FRANCIA: MARE & MIDI PER LE TUE VACANZE DI FINE ESTATE

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Turismo & Benessere
Pubblicato 07 Settembre 2020
Stampa

 

Vacanze a settembre? Settembre è un mese perfetto per le ferie, sia per chi ha lavorato per tutta la bella stagione sia per chi vuole regalarsi qualche altra giornata di riposo prima della ripresa definitiva così come per chi non ama il caos, cerca prezzi più abbordabili e vuole godersi gli ultimi scampoli d'estate con una vacanza fatta di sole, spiaggia, scoperte, atmosfera……..

Quale meta? La Costa Azzurra e la Provenza sono mete ideali.

Ecco 4 proposte speciali, 4 mete ancora più affascinanti in autunno, che vi regaleranno una vacanza da ricordare e consigliare.

MENTONE, RIVIERA & MERAVIGLIE

A pochi passi dal confine italiano, Mentone, nota per le sue spiagge, i tantissimi giardini, considerati i più belli della Costa Azzurra, nonché la strepitosa Fête du Citron, che vede sfilare carri allegorici ricoperti con  tonnellate di limoni con cui vengono realizzate incredibili sculture, offre tante scoperte nel segno della natura, della cultura e del gusto. Dopo il mare e le splendide spiagge, da scoprire l’altrettanto splendido Museo Cocteau, nel grande spazio progettato dall’archistar Rudy Ricciotti e nella sede storica al Bastione, e poi il fascino delle stradine del centro con le sue case rossastre, la chiesa barocca di Saint Michel…..Imperdibili i borghi del litorale, che regalano panorami totali: Castellar, Gorbio, La Turbie arroccato a 500 metri d’altitudine con il monumentale Trofeo delle Alpi, Roquebrune-Cap Martin, con il famoso Cabanon di Le Corbusier e la Villa E-1027 di Elieen Gray, Saint-Agnès, uno dei più bei villaggi di Francia….E in fatto di gusto, il leggendario Mirazur, il ristorante migliore del mondo dello chef 3 stelle migliore del mondo, Mauro Colagreco! Che ha aperto sull’Esplanade de Sablettes, davanti al vecchio porto, anche la sua prima pizzeria, Pecora Negra, informale e per tutte le tasche: pizze e piatti della tradizione mediterranea no stop, dalle 11 alle 23.

OFFICE DE TOURISME MENTON RIVIERA & MERVEILLES

Palais de l'Europe, 8 Avenue Boyer

06500 Menton

www.menton-riviera-merveilles.fr

ANTIBES-JUAN LES PINS AL RITMO DEL JAZZ

La capitale francese del jazz, scenario di Jazz à Juan, un festival che si svolge in riva al mare alla Pinède Gould, la magnifica pineta di Juan-les-Pins, unanimemente considerato il più antico e prestigioso festival del Paese che ogni anno riunisce i più grandi nomi della musica jazz, è sempre piacevole da scoprire e riscoprire. Andando sul mare a passeggiare fra le ricchezze naturali del Cap d’Antibes, nei luoghi amati da Picasso, Ernest Hemingway, Scott e Zelda Fitzgerald…….Splendida la passeggiata lungo il sentiero del litorale, il Sentiero di Tire-Poil, all’estremo sud di Cap d’Antibes, 5 km circa (2 ore). E poi girando per il cuore antico di Antibes, racchiuso fra i bastioni, fra le vie delle boutiques, le terrazze dei ristoranti, il porto Vauban, il fiorito quartiere Safranier dove si mantengono vive le tradizioni locali,grazie a un ricco calendario di feste, fino al tradizionale mercato provenzale, una vera e proprio attrazione turistica. Non perdete il banchetto che cuoce la socca, la tradizionale focaccia fatta con farina di ceci, cotta a legna anche se la fila è assicurata! Antro appuntamento imperdibile quello con la Strada dei Pittori, grazie alle riproduzioni installate nei luoghi in cui furono dipinte opere dei tanti artisti che sono stati qui, affascinati dalla luce unica e dai colori magici, così come il Museo Picasso al Castello Grimaldi, che presenta capolavori del grande artista, che nel 1946 ebbe qui il suo atelier e realizzò numerose opere lasciandole in dono al museo, ma anche opere di Nicolas de Staël, Hans Hartung, Miró. Da non mancare anche il piccolo delizioso Museo Peynet.

