Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Sport
Pubblicato 26 Febbraio 2020
Stampa

La spettacolare gara Pitztal Wild Face Extreme Freeride non è proprio pensata per i deboli di nervi. Si scia per 1.500 metri di dislivello attraverso terreno non preparato. Vince il più veloce.

A metà marzo 2020 il Mittagskogel al Ghiacciaio della Pitztal, alto 3.162 metri, sarà popolato da freerider audaci. Perché allora la parola d'ordine sarà: via libera all'11ma edizione della gara Pitztal Wild Face Extreme Freeride. La sfida contro il tempo è aperta a tutti i freerider che si credano capaci di affrontare 4,6 chilometri di piste non preparate e 1.510 metri di dislivello. Conta come evento di qualificazione 2 stelle del Freeride World Tour. Qui i partecipanti possono collezionare punti per la serie Freeride World Qualifier.

In questa gara ognuno cerca alla partenza la linea di discesa a valle migliore per se. Conta solo il tempo – vince il più veloce. Giovedì si può studiare il terreno, il venerdì è il giorno della qualifica e il sabato è la giornata della gara. La sera di sabato, a partire dalle ore 20 si festeggia all'Hexenkessel di Mandarfen.