Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 28 Febbraio 2019
Stampa

La Martina entra a far parte del circuito di top brand che partecipano al MIPEL per presentare a stampa e buyer lo sviluppo del progetto organico e integrato che sta portando avanti nelle proprie collezioni fashion, evolvendosi di pari passo con le novità del marchio, costantemente impegnato nei temi di innovazione aziendale, prodotto, immagine e relazione con i consumatori, proponendo capi e accessori che combinano valori, tradizione e look sempre più nuovi.

Il debutto al MIPEL è infatti segnato da una collezione che trasforma i precedenti riferimenti della pelletteria La Martina e che non a caso sarà svelata in un contesto prestigioso, strategico e internazionale, punto di riferimento del settore per indagare le tendenze della prossima stagione.

Il motto di questa FW 19-20 potrebbe essere dunque riassunto nell’espressione “Unhinge the system”, a segnalare la rottura con il passato e la nascita di nuovi schemi, nuove iconografie e nuovi stili che reinventano con attenzione elementi iconici ed elevano la borsa e gli accessori a focus di collezione, per una proposta fashion a 360°.

L’Argentina, l’eleganza, i pellami e le rifiniture a mano convergono così in borse pensate per tutte le occasioni e per interpretare la vita di chi le indossa, con proposte ideate per il mercato europeo e internazionale che si alternano tra sapori extra chic e sfumature più rock.

La linea donna – pensata per una femminilità trasversale e senza età – si arricchisce di bordeaux, rosa, blu, peltro, colori metallizzati e combinazioni cromatiche esplorate in particolare nell’accostamento tricolore.

Tra le impunture a mano che ricordano il mondo della selleria, le pelle a concia vegetale dipinta a mano e le marchiature a fuoco, fanno incursione motivi Guarda Pampa in cobalto, stampe cocco, borchie disposte secondo motivi geometrici e frange e ricami a rilievo che donano tridimensionalità al nero, tutti proposti su shoulder e tote bag, borse a cartella o a secchiello, zainetti e city bag. La versatilità dei modelli diventa così un’opportunità di scelta, abbinabile con facilità, che affianca borse iconiche ed evergreen a modelli divertenti e super trendy.

Si distinguono in particolare le novità nelle minuterie decorative, che in alcuni modelli si trasformano dalla tipica chiusura a staffa in elementi altamente ornamentali di forte richiamo al Fileteado Porteño e all’identità Argentina o ancora in un ferro di cavallo da cui irrompono due giocatori di polo, colti in azione e sospesi in un salto dinamico, per rafforzare sempre più le origini e la storia di La Martina.

Nella proposta uomo, il talento, la passione, l’audacia e il fair play del brand sono tradotti in borse, duffle bag e piccola pelletteria dalla linea sportiva, che evocano il mondo del polo attraverso dettagli, cuciture e soluzioni grafiche, tra le quali emerge come novità il logo tipografico La Martina, reso tridimensionale grazie all’ombra creata dall’aggiunta del secondo colore.

La collezione, improntata allo stile college e sporty leisure, è così composta da mondi fatti di pellami lavati con patch o dall’influenza vintage o ancora linee stampate dal gusto urban, tutti declinati in zaini, tracolle e maxi marsupi da cui fanno capolino le versioni super tecniche in pellame a concia vegetale con protezioni in gomma, per un contrasto tra forme moderne e materiali caratteristici.

Accanto alla main collection saranno presentati poi dei progetti speciali, tra i quali figurano la capsule Guards e la linea Isidoro.

Guards – introdotta nel 2011 per l’abbigliamento – entra in novità assoluta anche nel mondo della pelletteria per l’uomo e la donna, con borse d’alta immagine e dalle forme nuove, ispirate alle uniformi da cerimonia o da parata delle guardie reali inglesi, mixandole con ricami, decorazioni e applicazioni ispirate al polo nel Commonwealth. Isidoro è invece un progetto dal sapore vintage, in cui pellami pregiatissimi sono proposti con dettagli di pelle laserata ad intreccio, combinando nei diversi modelli la matericità del pellame intrecciato con le superfici lisce della pelle lavata, robusta ma sofisticata, per una linea essenziale e allo stesso tempo preziosa.