OFFICE DE TOURISME ANTIBES JUAN-LES-PINS

42, Avenue Robert Soleau

06600 Antibes

www.antibesjuanlespins.com

SAINT-TROPEZ, FRA VEG&MOSTRE

Icona degli anni '60, meta dallo stile più chic e casa della mitica Brigitte Bardot, Saint Trop’ è anche una delle più interessanti destinazioni gastronomiche del mondo. Dai ristoranti stellati di alcuni dei grandi della cucina francese (fra cui Alain Ducasse, Eric Fréchon), agli indirizzi "Veg' Attitude" (il progetto è diventare la prima destinazione Veg' in Francia), Saint Tropez aggiunge questo plus alle sue molte attrattive e alle spiagge leggendarie, a cominciare da Pampelonne, all’aperitivo sul porto, alle boutiques e le terrazze del centro. E alcune mostre imperdibili: fino al 31 ottobre Johnny Hallyday al Museo della Gendarmerie e del Cinema, un must della località dove sono stati girati tanti film famosi, dalla serie dei gendarmi con Louis de Funès ai film cult con Brigitte Bardot, icona di Saint Trop’. Altre tre importanti mostre sono da vedere fino all’11 ottobre alla Fondazione Linda&Guy Pieters di Place de Lices: Niki de Saint Phalle, Ben (artista che ha decorato anche il faro della località) e Gilbert&George. Imperdibile un assaggio della leggendaria tarte tropezienne, un dolce composto da una brioche guarnita di zucchero e farcita da un mélange di tre creme, inventata durante le riprese del film di Roger Vadim Et Dieu créa la femme e battezzata così dalla protagonista BB!

OFFICE DE TOURISME SAINT-TROPEZ

8, Quai Jean Jaurès

83990 Saint-Tropez

www.sainttropeztourisme.com

HYÈRES & PORQUEROLLES, IL MARE E L'ARTE

Località da non perdere in un viaggio nel sud della Francia. Le splendide spiagge e le piccole calette e calanquesdi Hyères e delle Iles d’Or, un piccolo angolo di paradiso con spiagge da sogno, dove la natura è conservata grazie a rigide norme di protezione ambientale, sono solo una delle tante attrattive. E’ un piacere infatti dopo una giornata al mare seguire nel centro storico il Percorso delle Arti, fra laboratori di artigiani e artisti, alla scoperta del patrimonio architettonico, illuminato la sera da proiezioni luminose. Non perdete le stradine pittoresche, su cui si affacciano case antiche dalle facciate colorate, e la bella Place Massillon, con i tavolini dei caffè all'aperto, ma anche i meravigliosi parchi e giardini abbarbicati sulla roccia, come il parco di Saint-Bernard.....Assolutamente da visitare Villa Noailles, capolavoro di Robert Mallet-Stevens sulla collina. I proprietari, i visconti di Noailes, ricchi aristocratici e mecenati d’arte, hanno ospitato qui artisti famosi da Alberto Giacometti a Jean Cocteau, Pablo Picasso, Luis Buñuel, Man Ray…Karl Lagerfeld ha dedicato alla villa una serie di fotografie, ispirato dalla sua architettura d'avanguardia. La Villa anche oggi è luogo di incontro di artisti e ospita dal 15 al 19 ottobre il Festival Internazionale di moda, fotografia e accessori di moda, una kermesse dove i giovani designer sono i protagonisti. Altro appuntamento, un tour in battello alle Iles d’Or, con Port Cros, interamente parco nazionale, terrestre e marino, e Porquerolles, l’isola più grande, dove trascorse lunghi periodi di vacanza lo scrittore Simenon. Qui la splendida Fondazione Carmignac ospita la mostra Prix Carmignac di Fotogiornalismo, 10 anni di reportages, fino all’1/11

OFFICE DE TOURISME D'HYERES 

Rotonde du Park Hotel, 16 Avenue de Belgique

83400 Hyères

www.hyeres-tourisme.com