Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Moda Tendenze
Pubblicato 16 Giugno 2020
Stampa

Sting accelera nella sostenibilità. Per ottenere una riduzione nell’utilizzo della plastica usa e getta, il brand eyewear del gruppo De Rigo si è interrogato su come rendere meno nocive per il pianeta le diverse parti che compongono la confezione di un paio di occhiali, dall’astuccio alla bustina, fino all’espositore presente nel negozio dell’ottico. Ogni componente è quindi riciclabile, non plastificato e certificato FSC (Forest Stewardship Council), regolarmente tracciato e realizzato con materie prime derivanti da foreste gestite secondo principi eticamente corretti. Alcune componenti sono state anche reinventate per dare vita a nuove opportunità di utilizzo. Sting, ad esempio, ha trasformato il classico astuccio porta-occhiali in una pratica borraccia.

Il brand ha inoltre deciso di affiancare la onlus Save the Planet impegnandosi a compensare le proprie emissioni di Co2 nell’atmosfera, contribuendo così a ridurre l’impatto dannoso provocato sull’ambiente. Sting sosterrà l’iniziativa ‘Amazzonia respiro del mondo’, campagna di raccolta fondi a favore dell’Escola Agricola Rainha Dos Apostolos di Manaus che, nel cuore della foresta pluviale, promuove il rispetto e la tutela dell’ecosistema. Infine il marchio ha presentato ‘Your Talent, Your Future’, attività che coinvolgerà oltre duemila classi delle scuole superiori italiane impegnate in un contest di progettazione per l’occhiale del futuro che premierà le idee migliori con buoni spesa per istituti e ragazzi.