Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Enogastronomia
Pubblicato 09 Ottobre 2019
Stampa

Settembre porta via la cara estate e con l’arrivo dell’autunno nonché del primo freddo, Matteo Fronduti, chef-patron del ristorante milanese Manna, nonché primo Top Chef d’Italia, ha pensato bene di realizzare un menù che, fra nuove creazioni e best-seller, promette di rallegrare stomaci e palati dei clienti.

 

 

Addentrandoci nella selezione della carta, caratterizzata dagli stravaganti nomi dei piatti, firma di Matteo Fronduti, ma anche da sapori gustosi e accattivanti, troviamo Fortunato, originale antipasto composto da uovo affogato, purea di patate ratte 1:1 e vino rosso. Alternativa sfiziosa a base di pesce è, invece, A Mezzanotte Torna, zucca gialla, gamberi rossi crudi, mandorle e “mostarda” di zucca, come anche Quasi Borsch, cefalo affumicato, brodo di barbabietola, rafano, aneto e yogurt. Per i “carnivori” più temerari, infine, torna Batticuore, battuta di cuore di bue, nocciole, erba ostrica e senape.

 

Per quanto riguarda I primi, Eleganza, pasta, fagioli, cozze crude, cozze cotte e cotenna, propone un mix tutto da scoprire, mentre Ajo e Ojo spaghettoni, aglio, olio, peperoncino, scampo crudo e limone porta in tavola un piatto semplice della tradizione rivisitato alla prorompente maniera dello Chef. Pani Ca’ Meusa riso mantecato, caciocavallo, milza, marsala e pane tostato, rielabora, invece, in versione primo e in modo assolutamente originale, il celebre e saporito street food siciliano. Conclude l’originale proposta di Manna Azdora, tagliatelle all’uovo, burro, timo, porcini e bagoss.

 

Anche i secondi sono tutto un programma: Riassunto di Bollito, gallina e tartufo nero, lingua e salsa verde, cotechino e mele, biancostato e senape, è un piatto piuttosto strutturato, che equilibra e abbina con sapienza sapori ed elementi fra loro molto diversi. Anche In Porchetta, seppia nera, sugo d’arrosto, finocchietto, alloro e lattughe cotte unisce in maniera innovativa il pesce con elementi legati alla carne. Per chi ama il fritto, poi, non poteva mancare FrittoFrittoFritto, coscia di anatra, funghi, fegato grasso e fichi. Infine, Non Bello, scorfano, salsa di scorfano al miso, bietole e melissa, esalta appieno la bontà della materia prima con ingredienti presi in prestito anche dalla cucina giapponese.

 

A conclusione, come ogni menù che si rispetti, i dessert, per regalarsi un momento di dolcezza: Vai Via Dottore, tarte tatin e gelato alla vaniglia è uno dei best-seller di Manna, sempre presente perché molto richiesto. I golosi di cioccolato, però, apprezzeranno sicuramente anche Loacker, wafer di cioccolato e frutta secca e caramello salato, mentre per chi cerca a fine pasto un sapore più fresco Un Margarita, tequila ghiacciata, succo di lime e agrumi freschi è la scelta ideale. Tipico della stagione autunnale invece, Caco, gelato di torrone, cachi e pepe di sichuan.

 

Quest’autunno passato in città sarà, dunque, assolutamente da gustare, grazie ai nuovi piatti di Matteo Fronduti che, oltre al gusto e alla bontà, portano in tavola ingredienti accuratamente selezionati e lavorati con amore.

 

Per alcune portate è disponibile anche la mezza porzione; inoltre, a pranzo il menù si integra con l’offerta di business lunch. Coperto e servizio sono inclusi nel prezzo.

 

Manna Ristorante

Piazzale Governo Provvisorio 6

20127 Milano

Tel. 02.26809153

www.mannamilano.it

Chiuso la domenica