A NANTES, IL “VOYAGE” CONTINUA......

Situata nella zona occidentale della Francia, e precisamente nel dipartimento della Loira Atlantica, alla foce della Loira e a meno di 50 chilometri dalle rive dell’Atlantico, Nantes è una città elegante, vivace, creativa e dal fascino molto particolare, che da qualche anno attrae migliaia di turisti sedotti dalle sue meraviglie e dalla facilità con cui raggiungerla grazie ai tanti voli che arrivano all’aeroporto, a sud della città, di Nantes Atlantique, il principale della Francia occidentale.

Parte della sua fama è dovuta alle “tracce” lasciate da un suo storico figlio, Jules Verne, uno dei massimi scrittori dell’Ottocento e ideatore del genere fantascientifico nella sua prima costruzione contemporanea. Per questo motivo e non solo, si presenta come una città adatta al turismo culturale, ma è solo uno dei tanti aspetti che si possono soddisfare visitandola. Tra gli altri, è stata scelta come Capitale Verde dell’Unione Europea per il suo contributo ai progetti ecologici che ne hanno fatto una città verde grazie ai suoi numerosissimi parchi e giardini, basti ricordare il Jardin Extraordinaire e lo spettacolare belvedere di Tadashi Kawamata sulla collina e, nel 2019, Capitale Europea dell'Innovazione in riconoscimento della sua straordinaria capacità di valorizzare l'innovazione per migliorare la vita dei suoi cittadini e del suo modello di governance aperta e collaborativa. Scoprila è semplice. Non serve neppure una guida turistica, ma semplicemente la linea verde dipinta sui marciapiedi  e sulle strade della città, un percorso di 15 km, affiancato da una pista ciclabile, che colleziona i principali monumenti e i luoghi da non perdere della città. Un filo di Arianna, che prende il nome di “Le Voyage à Nantes con una trentina di tappe memorabili fra spazi pubblici, esposizioni, nuovi luoghi di convivialità e angoli insoliti…..

Sicuramente meritano una sosta il Castello dei Duchi di Bretagna, l'ultimo e il più grande dei castelli della Loira, recentemente riportato al suo antico sfarzo, imprigionato da mura di granito, interrotte da sette torri collegate da bastioni, omaggio architettonico all’orgoglio bretone e all’indomita Anna, due volte regina di Francia; les Machines de l'île, un progetto artistico nato dall’immaginazione di due visionari innovatori francesi, Pietre Orefice e François Delarozière che si colloca un po’ a metà tra i mondi inventati da Giulio Verne, l’universo meccanico di Leonardo da Vinci e la storia industriale della città di Nantes visto che si sviluppa sul sito degli antichi cantieri navali; la Torre di Bretagna, la più alta della città con suo artistico Le Nid, il bar situato al 32 ° piano, ideale per prendere un drink e godere di una vista mozzafiato fino al bellissimo Jardin de Plantes, luogo perfetto per una passeggiata tra prati all'inglese, viali, stagni e corsi d'acqua….. Un’esperienza unica in Francia, anzi nel mondo che durante l’estate coinvolge anche i locali che oltre a riscoprire monumenti imperdibili delle propria città possono ammirare nuove esposizioni e installazioni estemporanee, che conferiscono alla città un’atmosfera surrealista, nella quale ogni angolo di strada può riservare una sorpresa inaspettata permettendo di osservare artisti, creativi, giardinieri, cuochi, DJ e writers che si esprimersi in spazi pubblici,  di partecipare a spettacoli, concerti, fest-noz (feste della notte), crociere sull’Erdre, festival di musica del mondo o di jazz nonché di godere di una gustosa gastronomia conviviale “annaffiata” dai vini della Loira. La kermesse, che avrebbe dovuto svolgersi dal 4 luglio al 30 agosto 2020, causa la crisi sanitaria del Coronavirus cambia data, ma continua……… Dall’8 agosto al 27 settembre 2020, infatti, nel rispetto delle regole e delle limitazioni, il percorso sarà riattivato con nuove opere e una passeggiata all’aria aperta che anche se più limitata dell’originale porterà a scoprire suggestivi dintorni.

Un viaggio come sempre ricco di emozioni per grandi e piccini che si concluderà con tre interessanti appuntamenti alla fine di settembre con la grande serata dei tavoli di Nantes (venerdì 25), dalla Notte del Furgone (sabato 26) inizialmente prevista per l'apertura il 4 luglio e dal mercato degli agricoltori domenica 27 settembre ……. e che avrà grandi nomi tra gli artisti invitati: Mrzyk & Moriceau, Martine Feipel & Jean Bechameil, Stéphane Thidet, Evor, Vincent Olinet, Nathalie Talec, Lilian Bourgeat, Eric Croes, Vincent Mauger, ecc…

www.nantes-tourisme.com #EploreFrance #FrmHome