia.È proprio la calza che accende l’eleganza dell’abito ispirato ai colori della city del nuovo gentleman metropolitano: una collezione dai filati ultra sottili, che si alterna fra pattern minimal e macro disegni, intrecci jacquard e tinte unite che si ispirano ai toni ambrati del whiskey.

Durante la manifestazione Pitti Uomo 95, il brand presenterà anche la nuova linea packaging pensata per valorizzare ancora di più i propri prodotti, contraddistinti da un knowhow tutto italiano di oltre 80 anni.