Il nuovo

concetto

di attualità

News anno in corso

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Shopping Fashion
Pubblicato 11 Novembre 2020
Stampa

 

Dalla collaborazione fra la Casa di Alessandria e la Humphrey Bogart Estate nasce il cappello The Bogart by Borsalino Cut 5.

La forma è quella amata dall’attore hollywoodiano, cupola alta e tesa media, che nell’esattezza delle proporzioni traduce l’estetica di un’epoca. L’accostamento fra il feltro rasato nella speciale tinta curcuma e il nastro floreale a motivo poppy rimanda alla sofisticata ricerca stilistica Borsalino che trova questa volta ispirazione nei poeti maledetti e nel Decadentismo.

A sancire questo divertissement intellettuale, la frase di Humphrey Bogart incisa sul marocchino del cappello: “Mai fidarsi di un uomo che non beve”.

Tra gli anni Trenta e i Cinquanta Humphrey Bogart ha interpretato da protagonista decine di film impersonando ruoli da duro dal cuore tenero. La sua interpretazione più celebre è quella di Rick Blaine in Casablanca, film di Michael Curtiz del 1942 in cui Bogart indossa un Borsalino entrato di diritto nella storia del cinema. Quello fra l’azienda di Alessandria e la settima arte è un legame speciale: oltre a Humphrey Bogart in Casablanca, indossano cappelli Borsalino Jean-Paul Belmondo in Fino all’ultimo respiro (Jean-Luc Godard, 1960), Marcello Mastroianni in 8 1/2 (Federico Fellini, 1963), Robert De Niro in C’era un volta in America (Sergio Leone, 1984) e Tony Servillo ne La Grande Bellezza (Paolo Sorrentino, 2013).