ZILLI, L'ARTE DEL COLORE

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 24 Maggio 2019
Stampa

ZILLI, casa di moda fondata a Lione - la capitale europea della seta - ha arricchito l’universo dell’abbigliamento maschile con un’ampia gamma cromatica audace e innovativa, guadagnandosi così un ruolo importante nel segmento lusso e alta moda maschile.

Ricchezza dei colori

Il primo giubbotto ZILLI, nel 1965, riscuote grande successo per la bellezza del suo nero, profondo e magnetico. Da allora in poi la Maison francese immagina le più cangianti delle sfumature: il coccodrillo diventa blu di Francia o rosso borgogna, il pitone passa dal turchese al verde acqua, mentre il puledro lavanda o l’agnello verde acceso reinventano il giubbotto simbolo di ZILLI.

ZILLI, unica al mondo a proporre una collezione permanente di 32 colori di cravatte in tinta unita, è un vero e proprio punto di riferimento del settore.

Gioco di contrasti

Il talento di ZILLI risiede anche nel gioco di contrasti che sottolinea la raffinatezza dei capi: come dimostrano la zip rossa su giubbotto vinaccia, il bordo arancione su giacca di bovino blu scuro, le cuciture blu di Prussia su giubbotto cammello, le impunture giallo vivo o in filo d’oro sulle camicie o ancora i dettagli di colori accesi su patte e pistagne.

Z I L L I .COM

FACEBOOK .COM/ Z I L L I

INS TAGRAM.COM/ Z I L L I .O FF ICIAL