Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 10 Febbraio 2020
Stampa

Improvvisamente mi è sembrato che quel piccolo pallino, carino e blu, fosse la Terra. Ho alzato il mio pollice e ho chiuso un occhio, e il mio pollice ha coperto il pianeta Terra. Non mi sono sentito grande. Mi sono sentito molto molto piccolo.

Neil Armstrong

 

Spesso è necessario allontanarsi da casa per guardarla da un punto di vista differente. Il privilegio di

viaggiare consente la nascita di nuove prospettive e ci spinge a guardare più in profondità dentro di

noi.

In un recente viaggio a Soneva Fushi – Maldive, mentre mi immergevo letteralmente, in un mondo

sconosciuto, una serie di realizzazioni spoglie mi sono apparse evidenti. Affascinato dalle milioni di

sfumature di blu, dalle forme astratte in continua evoluzione create da un gruppo di pesci, dal fogliame

alieno sottomarino e dai coralli straordinari, è stato un enorme sforzo ricordare la bellezza che mi si

palesava davanti – un’esperienza che è stata in parti uguali surreale e umiliante.

Il cielo infinito e la vastità del blu dell’oceano che ti fissano, conferiscono un chiaro senso di scala alla

coscienza. Ho esplorato le nozioni di un habitat avvolto nei ricordi, le sottigliezze di nostalgia che guidano

le mie collezioni passate. Ma la realtà attuale di tutto ciò è scoraggiante per non dire altro.

Mia figlia di quattro anni, Aarna, desidera un limpido cielo blu, mentre i livelli di inquinamento a Nuova

Delhi, la capitale dell’India, sono alti in modo allarmante. Siamo di fronte ai risultati delle nostre stesse

azioni. Non c’è bellezza in quello che oggi sta accadendo intorno a noi, ma l’immaginario vivido del

pianeta, incontaminato e selvaggio, ci spinge verso un senso di ottimismo e dipinge un ritratto pulito di

ogni grammo di vita che stiamo perdendo ogni secondo che passa. Ricordo di aver guardato il film di

animazione Madagascar per l’ennesima volta con mia figlia. Lei è rimasta colpita dalle piante e dagli

animali che costituiscono l’ecosistema di una giungla massiccia, e anche io. Abbiamo viaggiato fino ai

piedi dell’Himalaya ed eravamo circondati della natura selvaggia incontaminata. Queste diverse

esperienze hanno plasmato il mio approccio agli abiti in questa stagione mentre facciamo il nostro

debutto nel calendario dell’alta moda.

Interi ecosistemi di flora e fauna sono stati delicatamente ricamati a mano. Ci siamo spinti oltre per

scoprire nuove frontiere nella nostra esplorazione del ricamo tridimensionale che conferisce una forma

distinta spostando l’essenza alla silhouette. Con pezzi che per essere realizzati hanno richiesto più di

cinquemila ore di lavoro, la collezione segna un grande passo in avanti mentre definiamo i nostri codici.

Le ultime stagioni hanno visto una crescita del 50% negli affari con un calo del 10% nei numeri di

produzione. Stiamo riducendo la quantità di abiti da produrre mentre cresciamo come business che

impiega più di mille artigiani appartenenti alla comunità artigianale indiana. La lentezza ci impedisce di

incorporare un ritmo umano naturale al processo di creazione, il più grande lusso del momento.

L’iniziativa di prendere parte all’alta sartoria è una decisione guidata dall’intenzione di soddisfare una

domanda per la nostra moda a sostituzione della necessità di creare una domanda. Espresso con

l’amore per tutte le persone coinvolte e il valore per l’ambiente in generale, grande forza si trova nel

processo.

Come David Brower osserva astutamente,

“Noi non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli”.

È un piacere per noi collaborare con due brand di gioielli provenienti dall’India – Mehta & Sons e Anjali

Bhimrajka Fine Jewels, mentre esplorano una traduzione della nostra ispirazione collettiva tramite la loro

competenza e genialità.

“L’affinità di Rahul Mishra verso la sua ispirazione primaria infonde energia nella sua collezione che è

congruente con il processo di design da Mehta & Sons. È una rappresentazione dei sentimenti della

nostra ispirazione personale ed esperienza del mondo naturale. In questa collezione abbiamo fatto un

patto lontano dal nostro atteggiamento tradizionale di gioielleria, invece di accentuare i materiali

preziosi ci siamo concentrati sull’ispirazione che è al centro di tutto. È un costante sforzo procurare i

materiali eticamente e crediamo che ciò si traduca in creazioni sane”- Narendra Mehta

“L’abilità di passare da una visone antropocentrica della natura e considerare gli esseri umani come

parte integrante del cerchio esponenziale della natura ha definito i disegni di questa collezione. Il

giocare di Rahul Mishra con materiali e dimensioni è complementare ai nostri disegni. In questa

collezione, sia Narendra Mehta ed Io abbiamo giocato con interpretazioni letterali e astratte di paesaggi

tropicali. Abbiamo creato sculture, motivi ed elementi della flora, fauna e forme geometriche della

natura per incontrare l’eterogeneità dei pezzi di Rahul.” – Dr. Anjali Bhimrajka

RAHUL MISHRA

Il brand, con due negozi monomarca in India e un fiorente canale di distribuzione nazionale e

internazionale, si basa sulle idee di sostenibilità che presentano la moda come uno strumento per creare

partecipazione e rafforzare la comunità artigianale.

Il nostro scopo definisce il processo. Il processo di tessitura e ricamo a mano fortemente rallentato ci

permette di costruire mezzi di sostentamento sostenibili per più di 1000 artigiani. Noi lavoriamo in stretta

collaborazione con il Ministero del tessile con l’obiettivo di sostenere l’eredità storica dell’artigianato

indiano.

Noi, come casa di design che lavora sulla filosofia delle 3 E: Environment, Employment and

Empowerment, miriamo a guardare al lusso con l’obiettivo della partecipazione e non solo al consumo.

“Il mio scopo è di creare posti di lavoro che aiutino le persone nei propri villaggi, io porto il lavoro da loro

piuttosto che chiamarli a lavorare per me. Se i villaggi sono più forti ci sarebbe un paese più forte, una

nazione più forte e un mondo più forte. La mia intera filosofia gira intorno a questo. Il prodotto passerà

attraverso l’evoluzione – cambierà, migliorerà – ma la filosofia è costante”. – Rahul Mishra.

A B F JEWELS

Anjali Bhimrajka Fine Jewels è un marchio che coniuga gioielli indiani in stile classico e tradizionale con

l'etica moderna dell'essere donna. I gioielli di una donna sono più che semplici ornamenti, sono un

potenziale cimelio che può portare eredità nel tempo. La profondità del concetto caratterizza i pezzi

creati sotto la nostra etichetta, collegati con qualità senza compromessi e uno spirito impavido per

spingere i confini dell'artigianato.

MEHTA & SONS

Mehta And Sons al suo interno è l'eredità della gioielleria attraverso quattro generazioni che la nostra

famiglia ha affinato finemente. Dalle miniere al mercato, siamo presenti ad ogni fase e realizziamo pezzi,

specializzati in pietre preziose rare e grandi diamanti. Con un'attenzione particolare per i disegni

multidimensionali, l'architettura complessa che è accompagnata da una gamma eclettica di tagli e

colori, Mehta & Sons è in grado di concretizzare l'ispirazione in pezzi impeccabili che deliziano ed

esaltano gli intenditori di gioielli.